Jazz e Bucks che vittorie Thriller! Ok Spurs

Miami Heat – San Antonio Spurs 101-119
MIA: Deng 11, Bosh 18, Wade 20, Dragic 10, Whiteside 14, Udrih 13
SAS: Leonard 23, Alridge 28, Green 15, Simmons 10, Marajanovic 11

San Antonio non fa prigionieri a South Beache con i 51 punti del duo Leonard-Aldridge batte gli Heat; texani che prendono le redini del match nel 2° quarto fino a toccare il +15 nel 3°, gli Heat ci provano e arrivano fino al -7 (80-87) dopo 3’ del 4° periodo, San Antonio non si scomporrà e risponderà un break di 7-0 per il +14 (80-94). Durante questo break espulso per fallo flagrant di tipo #2 Hassan Whiteside (gomitata).

New York Knicks – Washington Wizards 108-111
NYK: Anthony 33 (13 rimb), Porzingis 20, Lopez 14, Afflalo 11, Galloway 14
WAS: Dudley 14, Porter 13, Gortat 14 (10 rimb), Beal 26, Wall 28 (17 ass)

Uno straordinario John Wall (28+17) rovina l’esordio di Kurt Rambis sulla panchina dei New York Knicks, sconfitti di misura dai Wizards; a 5’ dalla fine della partita Knicks sul -2 (94-96) ma prima Galloway e poi Porzingis sbaglieranno 2 triple per il sorpasso nell’arco di 60”, la “House Of Guards” non perdonerà realizzando 10 punti (7 Wall, 3 Beal) per il +10 (96-106) a 1’51”!
Nel finale rimonta dei padroni di casa ma Wall non tremerà dalla luetta facendo 4/3 negli ultimi 6”.

Milwaukee Bucks – Boston Celtics 112-111
MIL: Antetokounmpo 14, Parker 10, Middleton 20, Carter-Williams 16, Monroe 29 (12 rimb), Bayless 14
BOS: Crowder 18, Sullinger 4 (11 rimb), Bradley 18, Thomas 15, Smart 12, Olynyk 15, Jerebko 13

Successo di misura anche per i Milwaukee Bucks sui Boston Celtics grazie alla freddezza ed astuzia dalla lunetta di Khris Middleton; finale in volata con Kelly Olynyk che fa 2/2 per il 111-111 a 1” dalla fine, rimessa Bucks nella metà campo di Boston e qui arriva la frittata da parte di Avery Bradley che commette fallo su Middleton cercando la rubata con 6 decimi sul cronometro.
Middleton mette il primo e furbescamente sbaglia il secondo impedendo così ai Celtics di tirare.

Dallas Mavericks – Utah Jazz 121-112 OT
DAL: Parsons 24, Nowitzki 17, Pachulia 7 (11 rimb), Matthews 16, Williams 23, Felton 17
UTA: Hayward 20, Favors 16, Gobert 14 (10 rimb), Hood 29, Lyles 11

Gli Utah Jazz non si fermano più, 7ima vittoria consecutiva stavolta conquistata all’overtime grazie a due magie firmate Rodney Hood e Gordon Hayward; a 7” dalla conclusione dei regolamentari Raymond felton fa 2/2 dalla lunetta per il +3 Mavs (110-107) ma 6” dopo Hood spara la tripla che vale il pareggio e il supplementare in quanto Deron Williams, ad 1” dalla sirena, non troverà il buzzer-beater.
L’overtime vive sul cardio-palma negli ultimi 100”, 119-119 a 1’47” dalla fine, non segna più nessuno con Parsons che a 24” sbaglia la tripla del potenziale sorpasso, palla ai Jazz con Matthews che commette fallo a 4” dalla sirena, rimessa Jazz, riceve Hayward che si butta dentro, esce dall’arco dei 3 punti e in step back, dall’angolo, segna la tripla sulla sirena per il successo!

Golden State Warriors – Houston Rockets 123-110
GSW: Barnes 19, Bogut 13 (11 rimb), Thompson 13, Curry 35m Iguodala 12, Speights 15
HOU: Ariza 19, Howard 16 (15 rimb), Harden 37, Thornton 15

Houston ci prova ma alla fine Golden State esce nell’ultimo quarto e vince la 42esima partita consecutive tra le mura dell’Oracle Arena; solito 1° quarto fuoco e fiamme dei campioni in carica (42-27) con Stephen Curry autore di 19 dei suoi 25 punti finali ma stavolta la patita non finisce qui! I Rockets rimontano e le squadre entrano nell’ultimo quarto sul 93-93!
Golden State però non ne fa un problema, piazza un parziale di 15-3 nei primi 5’ scappando sul +12 (108-96) il tutto con le seconde linee!!
Con questa vittoria i Golden State Warriors registrano la miglior partenza della storia dell’NBA con 47-4.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B