Ginobili: “Battere i Warriors? Non c’è modo”

Domani notte la Regular-Season ripartirà e con essa anche la caccia dei Golden State Warriors al record dei Chicago Bulls 1995/96, la franchigia di Oakland in questa prima metà di stagione ha battuto o meglio, demolito tutte quelle che sulla carta dovevano essere loro rivali tra queste i San Antonio Spurs, Manu Ginobili (38 anni) ha parlato un po’ rassegnato ma fiducioso sull’inarrestabile corsa dei campioni in carica.

Il veterano ex Virtus Bologna è ancora fermo ai box dopo l’operazione ai testicoli tenutasi il 4 febbraio e non c’è ancora una data per il rientro, durante la pausa dell’All Star Game Manu è tornato a casa rilasciando un’intervista al quotidiano argentino “La Nacion“; uno dei temi di questa chiacchierata era sul come si possono battere i Warriors, questa la desolante risposta di Manu:

Tutti parlano di come giocano bene i Warriors e noi lo abbiamo provato sulla nostra pelle, la gente si domanda come fare per batterli cosa che sembra al momento impossibile. Non so se c’è un modo ma al momento non mi importa.

San Antonio rimane la prima contendente ad Ovest dei campioni in carica, il tutto fa presagire ad una finale di Conference Westbrook-Durant permettendo, ed è li che il “Mascalzone Latino” punta forte

Batterli adesso vale solo una vittoria, loro stanno giocando un basket straordinario, hanno fiducia e spirito di squadra ma quando inizieranno i match “vivere o morire” allora proveremo a capire come batterli.

Per rimanere sempre aggiornati sul mondo NBA iscrivetevi al nostro canale Telegram CLICCANDO sul LOGO qui sotto dal vostro Smartphone o se avete l’app sul vostro computer.

t_logo

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B