Top 10 Giocatori con più maglie ritirate

Grazie all’annuncio dei Miami Heat del ritiro della maglia #32 di Shaquille O’Neal è nata questa speciale classifica in cui solo alcune grandi star della NBA sono riuscite ad essere così importanti da far ritirare la propria canotta da due squadre diverse.
Shaq oltre ad aver vinto 3 titoli dominando completamente la scena ad inizio anni 2000 con i Los Angeles Lakers, ne ha vinto un quarto con la collaborazione di Dwayne Wade a Miami nella stagione 2004-2005.

Questa è una classifica rara, visto che la maggior parte delle grandi leggende dell’NBA rimangono per tutta la carriera in una squadra, o comunque difficilmente si seprarano dalla franchigia che li ha cresciuti se non a fine carriera per trovare nuovi stimoli.

Numero 10
Charles Barkley (Philadelphia 76ers & Phoenix Suns)
Leader incontrastato sia dei Philadelphia 76ers dai quali è stato scelto al draft e ha militato per 8 stagioni, e dei Phoenix Suns dove giocò per 4 stagioni, in cui vinse anche il premio di MVP. L’unico rimpianto è non aver vinto il titolo, ma tutte e due le franchigie non hanno avuto nessun dubbio nel ritirare la #34 di Sir Charles

Numero 9
Earl Monroe 
(Baltimore Bulltes & New York Knicks)
“The Pearl” grande realizzatore divise la carriera tra i Baltimore Bullets (Washington Wizards) e i New York Knicks cambiando il numero spostandosi tra una franchigia e l’altra; il 15 a New York e il 10 per i Bullets/Wizards

Numero 8
Michael Jordan
(Chicago Bulls & Miami Heat)
Dopo essere diventato il più grande giocatore di sempre con la maglia dei Chicago Bulls, MJ fece un secondo ritorno a Washington per sole due stagioni, nonostante quest’ultima breve parentesi i Wizards non ritirarono la sua uniforme…ma lo fecero i Miami Heat per il volere di Pat Riley che fece fare una maglia metà Bulls e metà Wizards dicendo che nessun giocatore degli Heat avrebbe mai indossato il #23

jordan miami jersey

Numero 7
Clyde Drexler (Portland Trail Blazers & Houston Rockets)
Dopo aver provato a contrastare senza successo con i suoi Portland Trail Blazers i Chicago Bulls di Michael Jordan, Drexler venne ceduto praticamente a fine carriera agli Houston Rockets, dove in collaborazione con Olajuwon, vinse il tanto agognato titolo. La sua #22 venne ritirata anche dai Rockets.

Numero 6
Bob Lanier (Detroit Pistons & Milwaukee Bucks)
Questo Hall of Famer dominò i pitturati di tutta l’NBA con la maglia dei Detroit Pistons e i Milwaukee Bucks, dimostrando a tutti che i lunghi possono tirare alla grande i tiri liberi. Con il suo numero #16 si congedò sia a Detroit che a Milwaukee.

Numero 5
Pete Maravich (New Orleans Jazz & Utah Jazz)
Considerato una leggenda sia dell’NBA che del college basket, “Pistol” Pete Maravich sembrava quasi annoiato quando palleggiava su qualsiasi parquet, ma all’improvviso faceva sobbalzare tutti dalla sedia con numeri fantastici e giocate di 1vs1 impossibili da replicare. Il suo meglio l’ha dato con i New Orleans Jazz, poi spostatosi nello Utah di conseguenza la sua maglia numero #7 è stata ritirata sia dagli Utah Jazz che dagli attuali New Orleans Pelicans.

Numero 4
Julios Erving (New Jersey Nets & Philadelphia 76ers)
Diventato un’icona per gli allora New York Nets, passato ad essere un dominatore assoluto dell’NBA con i Philadelphia 76ers, con i quali vinse anche un titolo NBA e diventò anche un Hall Of Hamer. Impossibile non ritirare la sua storica #6 con i Sixers, ma allo stesso tempo era giusto rendergli omaggio anche nel suo periodo nella ABA alla corte dei New Jersey Nets dove venne ritirata la #32.

Numero 3
Oscar Robertson (Sacramento Kings & Milwaukee Bucks)
Straordinario collezionista di Triple doppie, “The Big O” divenne subito una stella dell’NBA fin dalla sua prima stagione da rookie, e in quella del 1961-1962 tenne per lo appunto una tripla doppia di media a partita con gli allora Cincinnati Royals (attuali Sacramento Kings). Ad inizio anni 70, fu ceduto ai Milwaukee Bucks, dove non smise di dominare e alla sua prima stagione vinse l’insperato titolo. I Kings hanno ritirato la #14 mentre i Bucks la #1.

Numero 2
Kareem Abdul-Jabbar (Milwaukee Bucks & Los Angeles Lakers)
Il miglior realizzatore dell’NBA diventò dominante con i Milwaukee Bucks dove vinse il suo primo titolo NBA, ma decollò letteralmente a Los Angeles, sponda Lakers con cui vinse altri 5 titoli NBA. Nessun dubbio che sua storica #33 venne ritirata da tutte e due le squadre.

Numero 1
Wilt Chamberlain (Philadelphia 76ers, San Francisco Warriors & Los Angeles Lakers)
Il Grande Wilt, è l’unico giocatore NBA ad aver fatto ritirare per ben tre squadre la sua maglia grazie alle sue statistiche indescrivibili, tra cui per una stagione intera ebbe più di 50 punti di media a partita. Ora la sua #13 è stata ritirata dai Golden State Warriors, i Philadelphia 76ers e Los Angeles Lakers. Inoltre ci sarebbe la #4 dei Kansas Jayhawks.

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole.

Nickname: Nico P

  • brazzz

    buonini sti 10….

  • brazzz

    bargnani sarà il prossimo wilt..raptors,knicks e nets..e se siamo fortunati chissà,pure una quarta