Il futuro di Durant, via solo per contender!

Due brutte sconfitte consecutive in casa per gli Oklahoma City Thunder che comunque rimangono sempre al 3° posto in solitaria nella Western Conference con 3.5 gare di vantaggio sui Los Angeles Clippers, stiamo entrando nella fase calda della stagione e anche i rumors sul mercato estivo aumentano, soprattutto sul futuro di Kevin Durant (27 anni).

Resta ai Thunder? Va ai Lakers per il dopo Kobe? Torna nella sua Washington o shocka la Lega andando ad unirsi ai Golden State Warriors?

Ad aiutarci ci ha pensato il solito esperto di mercato Adrian Wojnarowski di “The Vertical” rivelando un dettaglio non da poco sulla decisione che prenderà la stella dei Thunder durante la Free-Agency; Wojnarowski riporta che Durant NON vuole portare il suo talento in una franchigia con progetto ma vuole puntare al Big Prize! SE dovesse lasciare Oklahoma City Durant lo farà solo per una contender, queste le parole dell’esperto:

I Los Angeles Lakers non sono più i favoriti alla corsa a KD, lui vuole andare a vincere! I Golden State Warriors sono i pericolo numero 1 per i Thunder e infatti sono la franchigia che ha le attenzioni del giocatore. Lui vuole vincere il titolo e lo vorrebbe vincere ad OKC col gruppo con cui è cresciuto. A lui non interessano i progetti a lungo termine, non gli interessa se la squadra dove va ha una delle prime 3 scelte al Draft, è arrivato ad un punto della sua carriera dove non vuoel aspettare 2/3 anni per puntare all’anello.

Il vero dubbio del #35 è capire se i Thunder potranno avere una squadra in grado di battere i Warriors, il Salary-Cap per la prossima stagione ad oggi recita $66 milioni (contro i $95 milioni di quest’anno, ndr), non è da escludere che l’ex Texas possa scegliere l’opzione 1+1* alla LeBron James (31 anni); rinnovo di un anno col 2° opzionale per provare l’ultimo assalto con l’amico Russell Westbrook (27 anni) Free-Agent nell’estate 2017.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Io lo dico adesso: firma l’1+1* ad OKC

  • gasp

    A me sta cosa che va ai Warriors mi sembra una minchiata colossale, sarebbe un suicidio mediatico e ne uscirebbe ridimensionato peggio di LeBron…

  • Lorenzo Escriva

    secondo me, non andrà mai ai warriors….continuo a credere che Boston e Wash siano le uniche che possano prendersi KD…hanno una grande base e con KD potrebberò puntare in alto, essendo anche ad Est…

  • Lorenzo Escriva

    secondo me, non andrà mai ai warriors….continuo a credere che Boston e
    Wash siano le uniche che possano prendersi KD…hanno una grande base e
    con KD potrebberò puntare in alto, essendo anche ad Est

  • gasp

    Infatti, quasi certamente la situazione come top team ad Est resterà questa fino a 1-2 anni resterà questa quindi potrebbe già avere un piede alle Finals

  • michele

    oddio, non oso immaginare la tensione che ci sarebbe a OKC tra un anno, dopo un altro eventuale fallimento, con sia durant che west in scadenza…sarebbe una polveriera…anche se sarebbe coerente con l’animo amletico di Kevin

  • michele

    beh intanto i wizards vediamo se, in attesa di Durant, riescono almeno a raggiungere i playoff ehehehhe

  • Loco Dice

    E vediamo se i Celtic riescono a superare un primo turno di play-off, cosa che non succede dal 2011-2012 ahaha 🙂

  • michele

    certo, dopo la fine del ciclo garnett i celtics erano da tutti considerati cone una contender, come avranno fatto a non aver ancora passato un turno eheheheheh..l’anno scorso poi sconfitti da cleveland ( con love ancora in squadra e non rotto come nel resto dei playoff), un fallimento totale . Battute a parte l’obiettivo stagionale è provare a raggiungere le semifinali di conference…a piccoli passi i celtics torneranno grandi, non preoccuparti

  • Loco Dice

    Io non mi preoccupo, ma a quanto pare Durant si se la ricostruzione è a piccoli passi.
    Se interpreto bene una contender non è un squadra che dopo la fine di un ciclo l’anno scorso sono stati sconfitti 4 a 0.
    (Non lo è nemmeno una squadra che al momento non fa nemmeno i play-off).

  • michele

    beh se durant sceglie davvero di andare a golden state non c’è nessuno che possa competere con loro…in quel caso auguri e buona fortuna. Ovviamente boston non è ancora una contender ma di certo non lo è nemmeno washington appunto….dipende da quello che vorrà fare se restare a okc, se vuol andare dove c’è già la pappa pronta nella baia, o puntare su squadre giovani in ascesa. In ogni caso Ainge credo che dormirà la notte anche in caso di rifiuto di Durant.

  • Lorenzo Escriva

    credo che sia boston sia Wash con Durant saranno contender…soprattutto i verdi sono una bella meta…e è inutile che loco dice le sue frasi ad effetto (“Se interpreto bene una contender non è un squadra che dopo la fine di un ciclo l’anno scorso sono stati sconfitti 4 a 0.” per citarne 1). Credo : Primo queste dichiarazioni non sono di Durant, secondo i verdi sono una delle squadre più complete ad est e gli manca solo un go to guy per diventare una contender…con Durant farebbero paura e non poco, wash è casa sua e Wall beal e gli altri non fanno per nulla schifo…non commentate solo questa stagione commentate in prospettiva….

  • lorenzo tonelli

    Sinceramente non ho la più pallida idea di dove possa andare…non nego che ad l.a non mi dispiacerebbe…ma in ogni caso di una cosa sono sicuro…cosi come sono adesso…ad okc non si vince una beata minchia

  • Lorenzo Escriva

    Aggiungo che entrambe le citate franchige hanno uno spazio salariale non indifferente e soprattutto Wash ha i “top” player già a contratto…wall-beal-durant-morris-gortat ad est a me sembra molto molto forte…

  • In Your Weis

    Aiutami a capire il significato di “ridimensionato”

    Doveva fare il maggiordomo di Wade ed invece è diventato il numero uno della franchigia in pochi mesi. In 4 anni, 4 finali, 2 titoli, 2 MVP. Se ne è andato e gli Heat sono diventati una squadra da lottery, i Cavs una contender

    Ho visto giocatori uscire più ridimensionati da una Decision

  • gasp

    Beh se non raggiungono i PO Durant verrà accolto ancora più come profeta in patria… tutta la settimana in giro per il paese è la domenica osannato alle partite dei Redskins… non potrebbe fare la stessa cosa a Boston, con i Pats che sono a Foxboro eheheh

  • gasp

    Intendevo che era stato ridimensionato appena subito dopo la Decision, dove praticamente chiunque lo aveva criticato, si era messo in dubbio il suo valore e aveva perso buona parte della sua reputazione…cosa che credo succeda a KD se andasse a GS, forse anche peggio…

  • Loco Dice

    Non mi pare di aver detto nessuna frase ad effetto, semplicemente ho usato le stesse parole che lo stesso Michele ha usato per definire i Celtics. E a prescindere dal fatto che le abbia dette Durant o meno, una Contender non è, per definizione, una squadra in rebuilding. Una contender è una squadra pronta a contendere la vittoria, e al momento i Celtics non lo sono. Sono un ottimo gruppo? Certo che si. Gli manca una stella per ambire al titolo? Si. Però se Sminuisci Washington perché al momento sono fuori dai playoff, allora ti ricordo che i tuoi Celtics son stati asfaltati 4 a 0.

    Quindi in definitiva quello che voglio dire è che entrambe si trovano in situazioni molti simili e che grosso modo hanno entrambe il potenziale per dare la possibilità a KD di lottare per il titolo.

    Poi oh, se voi siete convinti che Boston siano dei fenomeni e Was una banda di sfigati contenti voi, ma la realtà è diversa.

  • Vi motivo la mia dichiarazione (prima non ho avuto tempo);
    • Lakers; non sanno neanche chi starà in panchina l’anno prossimo…
    • Wizards: ok, c’è Wall che spacca ma per Durant per forza di cose va via Beal che vuole il massimo contrattuale.
    • Warriors: mettiamo che è fattibile, KD si ritroverebbe ad affrontare una stagione tipo 2010/11 di LeBron con estrema pressione…non il massimo
    • Thunder: Il nucleo c’è, con Russ sa come giocare, due buoni innesti in Off-Season e la squadra comunque è tra le prime 3 ad Ovest. Giusto che lui e Russ “finiscano” insieme quello che hanno iniziato

  • michele

    1) Non ho affatto sminuito Washington, ho solo fatto una battuta sul fatto che adesso sono fuori dai playoff, con gasp ce ne siamo fatti tante di battute cosi..nessuno penso voglia far passare wall e soci per una banda di sfigati, ma quando mai…..i wizards vengono da due semifinali di conference di fila, sono una realtà solida anche se in questa stagione stanno facendo fatica, anche per via degli infortuni
    2) Boston non è una contender…pero’ è una squadra potenzialmente da 50 W in stagione…se su questo telaio innesti uno come Durant + cio’ che puo’ scaturire dalla scelta dei Nets, i Celtics diventano una contender. Ovviamente parliamo di un eventualità difficile, al momento per me le possibilità sono 60% resta ai thunder con l’ 1 + 1, e 20% ciascuno a washington e celtics.

    NB i Celtics nel 2007 erano una squadra da lottery, messi infinitamente peggio di adesso: nel giro di una settimana sono diventati una contender. Ovviamente una trade come quella di Garnett difficilmente ricapita, ma è per dire che le cose fanno presto a cambiare.

  • michele

    ahahahaah, per quel che mi frega della NFL possono pure dare via brady e tutto il gillette stadium pur di arrivare a Durant lol

  • gasp

    C’è anche i Celtics come opzione…

  • mad-mel

    La situazione è un leggermente diversa da quella di Lebron.
    James arrivava in un ambiente non ancora vincente e con un progetto tutto da realizzare, e onestamente la storia del maggiordomo l’hanno inventata i lovers di wade.

    I warriors hanno già vinto un titolo, sono la squadra più forte della lega. Andrebbe a giocare con il giocatore più forte in qst momento ( wade non lo era a suo tempo).
    Ecco io vedo solo rischi in questa scelta per Durant, in particolare una superstar infilarsi nel sistema warriors.

    Lo vedrei di più ai Clippers, magari Wizards. Anche Boston perchè no vista la scelta top che avranno.

  • Loco Dice

    A volte mi sembra di dover ripetere le stesse cose.
    Capisco siano battute le tue, ma così come le fai tu le faccio pure io. Se poi non ti sta bene che si faccia una battuta sui tuoi amati Celtics allora il discorso si fa più serioso.
    So benissimo la storia recente dei verdi e del perché non fanno bene ai po dal 2011 allo stesso modo di come tu sai perché i wizards al momento non sono nella griglia Play-off.

    Per concludere: preferirei vedere KD a Washington per meri motivi di simpatia, se tuttavia andasse a Boston farebbe comunque una scelta più che ottima 😉

  • DrDre

    “Numero 1 della franchigia in pochi mesi” direi dopo un anno abbondante e le penosi finali vs Dallas, dove Wade invece ne fece 30 ad allacciata. Dalla stagione 2011/2012 invece si può dire N1 della franchigia.

  • Lorenzo Escriva

    io ho scritto quello che hai detto te…eheheheh

  • Lorenzo Escriva

    comunque mi sarò espresso male ma intendevo dire le stesse cose che avete detto te e michele…scusate se mi sono spiegato male.

  • Lorenzo Escriva

    secondo me se perdono anche quest’anno inutile continuare con i thunder….è ovvio che ad ovest ci siano squadre più attrezzate e anche quelle meno attrezzate fanno più paura ai PO…detto questo Boston sarebbe la mia scelta fossi in lui (tifo lal tanto per dire), perchè è un gran bel gruppo, hanno una grande scelta e hanno un grandissimo allenatore…in fine i Wiz sarebbero una scelta plausibile, però si dovrebbe convincere Beal e lo stesso durant a firmare ad un po’ meno per il bene della squadra…vedremo, ma resto dell’idea che continuare a perdere non sia nei suoi piani…quindi o i Thunder gli assicurano qualche innesto giusto o sennò se ne va….