Colpo Pistons a Cleveland, record Warriors!

Cleveland Cavaliers – Detroit Pistons 88-96
CLE: James 12, Love 24, Irving 30
DET: Harris 14, Morris 14, Drummond 16 (15 rimb), Caldwell-Pope 19, Jackson 23, Johnson 10

I Detroit Pistons risorgono dopo 5 sconfitte consecutive vincendo niente meno che alla Quicken Loans Arena di Cleveland con tutto il quintetto base in doppia-cifra, male James (5/18 dal campo); Cavs che entrano nell’ultimo periodo sul -7 (68-75) ma gli ospiti piazzeranno un break di 11-0 nei primi 3’ della frazione scappando sul +18 (68-86) e mandando i titoli di coda anziempo.

Miami Heat – Indiana Pacers 101-93 OT
MIA: Deng 13 (16 rimb), Wade 16, Dragic 24, Winslow 15, Whiteside 19 (18 rimb), McRoberts 10
IND: George 31 (11 imb), Turner 16, Mahinmi 11, Young 10

Continua l’ottimo momento dei Miami Heat che battono in rimonta e all’overtime gli Indiana Pacers nel giorno del rientro di Dwyane Wade; Indiana che si mangia le mani nel finale, dopo il sorpasso di Wade dalla lunetta sull’88-87 a 4”, Monta Ellis scippa un fallo proprio al #3 di Miami andando in lunetta a 8 decimi dalla fine, Ellis però sbaglierà il1 ° e metterà il 2° per l’88-88.
Nell’extra-time c’è la firma del rookie Justise Winslow che realizza un 4/4 dalla lunetta a 61” dalla fine per il +7 Miami (98-91), overtime cominiciato con un mini-break di 4-0 firmato Dragic-Wade.

New York Knicks – Toronto Raptors 95-122
NYK: Anthony 23 (11 rimb), Porzingis 17, Lopez 21 (13 rimb)
TOR: Johnson 12, Valanciunas 20, DeRozan 22, Loery 22 (11 rimb, 11 ass), Biyombo 10, Joseph 13, Ross 12

Prima tripla-doppia stagionale per Kyle Lowry (22+11+11) nel netto successo dei Raptors nella Grande Mela; canadesi che si prendono la partita grazie ad un 2° quarto da 31-15 col 68% dal campo, 9 assist, 13 rimbalzi e 9 punti di Lowry, dal -2 al +14 (43-57) dell’intervallo.

Atlanta Hawks – Golden State Warriors 92-102
ATL: Millsap 11, Horford 23 (16 rimb), Teague 16, Schroder 18, Hardaway Jr. 12
GSW: Barbes 14, Thompson 27, Curry 26, Green 6 (14 rimb)

I Golden State Warriors firmano un altro record grazie alla vittoria conquistata stanotte ad Atlanta, squadra più veloce di sempre a raggiungere quota 50 vittorie; solito primo tempo da protocollo per i campioni in carica con Curry che realizza 19 punti dei suoi 36 per il +19 (39-58).
Hawks che però reagiscono e dal -22 piazzano un break di 30-9 arrivando fino al +3 (82-79) dopo 2’ del 4°! Golden State non si scompone, break di 16-2 con 7 punti a testa per Curry e Thompson, da -3 a +11 (84-95) a 2’36” dalla sirena finale.

Milwaukee Bucks – Los Angeles Lakers 108-101
MIL: Antetokounmpo 27 (12 rimb, 10 ass), Parker 15, Plumlee 14, Middleton 18, Mayo 12, Monroe 12, Carter-Williams 12
LAL: Bryant 15, Clarkson 15, Williams 14, Bass 11, Young 19

Tripla-Doppia anche per Giannis Antetokounmpo (27+14+10) nel successo casalingo dei Bucks contro i Lakers; squadre che vanno al riposo sul 54-48 Bucks, nel 3° quarto gli uomini di Kidd cambieranno marcia col greco che realizzerà 10 dei suoi 27 e la squadra che tirerà col 63% dal campo contro il 20% dei giallo-viola, 36-17 la frazione per il +25 (90-65).

Minnesota Timberwolves – Boston Celtics 124-122
MIN: Wiggins 17, Dieng 17 (12 rimb), Towns 28 (13 rimb), LaVine 16, Rubio 15, Muhammad 13
BOS: Crowder 27, Sullinger 12, Bradley 22, Thomas 18, Smart 17

Vittoria di misura per i Minnesota Timberwolves di un super Karl-Anthony Tows (28+13) ai danni dei Boston Celtics; T-Wolves che rischiano grosso, a 22” dalla sirena finale Wiggins fa 1/2 dalla lunetta per il +6 (123-117), segna Thomas 2 veloci, Rubio va in lunetta e fa 0/2 con tripla di Avery Bradley per il -1 (123-122) a 6”!
Minnesota di nuovo in lunetta con LaVine, 1/2 anche per lui a 1” ma per fortuna di Minnie la preghiera di Smart non verrà accolta.

Los Angeles Clippers – Phoenix Suns 124-84
LAC: Pierce 11, Jordan 17 (11 rimb), Redick 22, Paul 16 (14 ass), Johnson 11, Green 18
PHX: Len 14, Price 12, Goodwin 20, Teletovic 12, Pressey 4 (10 rimb)

Dura giusto il 1° quarto il match tra Clippers e Suns con i primi vincenti senza difficoltà; 36-17 alla prima sirena con Chris Paul già autore di 6 assist su 14 finale.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B