Jeanie Buss, ottimista sul futuro Lakers

Per la terza stagione consecutiva i Los Angeles Lakers non andranno ala Post-Season costretti per la seconda consecutiva a tankare per avere un’alta scelta al Draft, il farewell tour di Kobe Bryant (37 anni) sta coprendo tutti i problemi dei giallo-viola, a metterci la faccia ancora una volta è stata Jeanie Buss.

La figlia del Dt.Jerry non sembra essere preoccupata dall’attuale situazione dei sui Lakers ma anzi, è molto fiduciosa sul futuro tanto da volere la sua franchigia già tra le prime dell’Ovest nella prossima stagione; nell’intervista rilasciata a Sam Amick dell’USA Today ha espresso il suo ottimismo difendendo l’ottimismo del fratello

Jim era era molto sicuro di sé quando ha promesso quella timeline e penso che lui ha tutto ciò che serve per soddisfare la promessa per avere la squadra di nuovo competitiva, quando dico competitiva intendiamo da finale di conference, almeno al secondo turno dei Playoffs. Abbiamo avuto modo e tempo per mettere insieme ciò che vogliamo avere fuori sul campo, e se non possiamo farlo allora dobbiamo ri-esaminare come stanno andando le cose.

Oltre al Draft tanto dipenderà dalla Free-Agency dove ormai da anni vengono puntualmente snobbati dai Top-Players, Jeanie non ne fa un dramma:

Penso che quello che abbiamo offerto non corrispondesse alle loro esigenze in quel momento della loro carriera, Speriamo che ora la nostra storia e quello che dobbiamo presentare sarà allettante per i Free-Agents. Ma ancora una volta non sono io a prendere le decisioni circa la visione del basket.

Qualche giorno fa era emerso un rumor che vedeva il grande ritorno di Phil Jackson nella prossima stagione da Presidente delle Operazioni, rumor smentito dalla sua fidanzata anche perché nel 2014 Jackson ha firmato un quinquennale da $60 milioni con i New York Knicks.

Temi interessanti quelli toccato da Jeanie che fanno sorgere diverse domande, via Kobe bisognerà costruire sui giovani e cercare un top-player che possa coprire l’assenza della leggenda cercando anche di ri-alzare il livello della franchigia ma:
• Chi mettere in panchina? Byron Scott è incapace di sviluppare i giovani e ha già rotto lo spogliatoio, quindi serve un allenatore disposto a sviluppare una squadra, tanti nomi importanti sono liberi ma vogliono ripartire da 0?
• Progetto? Il fascino di L.A non basta più, serve un progetto tecnico che possa convincere i top-player, ancora ad oggi è sconosciuto quello dei Lakers e questa stagione non sta aiutando
• Chi prendere? Il top-target è Kevin Durant (27 anni) che però è stanco di arrivare 2° e vuole una contender (CLICCA QUI per leggere)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Lorenzo Escriva

    Io ho ancora fiducia…e soprattuto credo che per adesso stiamo andando nella direzione giusta…sarò pazzo però se teniamo la scelta e prendiamo un top tre (simmons e ingram su tutti) avremmo comunque una grandissima base su cui partire…e il vero obbiettivo sarebbe Whiteside…perchè si può criticare quanto si vuole, ma uno starting five Russel-Clarkson-Simmons-Randle-Whiteside sarebbe fantastico e dalla panca ci sarebbe williams…signor sesto uomo…detto ciò per ora è fantabasket…bisognerà vedere se la nostra scelta rimarrà nostra e chi prenderemo…in ogni caso anche se non arriverà nessuno e il coach rimarrà comunque questo pazzo di scott confido ancora nel progetto perchè i giovani nonostante le critiche stanno migliorando e con il tempo non potranno fare altro.

  • gasp

    No eh, Scott non lo voglio la prossima stagione…

  • Lorenzo Escriva

    no va bè nemmeno io…però confido nel progetto per ora…nonostante scott…eheheh