Anthony, la frustrazione dell’instabilità

Sono passati 5 anni da quel giorno di febbraio in cui Carmelo Anthony (31 anni) salutò Denver per approdare nella Grande Mela, grandi aspettative tutte naufragate che hanno messo a dura prova la pazienza dell’ex prodotto di Syracuse soprattutto in questo ultimo periodo.

Ricapitolando, i Knicks hanno perso 12 delle ultime 14 partite, hanno cambiato allenatore o meglio, Kurt Rambis è stato promosso HC dopo il licenziamento di Derek Fisher, i Playoffs anche quest’anno restano un miraggio (24-34) e non resta che sperare in una buona Free-Agency per tornare ad alti livelli, in poche parole il solito circo dove la stabilità non ha cittadinanza; in una recente intervista Melo ha ammesso che questa avventura a New York lo ha testato molto, in 5 anni ha visto 4 allenatori diversi (D’Antoni, Woodson, Fisher, Rambis), 3 GM, almeno 15 compagni di squadra nuovi e adesso un Presidente delle Operazioni:

È stata dura, una continua sfida restare positivi e forti. È una cosa che non si può controllare, quando guardi indietor vedi che ci sono stati tanti giocatori nuovi, 4 allenatori diversi voglio dire, è dura!

Dopo l’ultima brutta sconfitta in casa Melo, che solitamente parla con i media dopo i vari trattamenti, ha tagliato corto per poi scappare a casa a riposarsi, un Melo visibilmente frustrato:

Indipendentemente dal record noi stiamo perdendo, è un fato da accettare e non è facile da accettare. Non si può essere soddisfatti perdendo partite e rimanere positivo dopo tutte queste sconfitte è molto difficile, dobbiamo cercare di reagire come squadra, dobbiamo proteggerci a vicenda, come possiamo pensare di vincere se concediamo quasi 60 punti agli avversari in area? Impossibile.

Phil Jackson è nel 2° dei suoi 3 anni di progetto e la Free-Agency 2016 sarà davvero fondamentale in questo processo che possiamo riassumere in questi punti:
• Svuotare il Salary Cap liberandosi dei contratti pesanti ✅
• Rinnovare al massimo (5 anni per $124 milioni) l’uomo franchigia ✅
• Tankare per il Draft ✅
• Top 5 Pick di livello (Porzingis) ✅
• Mettere le basi per il futuro ☑️
• Free-Agency di livello (2016) ❓

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Shady

    ha fatto la cazzata non di non andare a CHI per puntare più o meno velocemente all’anello preferendo il dio denaro, adesso (per il momento) ne paga le conseguenze, può solo sperare in un anello-stile dirk, ma le possibilità non sono alte

  • lorenzo tonelli

    Gia uomo franchigia lui qua e un problema..figuriamoci gli altri