NFL H.O.F 2016, Owens snobbato e indignato

Il giorno prima del 50° Superbowl come da prassi oltre a nominare i vincitori degli awards individuai vengono anche nominati i prossimi Hall Of Famers, per la Classe 2016 sono stati scelti  Brett Favre(QB), Kevin Greene (LB), Marvin Harrison (WR), Orlando Pace (OL), Tony Dungy(coach), Ken Stabler (QB), Dick Stanfel (OL), Eddie DeBartolo (Owner)…ma non Terrell Owens!

L’eccentrico WR ex San Francisco, Philadelphia e Dallas è stato snobbato dalla Hall Of Fame 2016 fatto che non gli è andato particolarmente a genio e si sa, se TO può aprire bocca non si fa pregare; i numeri dicono 15,934 yards su ricezione per 153 TD, 3° di sempre nella classifica ma queste statistiche non sono bastate, questa la su frustrazione a Ticketstock 2016:

Mi sento disprezzato, voglio dire, le mie statistiche parlano da sole, penso che tutti si siano resi conto che c’è stata una falla nel sistema, sono passate 2 settimane dal Superbowl e le persone ne stanno ancora parlando (in merito ai criteri di selezione per la HOF, ndr), ovviamente c’è qualcosa che deve essere cambiato al riguardo.

Owens solo nel 2003 è riuscito a giocare il grande evento con i Philadelphia Eagles sconfitti dai New England Patriots, nessun anello per il WR nativo di Alexander City che però non ne fa un dramma o causa della sua esclusione:

No ho mai giocato una partita che mi facesse ottenere l’Hall Of Fame, è una cosa con la quale ci ho fatto l’abitudine, probabilmente sarei stato più sorpreso se ce l’avessi fatta. È un peccato per tutti quei pencil-pushers costretti a votare. Quello che ho fatto in tutta la mia carriera la dice lunga.

All’età di 42 anni il buon TO non si è ancora rassegnato ad appendere il caschetto al chiodo, nella passata stagione più volte su Instagram si auto-candidava per qualche squadra, soprattutto sui New England Patriots con tanto di photoshop si lui in maglia Pats, per chi ha avuto il piacere di vederlo giocare è stato senza dubbio uno dei WR e personaggi più fuori dalle righe della storia NFL…avesse avuto un carattere meno da prima donna forse una anello lo avrebbe anche portato a casa.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B