Curry 51+record, super Harden batte Lillard

Orlando Magic – Golden State Warriors 114-130
ORL: Fournier 20, Gordon 19, Vucevic 17, Oladipo 14, Payton 12
GSW: Barnes 10, Green 12, Bogut 12, Curry 51, Speights 14

Altra superba prestazione per Stephen Curry che chiude con 51 punti a refero (20/27 con 10/15 da 3) registrando anche la 129esima partita consecutiva con almeno una tripla a segno, record All-Time NBA, il tutto battendo i Magic; Orlando sta bene in partita chiudendo avanti il 1° tempo sul 63-59, poi Curry decide che la palla è sua e ci gioca solo lui.
Realizza 24 dei suoi 51 nel 3° quarto tirando 9/12, Golden State ne realizza 40 ed entrerà nell’ultima frazione avanti 91-99 senza più girarsi indietro.

Boston Celtics – Milwaukee Bucks 112-107
BOS: Crowder 20, Johnson 15, Sullinger 14 (10 rimb), Bradley 18, Thomas 27
MIL: Antetokounmpo 14, Parker 22, Middleton 21, Monroe 20, Carter-Williams 12

Nona vittoria consecutiva tra le mura del Boston Garden per i Celtics che superano i Bucks mandando tutto il quintetto base in doppia-cifra; Boston domina tanto da toccare il +17 nel 3° quarto ma gli ospiti non ci stanno, a 72” dalla fine Milwaukee si porta sul -4 (106-02) dopo un break di 7-0, a spegnere i sogni di rimonta ci penserà Jae Crowder con la bomba del +7 (109-102) con 1’ da giocare.

New Orleans Pelicans – Oklahoma City Thunder 123-119
NOP: Cunningham 10, Davis 30, Cole 21, Holiday 22, Douglas 12, Anderson 26
OKC: Durant 32 (14 rimb), Ibaka 15, Westrbook 44

Kevin Durant e Russell Westbrook combinano per 76 punti ma non bastano per vincere a New Orleans contro i 30 di Anthony Davis; a 5’02” dalla conclusione Westbrook spara la tripla del -6 (109-103), Durant stoppa Cunningham ma la palle resta nelle mani dell’ala dei Pelicans che segna un pesante canestro canestro seguito 30” dopo dalla bomba spezza game di Jrue Holiday per il +11 (114-103). Negli ultimi 2’ la “Premiata Ditta” darà tutto arrivando fino al -3 (119-116) a 64” ma 2 liberi di Davis chiuderanno i giochi.

Phoenix Suns – Brooklyn Nets 106-116
PHX: Chandler 12 (11 rimb), Humprhies (10 rimb), Booker 12, Price 16, Len 13, Teletovic 30 (11 rimb), Pressey 10
BKN: Bogdanovic 24, Young 18, Lipez 12, Ellington 12, Sloan 13, Larkin 11, Brown 16

Buona la prima senza Joe Johnson (buyout) per i Brooklyn Nets che vincono a Phoenix con un ottimo Bogdan Bogdanovic; match deciso nel 2° quarto, 18-32 il parziale in favore dei bianco-neri rei del 62% dal campo per il +21 (45-66) all’intervallo.

Portland Trail Blazers – Houston Rockets 105-119
POR: Aminu 13, Plumlee 10, McCollum 20, Lillard 23, Jarkless 11, Henderson 13
HOU: Howard 19 (13 rimb), Harden 46, Beverley 14, Brewer 10, Terry 11

Importante vittoria in chiave Playoffs per gli Houston Rocket che si impongo al MODA Center di Portland grazie a 46 punti di James Harden (16/26 dal campo); Trail Blazer che entrano nell’ultimo quarto avanti 93-86 ma non avevano fatto i contai con il “Barba”, Harden realizza 19 dei suoi 46 negli ultimi 12’ compreso il decisivo gioco da 3 punti a 2’ dalla fine per il +8 Houston (102-110)

Utah Jazz – San Antonio Spurs 78-96
UTA: Hayward 11, Favors 25, Hood 12
SAS: Leonard 29, Aldridge 15, Duncan 14 (11 rimb), Parker 16, Mills 11

San Antonio non fa prigionieri e vinco con autorità sull’ostico campo degli Utah Jazz con il solito Kawhi Leonard; Jazz che sono in partita sul -5 (63-68) ad inizio 4° ma un break di 8-2 darà il +11 agli speroni (65-76) che da quel momento non si gireranno più indietro

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B