Curry disarmante, Boston che personalità!

Boston Celtics – Miami Heat 101-89
BOS: Crowder 14, Sullinger 12 (12 rimb), Thomas 12, Turner 14, Smart 15, Zeller 12
MIA: Deng 11 (12 rimb), Wade 19, Dragic 21, Whiteside 13 (15 rimb), Richardson 11

Grande vittoria dei Boston Celtics che escono nella seconda metà del 4° periodo e battono i Miami in un match molto importante per la lotta al 3° posto ad East, con questo successo i Celtics si portano 2-0 su Miami vincendo di fatto la serie stagionale; match combattuto nei primi 3 quarti con nessuna delle due squadre che torva la fuga, a 8’ dalla fine Miami si porta sul +3 (79-82), Jerebko spara la tripla del pareggio dando vita ad un break di 18-4 chiuso con un layup in contropiede di Jae Crowder per il +11 (97-86) a 2’ dalla sirena finale.

New Orleans Pelicans – Minnesota Timberwolves 110-112
NOP: Anderson 31 (14 rimb), Gordon 31, Holiday 20
MIN: Wiggins 20, Dieng 12, Towns 30 (15 rimb), LaVine 25, Rubio 9 (10 ass)

Minnesota sfritta l’assenza di Anthony Davis e vince di misura a New Orleans con Karl-Anthony Towns da 30+15, vani i 62 punti del duo Anderson-Gordon; eroe della partita però è Andrew Wiggins, suoi i 2 liberi a 3” per il 110-112 dopo un fallo di Gordon, i Pelicans non riusciranno neanche a tirare causa persa di Holiday

Chicago Bulls – Portland Trail Blazers 95-103
CHI: Dunleavy 13, Gasol 22 (16 rimb, 14 ass), Moore 19, McDermott 18, Portis 10 (16 rimb)
POR: Plumlee 16, Lillard 31, Cravve 11, Henderson 13

Non basta ai Chicago Bulls la superba Tripla-Doppia di Pau Gasol (22+16+14) per battere i Portland Trail Blazers di Damian Lillard; a 7’15” dalla fine Bulls in partita sul -3 (83-86), Gerald Henderson spara la tripla seguito poi da un gioco da 3 punti di Lillard, break di 8-0 Blazers chiuso da Ed Davis per il +11 (83-94) a 4’57”. Chicago non rientrerà più

Houston Rockets – San Antonio Spurs 94-104
HOU: Howard 11 (14 rimb), Harden 27, Brewer 15, Terry 15
SAS: Leonard 27, Aldridge 16 (16 rimb), Parker 15, Anderson 11

Kawhi Leonard e LaMarcus Aldridge guidano i San Antonio Spurs al successo nel derby contro i Rockets per la 50esima vittoria stagionale; partita comandata dall’inizio all fine dai nero-argento che all’intervallo erano già sul +20 (31-51) con Leonard autore di 15 dei suoi 27 punti finali.

Milwaukee Bucks – Detroit Pistons 91-102
MIL: Parker 13, Antetokounmpo 8 (12 rimb), Plumlee 10, Middleton 26, Monroe 10
DET: Harris 15, Morris 20, Drummond 15 (17 rimb), Cladwell-Pope 12, Jackson 22

Detroit manda tutto il quintetto base in doppia-cifra nella vittoria esterna a Milwaukee; anche qui opsiti che prendono le redini del match sin dall’inizio andando anche a toccare il +14, Milwaukee abbozza una rimonta arrivando sul -9 (81-90) a 5’16” dalla fine ma un break di 7-0 chiuderà definitivamente i giochi.

Oklahoma City Thunder – Golden State Warriors 118-121 OT
OKC: Durant 37 (12 rimb), Ibaka 15 (20 rimb), Adams 10, Roberson 10, Westbrook 26 (13 ass), Kanter 11
GSW: Thompson 32, Green 2 (14 rimb, 14 ass), Curry 46, Iguodala 12

Altra straordinaria notte di Stephen Curry che realizza 46 punti con 12 triple che gli consentono di battere il suo stesso record di triple segnate in una stagione (287), eguagliare il numero di triple realizzate in singola partita e già che c’era pure la tripla che ha ucciso gli Oklahoma City Thunder nell’overtime; OKC che si suicida negli ultimi 13” di partita, avanti 103-99 prima subisce il layup di Thompson il quale intercetterà un passaggio di Durant che consentirà ad Iguodala di andare in lunetta per il 103-103 a 7 decimi dalla fine.
Nell’overtime stesso copione ma più tragico, Thunder avanti 118-115 a 33”, gioco da 3 punti di Thompson per il 118-118, Westbrook sbaglia il jumper del sorpasso a 8” e a 6 decimi dalla sirena bomba alla Steph Curry di Steph Curry da quasi centro campo che gelerà l’arena.

Phoenix Suns – Memphis Grizzlies 111-106
PHX: Tucker 17 (11 rimb), Len 22 (16 rimb), Booker 15, Price 12, Teletovic 18, Goodwin 12
MEM: Barnes 16, Randolph 19, Conley 19, Chalmers 15, Stephenson 12

Dopo 13 sconfitte consecutive tornano a vincere i Phoenix Suns superando in casa i Memphis Grizzlies; incontro deciso da due triple consecutive realizzata da Price e Tucker a 3’43” dalla fine del 3° quarto per il +12 Suns (79-67), vantaggio poi difeso fino alla fine.

Utah Jazz – Brooklyn Nets 96-98
UTA: Hayward 27, Favors 13 (11 rimb), Gobert 12 (19 rimb), Hood 15
BKN: Young 21, Lopez 19, Ellington 16, Sloan 10

Sudano nel finale ma alla fine i Brooklyn Nets battono gli Utah Jazz facendo un grand favore agli Houston Rockets; a 6” dalla fine Hayward porta i suoi sul -1 (97-97), Ellington va in lunetta ma non è preciso e quindi palla Jazz a 6” sul -2, Ingles prova la tripla della vittoria ma niente da fare.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B