Curry disarmante, Boston che personalità!

Boston Celtics – Miami Heat 101-89
BOS: Crowder 14, Sullinger 12 (12 rimb), Thomas 12, Turner 14, Smart 15, Zeller 12
MIA: Deng 11 (12 rimb), Wade 19, Dragic 21, Whiteside 13 (15 rimb), Richardson 11

Grande vittoria dei Boston Celtics che escono nella seconda metà del 4° periodo e battono i Miami in un match molto importante per la lotta al 3° posto ad East, con questo successo i Celtics si portano 2-0 su Miami vincendo di fatto la serie stagionale; match combattuto nei primi 3 quarti con nessuna delle due squadre che torva la fuga, a 8’ dalla fine Miami si porta sul +3 (79-82), Jerebko spara la tripla del pareggio dando vita ad un break di 18-4 chiuso con un layup in contropiede di Jae Crowder per il +11 (97-86) a 2’ dalla sirena finale.

New Orleans Pelicans – Minnesota Timberwolves 110-112
NOP: Anderson 31 (14 rimb), Gordon 31, Holiday 20
MIN: Wiggins 20, Dieng 12, Towns 30 (15 rimb), LaVine 25, Rubio 9 (10 ass)

Minnesota sfritta l’assenza di Anthony Davis e vince di misura a New Orleans con Karl-Anthony Towns da 30+15, vani i 62 punti del duo Anderson-Gordon; eroe della partita però è Andrew Wiggins, suoi i 2 liberi a 3” per il 110-112 dopo un fallo di Gordon, i Pelicans non riusciranno neanche a tirare causa persa di Holiday

Chicago Bulls – Portland Trail Blazers 95-103
CHI: Dunleavy 13, Gasol 22 (16 rimb, 14 ass), Moore 19, McDermott 18, Portis 10 (16 rimb)
POR: Plumlee 16, Lillard 31, Cravve 11, Henderson 13

Non basta ai Chicago Bulls la superba Tripla-Doppia di Pau Gasol (22+16+14) per battere i Portland Trail Blazers di Damian Lillard; a 7’15” dalla fine Bulls in partita sul -3 (83-86), Gerald Henderson spara la tripla seguito poi da un gioco da 3 punti di Lillard, break di 8-0 Blazers chiuso da Ed Davis per il +11 (83-94) a 4’57”. Chicago non rientrerà più

Houston Rockets – San Antonio Spurs 94-104
HOU: Howard 11 (14 rimb), Harden 27, Brewer 15, Terry 15
SAS: Leonard 27, Aldridge 16 (16 rimb), Parker 15, Anderson 11

Kawhi Leonard e LaMarcus Aldridge guidano i San Antonio Spurs al successo nel derby contro i Rockets per la 50esima vittoria stagionale; partita comandata dall’inizio all fine dai nero-argento che all’intervallo erano già sul +20 (31-51) con Leonard autore di 15 dei suoi 27 punti finali.

Milwaukee Bucks – Detroit Pistons 91-102
MIL: Parker 13, Antetokounmpo 8 (12 rimb), Plumlee 10, Middleton 26, Monroe 10
DET: Harris 15, Morris 20, Drummond 15 (17 rimb), Cladwell-Pope 12, Jackson 22

Detroit manda tutto il quintetto base in doppia-cifra nella vittoria esterna a Milwaukee; anche qui opsiti che prendono le redini del match sin dall’inizio andando anche a toccare il +14, Milwaukee abbozza una rimonta arrivando sul -9 (81-90) a 5’16” dalla fine ma un break di 7-0 chiuderà definitivamente i giochi.

Oklahoma City Thunder – Golden State Warriors 118-121 OT
OKC: Durant 37 (12 rimb), Ibaka 15 (20 rimb), Adams 10, Roberson 10, Westbrook 26 (13 ass), Kanter 11
GSW: Thompson 32, Green 2 (14 rimb, 14 ass), Curry 46, Iguodala 12

Altra straordinaria notte di Stephen Curry che realizza 46 punti con 12 triple che gli consentono di battere il suo stesso record di triple segnate in una stagione (287), eguagliare il numero di triple realizzate in singola partita e già che c’era pure la tripla che ha ucciso gli Oklahoma City Thunder nell’overtime; OKC che si suicida negli ultimi 13” di partita, avanti 103-99 prima subisce il layup di Thompson il quale intercetterà un passaggio di Durant che consentirà ad Iguodala di andare in lunetta per il 103-103 a 7 decimi dalla fine.
Nell’overtime stesso copione ma più tragico, Thunder avanti 118-115 a 33”, gioco da 3 punti di Thompson per il 118-118, Westbrook sbaglia il jumper del sorpasso a 8” e a 6 decimi dalla sirena bomba alla Steph Curry di Steph Curry da quasi centro campo che gelerà l’arena.

Phoenix Suns – Memphis Grizzlies 111-106
PHX: Tucker 17 (11 rimb), Len 22 (16 rimb), Booker 15, Price 12, Teletovic 18, Goodwin 12
MEM: Barnes 16, Randolph 19, Conley 19, Chalmers 15, Stephenson 12

Dopo 13 sconfitte consecutive tornano a vincere i Phoenix Suns superando in casa i Memphis Grizzlies; incontro deciso da due triple consecutive realizzata da Price e Tucker a 3’43” dalla fine del 3° quarto per il +12 Suns (79-67), vantaggio poi difeso fino alla fine.

Utah Jazz – Brooklyn Nets 96-98
UTA: Hayward 27, Favors 13 (11 rimb), Gobert 12 (19 rimb), Hood 15
BKN: Young 21, Lopez 19, Ellington 16, Sloan 10

Sudano nel finale ma alla fine i Brooklyn Nets battono gli Utah Jazz facendo un grand favore agli Houston Rockets; a 6” dalla fine Hayward porta i suoi sul -1 (97-97), Ellington va in lunetta ma non è preciso e quindi palla Jazz a 6” sul -2, Ingles prova la tripla della vittoria ma niente da fare.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • tommy23285

    Finito ora di vedere la partita dei warriors. Ma cosa ha fatto steph?? Come pronosticato da tempo prima o poi il record di 12 triple lo faceva. Tenendo conto che stanotte è stato fuori 8 minuti nel terzo quarto X infortunio direi niente male. Questo comunque X ora è l’anno dei miei warriors stanotte vinto partita assurda con tripla di steph da metà campo.
    Nel finale non mi sono piaciuti 2 falli fischiati a iguodala vs durant inesistenti per il resto partita super

  • Barone birra

    Che dite di curry e i warriors dobbiamo solo goderci lo spettacolo. Vince anche quando l’hanno praticamente persa, il record è cosa fatta ormai. Nella ennesima notte da sogno di steph vorrei fare i complimenti a timmy che raggiunge 3000 stoppate e supera il postino come rimbalzi. Lui scommetto se ne frega ma i complimenti ci stanno alla grande

  • gasp

    Quando tu pensi che prima o poi Curry possa finirla ti fa in due sere 51+46 con record di triple eguagliato… questo non è reale, è un videogame….

    Dopo aver dato i giusti elogi faccio il bastian contrario e parlo del metro arbitrale che la lega sta tenendo con i Warriors. In quasi 30 anni che seguo non mi ricordo un favoritismo così netto a una squadra: il fallo fischiato a Durant su Iguo 9 volte su 10 non viene fischiato, e stiamo parlando di KD non l’ ultimo dei coglioni…. adesso non traete conclusioni per cui io dico che sono ladri, perché non l’ ho mai detto e mai lo dirò

  • “Well, we’re fucked” panchina Thunder

  • tommy23285

    Ah ah grande. Davvero ha tirato da metà campo ma già dalla fase di preparazione si aveva la sensazione che sarebbe entrata

  • Rui85

    finitio di vedere la partita gsw – okc… sono senza parole!!! Quando pensi che Curry abbia già fatto tutto l’impossibile ti dimostra di poter fare di più. La cosa scorcertante è che non sembra soffrire la pressione nei momenti cruciali, a differenza per esempio di altri campioni. Okc che aveva giocato alla grande, con Durant fenomenale fino a quei 14 secondi finali. E’ vero che forse il fallo non te lo fischiano quasi mai ma non avrebbe dovuto fare quel passaggio forzato ma bensì tenere palla fino al fallo.
    Non vedo come possano mai perdere le finals giocate su un max di 7 partite, questi non le perdono durante tutto l’anno, figuariamoci se di fila.
    Peccato per Miami, perchè Boston non è certamente più forte di noi, sicuramente più organizzata.

  • tommy23285

    Gasp scusa ma secondo te non era fallo? Se hai visto partita cosa pensi dei 2 falli fischiati a iguodala vs kd nel 4 periodo?
    Stanotte non mi sembra proprio che gli arbitri abbiano favorito gsw

  • Abbiamo anche una foto di Tranquillo e Mamoli oggi in telecronaca

  • gasp

    Non dico che non era fallo ma che in quella situazione 9 volte su 10 non viene fischiato….se fosse stato a metà 4/4 non ci sarebbe stato nessun dubbio, ma a fine tempi regolamentari gli arbitri non fischiano…

  • redbull

    Vista in diretta.. non ho parole, stiamo assistendo a qualcosa di mai visto prima, se continua così diventa un top 5 all time sicuramente

  • Giasone

    ad occhio e croce presto troveremo sui dizionari l’aggettivo “curriano” per un giocatore che ti ammazza con giocate no sense da distanza siderale. Nell’attesa dico: un curry semplicemente petaloso.

    e comunque se curry è il messia, Basile è stato il profeta.

  • ILoveThisGame

    Curry e’ in uno stato di forma psico-fisico senza precedenti per durata, e tutto l’anno che e’ on fire.
    Chiunque abbia giocato a basket sa che ci sono le giornate in cui entra tutto, partite nelle quali dopo il primo tiro segnato si “memorizza” il rilascio e la forza perfettamente e i tiri continuano ad entrare, Curry mi sa che ha”memorizzato” il suo meccanismo di tiro perfetto e di conseguenza ogni volta che tira sa che ci saranno ottime possibilita’ di vedere la palla entrare.
    Ormai non si tratta piu’ di una serie di partite, questo sembra non si voglia piu’ fermare.
    A me non piace come gioco e atteggimenti pero’ sta facendo cose assurde, mai viste, attendo i PO per capire fin dove riuscira’ a spingersi.

  • JoH

    Su Curry inutile commentare. Dominio e sicurezza dei propri mezzi mai visto dal dopo MJ.
    Thunder scemi come al solito, così non vinceranno mai nulla.

  • michele

    Ottima W di Boston. i Celtics sono come delle formiche che silenziosamente ma alacremente stanno costruendo delle fondamenta solide. L’ obiettivo playoff è davvero a portata di mano, adesso bisogna provare a chiudere tra le prime 4…non è facile, perchè sono tutte abbastanza vicine, comunque lo spirito è quello giusto. Let’s go Celtics!

  • Lorenzo Escriva

    da locustre sono invidioso della vostra stagione formica e della base che state costruendo…complimenti ai Celtici….

  • michele

    io i lakers non li vedo affatto male…basta pescare bene al prossimo draft, con russell e randle si crea un bel nucleo di giovani…con la free agency si puntella la squadra e si riparte. bisogna pero’ azzeccare la scelta dell’allenatore, immagino che scott andrà via.

  • lorenzo tonelli

    Orama tranquillo e insopportabile mentre fa la telecronaca dei dubs…

  • Max

    cmq in questo momemnto l’unico che sta giocando ai livelli di curry è Lillard..sta facendo cose davvero assurde anche lui in queste settimane!!

  • Lorenzo Escriva

    no no ma nemmeno io li vedo male…però voi avete fatto meglio nello stesso periodo di tempo…molto meglio