Soliti Warriors da vittoria+record, ok Spurs

Miami Heat – Phoenix Suns 108-92
MIA: Deng 12, Wade 27, Dragic 25, Whitesode 9 (11 rimb)
PHX: Tucker 10, Len 12 (13 rimb), Booker 34, Goodwin 10, Teletovic 11

Tutto facile per i Miami Heat ai quali basta il primo tempo per archiviare la pratica Suns; a 5’ dalla sirena dell’intervallo lungo Heat sul +21 (50-29), al riposo Wade avrà realizzato 16 dei suoi 27 punti finali col punteggio di 57-43.

https://www.youtube.com/watch?v=sVJ_l6Svh8c

New Orleans Pelicans – San Antonio Spurs 86-94
NOP: Davis 17 (13 rimb), Gordon 23, Cole 11, Holiday 13
SAS: Leonard 30 (11 rimb), Aldridge 26, Green 11

San Antonio batte in rimonta nel finale i New Orleans Pelicans con un fantastico Kawhi Leonard (30+11); a 3’36” dalla conclusione Davis porta i Pelicans avanti 86-82 ma sarà anche l’ultimo canestro della loro partita, gli Spurs chiuderanno il match con un parziale di 12-0 con LaMarcus Aldridge che firma il sorpasso sull’86-88 a 2’06” e Patty Mills che ucciderà il match con la bomba del +5 a 1’21”.

https://www.youtube.com/watch?v=52zlr-vpeU0

Dallas Mavericks – Sacramento Kings 101-104
DAL: Parsons 28, Nowitzki 16, Williams 15, Lee 12 (11 rimb)
SAC: Cousins 22 (13 rimb), Rondo 18 (12 ass), Belinelli 16

Italian Job: Belinelli 16 (3/5, 3/5, 1/4), 1 rimb, 1 persa in 24’

Vittoria di misura dei Sacramento Kings a Dallas (non vincevano da 22 partite!) con brivido finale; a 12” dalla sirena finale Nowitzki realizza il layuo del -3 (99-102), va in lunetta Marco Belinelli ma il nostro porta colori commette 0/2, a salvare i Kings ci pensa Darren Collison che conquista il rimbalzo offensivo sul 2° errore di Marco e sarà lui stesso a fare quel 2/2 per il +5 (99-104) a 4”

https://www.youtube.com/watch?v=eLftEB69Qao

Golden State Warriors – Oklahoma City Thunder 121-106
GSW: Barnes 14, Green 14, Thompson 21, Curry 33, Livingston 11, Speights 10
OKC: Durant 32 (10 rimb), Ibaka 20, Roberson 4 (11 rimb), Westbrook 22

Tornano Steph Curry (33 punti) e Andre Iguodala e Golden State pareggia il record di vittorie casalinghe consecutive dei Chicago Bulls 1995/96 con 44, battuti sulla distanza Thunder di un Kevin Durant da quasi Tripla-Doppia (32+10+9); OKC resta in partita per 3 quarti entrando nell’ultimo avanti 82-83…poi i soliti Warriors.
Curry realizza 11 dei suoi 33 negli ultimi 12’, Golden State tira col 63% dal campo (6/12 da 3), piazza 7 assist e costringe gli ospiti a 5 perse (4 Durant) e al 40% dal campo, 39-23 il parziale dell’ultimo quarto.

https://www.youtube.com/watch?v=61ch4oHzOf8

STANDINGS

Schermata 2016-03-04 alle 08.32.49

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • lorenzo tonelli

    Non c’è niente da fare…per come attaccano e difendono i Thunder contro gst in una serie playoff non hanno uno straccio di possibilità di vincere la serie…

  • In Your Weis

    Credo che il problema non riguardi solo i Thunder in una eventuale serie contro Golden State…sono mesi che ci si interroga per capire se qualcuno può realmente batterli

  • mad-mel

    Le regular season di okc dalla stagione delle finals con Miami:
    47-19
    66-22
    59-23
    45-37
    Quast’anno:
    42-20

    Tralasciando l’ultima stagione visti gli infortuni. Mi sembra che okc nel corso degli anni non sia maturata e che Durant e Russel per ora insieme non rappresentino un progetto vincente.
    Si dava inizialmente la colpa a Brooks ma il nuovo allenatore sta facendo anche peggio.
    Più che il coach, ci sono proprio dei limiti strutturali.

  • michele

    Premesso che perdere contro i Warriors tre gare di regular season, di cui una decisa da una prodezza individuale, non è certo una vergogna, il problema dei Thunder è che non è cresciuto il contesto attorno a Durant e Westbrook, che reggono sempre la baracca da soli. Presti ha sbagliato tutte le scelte di contorno in questi anni, regalando giocatori come Harden e Jackson ad esempio, o tenendo per anni un allenatore inadeguato come Brooks. Restano ancora in alto perché hanno due dei cinque giocatori piu’ forti al mondo, ma questa è un’arma a doppio taglio: se non avranno vinto un titolo con quei due fenomeni li, passeranno alla storia come una delle piu ‘ grande incompiute nella storia della lega. E non è detto che quei due restino li’ in Oklahoma a lungo.

  • mad-mel

    Sicuramente ci sono diverse cause.
    La dirigenza, l’allenatore e io ci infilo anche le due superstar.
    Poi la percentuale di ognuna non saprei darla.
    Io sono convinto che Durant e Russel si accoppiano malissimo tatticamente, a livello di leadership e anche tecnicamente.
    Di solito storicamente quando hai due superstar tra i top 10 (qua siamo quasi a top 5), come minimo le finals sono garantite

  • ILoveThisGame

    KD sta notte ha fatto una partita clamorosa, in un contesto organizzato tipo Boston ce lo vedrei benissimo, con tutti che giocano per lui puo’ essere il n1 secondo me, ha imparato a leggere i raddoppi, a passarla e a giocare qualche possesso da play alla LBJ, il tutto avendo 30 pt nelle mani con 50 40 90 ed essendo un 2.06

    Warriors che la vincono ad inizio 4/4 con la panchina, Curry e’ stato marcato bene sul tiro da 3 ma in un modo o nell’altro riesce a sfruttare le marcature strette per tagliare e trovare canestri facili e ne mette comunque 33. Ottimi anche Livingston, Thompson e Bogut. Green sempre utile ma e’ una lamentela continua con gli arbitri, ad ogni lay up chiede un and-one, e’ stra forte ma non lo posso vedere.
    Comunque in difesa gli Warriors si stanno riposando, ai PO aumentera’ l’intensita’ e li sara’ ancora piu’ dura per tutti.

  • ILoveThisGame

    Vero ma avere 2 stars oggi non basta piu’ se nella stessa conference hai Spurs ( con cui comunque se la sono sempre giocata) e Warriors che potrebbero essere il miglior team di sempre almeno a livello statistico.
    A me come coppia West-KD sono sempre piaciuti ma credo che ognuno dei due gioverebbe ad avere un’altro sistema di gioco che li metta indiscutibilmente al centro, con le gerarchie divise storicamente non si vince.

  • michele

    Kobe e Shaq difatti avevano un coach come Jackson in panca e ben altro contorno ( Horry, Fisher, Rice)

  • ILoveThisGame

    Si quallo conta assolutamente, Kobe Shaq erano altra roba rispettto a West KD e comunque nei 3 titoli Kobe era un mostro sui due lati ma Shaq era il primo violino e lui il secondo, ad OKC non si capisce ancora bene, dovrebbe esserlo Durant al 100% per me

  • mad-mel

    Ma Mp quando pensa di ritornare?
    La testardaggine è veramente una brutta cosa

  • Hanamichi Sakuragi

    secondo me il problema di KD e RW non sta nel compagno ma in se stessi.. KD è migliorato, dove non servivia più di tanto.. è infatti un attaccante migliore di quello che disputò le finals.. ma difende male e applicandosi poco. non ti da la sensazione di fare ogni cosa necessaria per vincere nelle 2 metà campo. RW, che è milgiorato di più del compagno, ha ancora dei deficit di lettura che lo renderebbe ancora più devastante. io penso che le colpe che attribuisce mad mel alla coppia siano di questo tipo. obiettivamente il supporting cast dei thunder è più che ottimo. fermo restando che presti, e lo dico da mo, ha fatto vaccate senza senso in sede di scambi.

  • Rui85

    Non vi preoccupate l’anno prossimo Durant viene a Miami e torniamo a vincere.
    Già quest’anno stiamo buttando le basi per una rinascita importante.
    Wade è fenomenale e l’infortunio di Bosh ha facilitato le rotazioni.
    Speriamo di arrivare 3 per evitare fino alle finali i cavs.