LeBron e Messina KO, Warriors doppia festa!

Charlotte Hornets – Minnesota Timberwolves 108-103
CHA: Batum 11, Williams 15, Walker 34, Jefferson 20
MIN: Wiggins 25, Dieng 12, Towns 28 (14 rimb), LaVine 19, Eubio 10 (10 ass)

Kemba Walker registra a referto un’altra grande prestazione con Charlotte che batte Minnesota; a cavallo tra il 3° e 4° periodo i padroni di casa scavano il solco decisivo, sotto di 1 (72-73) a 2’ dalla sirena del 3° ecco il parziale di 16-2 chiuso dal jumper di Jefferson dopo 2’ del 4° per il +13 (88-75). Minnesota proverà a rientrare arrivando fino al -3 (104-101) a 16” ma un 2/2 di Lin dalla lunetta chiuderà i giochi.

Cleveland Cavaliers – Memphis Grizzlies 103-106
CLE: James 28, Love 14 (11 rimb), Irving 27, Thompson 11
MEM: Green 16, Allen 26, Chalmers 17, Stephenson 17, Carter 15

Bruttissima sconfitta interna dei Cleveland Cavaliers per mano dei Memphis Grizzlies privi di 4 titolari tra cui Mike Conley e Zach Randolph, con una rotazione ridotta ad 8 giocatori; a 45” dalla conclusione LeBron porta avanti i suou sul 100-99, da quel momento Memphis segnerà 5 punti consecutivi tra cui 3 dalla lunetta per via di un anti-sportivo di Dellavedova che porterà Memphis sul +4 (100-104) a 13”. James spara la bomba del -1, Carter fa 2/2 lasciando 1” ai padroni di casa ma Irving non troverà il canestro.

Indiana Pacers – San Antonio Spurs 99-91
IND: George 23, Turnr 9 (10 rimb), Mahinmi 11, Ellis 26, G.Hill 5 (10 rimb), Stuckey 12
SAS: Leonard 23, Aldridge 23 (12 rimb), Duncan 9 (14 rimb), Mills 17

Gregg Popovich si prende 2 partite di riposo lasciando ad Ettore Messina gli Spurs che però perdono la prima ad Indiana sotto i colpi del duo Ellis-George; i Pacers prendono subito le redine dell’incontro con un 1° quarto da 25-13 e lo manterrà per tutta la partita arrivando a toccare anche il +16 (82-66) ad inizio 4°.

Chicago Bulls – Milwaukee Bucks 100-90
CHI: Dunleavy 18, Gibson 12 (10 rimb), Gasol 12 (17 rimb, 13 ass), Moore 16, Rose 22, Mirotic 14
MIL: Antetokounmpo 12 (10 rimb), Parker 18, Middleton 18, Bayless 20, Monroe 11 (14 rimb)

Jimmy Butler riposa ma i Bulls vincono sui Bucks con un Pau Gasol strepitoso da Tripla-Doppia (12+17+13) e un Derrick Rose da 22 punti; partita combattuta decisa solo negli ultimi 3’34”, Milwaukee arriva sul -2 (85-83) ma brucia la bellezza di 3 occasione consecutive per pareggiare, Moore spara la tripla dando via al parziale di 8-2 per il +9 (93-84) a 1’49”.

New Orleans Pelicans – Sacramento Kings 115-112
NOP: Davis 31 (10 rimb), Cole 23, Holiday 20 (10 ass), Anderson 19
SAC: Gay 18 (10 rimb), Cousins 40 (16 rimb), ROndo 18 (10 rimb), Casspi 15, Belinelli 12

Italian Job: Belinelli 12 pt (2/2, 2/4, 2/2), 1 ass in 20’

DeMarcus Cousins dice 40+16 ma i Kings perdono di misura a casa dei Pelicans di Anthony Davis (31+10); eroe del match Dante Cunningham che realizza al tripla del 111-110 a 36” dalla fine seguita poi dal jumper di Holiday per il +3 a 12”. Sacramento arriverà all’ultimo tiro per pareggiare ma Collison si farà scippare palla da Holiday. Kings che dal +4 (106-110) a 2’24” non hanno realizzato un canestro per 2’16”.

Dallas Mavericks – Los Angeles Lakers 90-109
DAL: Nowitzki 22, Lee 13, Felton 10
LAL: Jordan 23 (20 rimb), Redick 22, Paul 27, Crawford 15, Rivers 10

I Clippers salgono in cattedra nel 2° tempo e spazzano via i Mavericks con DeAndre Jordan da 23+20; primo tempo chiuso in equilibrio sul 52-50 Dallas, nella ripresa i Clips cambiano marcia piazzando un 3° quarto da 33-16 con CHris Paul autore di 18 dei suoi 27 punti e padroni di casa rei di 6/21 dal campo, dal -2 a +15 (68-83).

Golden State Warriors – Orlando Magic 119-113
GSW: Thompson 27, Curry 41 (13 rimb), Green 1 (10 ass), Rush 11
ORL: Fournier 20, Gordon 20 (16 rimb), Smith 13, Oladipo 19, Jennings 20

Notte di doppio record per i Golden State Warriors che con qualche fatica di troppo battono gli Orlando Magic per la 45esima vittoria consecutiva in casa con Stephen Curry (41 punti) che diventa il 1° giocatore di sempre a realizzare 300 triple in una singola stagione; i Magic però credono nell’impresa quando a 1’13” sono sul -2 (111-109), sogndi gloria spenti da un 5-0 firmato “Splash Brothers” per il +7 a 44”

STANDINGS

Schermata 2016-03-08 alle 08.55.02

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B