Bucks, il curioso caso Antetokounmpo-Parker

Se ogni giorno alle 13:30 passate sulla pagina Facebook di NBA-Evolution troverete le mie “Considerazioni della notte” e nelle ultime settimane ho espresso il mio disappunto sui Milwaukee Bucks, squadra dal notevole potenziale che molto probabilmente non giocherà la Post-Season.

Ad oggi le gara di distanza iniziano ad essere importanti, i Bucks distano 7.0 gare dai Chicago Bulls attualmente all’8° posto, il roster esplode per talento ma per tutto l’anno non ha trovato quella continuità di rendimento ecumenico per stare nelle zone che contano dell’East, ho detto ecumenico di proposito perché c’è un duo che invece timbra il referto ogni notte e che sta mettendo in difficoltà il front office della franchigia, Giannis Antetokounmpo (21 anni) & Jabari Parker (20 anni)!

Queste le cifre combinate dei due nelle ultime 10 partite:
Punti: 40,6
FG%: 48.9%
Rimbalzi: 17,7
Assist: 10,5
Stoppate: 2.4
Recuperi: 3.1
Col greco che ha pure firmato ben 3 Triple-Doppie e l’ex Duke il Career-High a quota 36 punti

Grandi numeri ma il record Bucks recita (nelle ultime 10) 4-6!

In questo momento una delle coppie più pericolose dopo Durant-Westbrook, Lillard-McCollum e ovviamente gli “Splash Brothers“, Parker sta mostrando tutto il suo talento non espresso la passata stagione per l’infortunio al ginocchio di inizio stagione, mentre il “Greak Freak” ha fatto passi da gigante in ogni reparto del gioco diventando un giocatore a 360°.

Un duo da sogno su cui poter costruire un interessante futuro per la franchigia del Wisconsin, coach Jason Kidd ha fatto un paragone importante ma anche pericoloso

Se guardate i veterani (Durant-Westbrook) di Oklahoma City vedrete che hanno passato proprio quello che stanno passando adesso Giannis e Jabari, siamo in grado di intraprendere questa strada, perché quei due hanno abbastanza talento. Credo Giannis e Jabari possono farlo

Ecco, i Bucks vogliono diventare i Thunder 2.0 che girano attorno a due giocatori che tra l’altro occupano più o meno lo stesso ruolo? Magari lo vorrebbero anche ma a differenza di OKC ci sono alcuni giocatori nel roster che a fare i gregari non sono così disponibili visti anche i contratti, vedi Khris Middleton (24 anni) rinnovato in estate 5 anni per $70 milioni o l’enigmatico Greg Monroe (25 anni) che non sta dando il contributo sperato.

La fortuna dei Bucks sono contratti, entrambi sono nel “Rookie Contract” e l’anno prossimo costeranno $7 milioni alla franchigia che quindi non avrà l’ansia dei rinnovi, però l’ansia sarà anche quella di capire che strada percorrere: puntare sul duo tenendo questo assetto? Puntare sul duo con asseto nuovo? Puntare solo uno dei due costruendogli la squadra intorno?

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B