Kobe su James: “Rivali? Ci piacciamo troppo”

L’NFL perde Peyton Manning contro Tom Brady e l’NBA con stanotte a definitivamente perso il duello tra Kobe Bryant (37 anni) e LeBron James (31 anni), quella di stanotte è stata l’ultima nonché 22esima sfida tra le due icone che si sono spartite il dominio della Lega negli anni 2000 e 2010, una rivalità nata all’inizio ma poi diventata una vera e propria amicizia.

Cleveland ha vinto ma il duello tra i due è stati di notevole livello con giocate spettacolari sia sotto il punto di vista tecnico come la finta con passo-e-tiro di Kobe e balistico vedi l’incredibile schiacciata di mano sinistra (in volo) di James dopo una brutta alzata di J.R Smith; in due hanno combinato per 50 punti tirando 20/34 dal campo sfidandosi parecchie volte 1-Vs-1 tanto che Kobe nel post-partita ha rivelato:

Quando LeBron veniva a sfidarmi in Post-Basso urlavo ai miei compagni di non provare a venire a raddoppiare o aiutarmi!

Il momento più atteso è stato l’abbraccio finale con Kobe che chiama LeBron “My Brother” e l’altro che gli risponde “I’m gonna miss the fuck out of you”, nel post-partita sempre la leggenda giallo-viola ha parlato del rivale e amico:

Non c’è mai stata una vera rivalità, le rivalità non si costruiscono in Regular-Season ma quando si lotta per qualcosa di importante, e poi ci piacciamo troppo e a me di solito non piacciono molto gli altri.

Il figlio di Jelly Bean adesso deve pensare solo ad arrivare intatto all’ultima del 13 aprile contro i Jazz, l’ex Miami invece a come tornare alle Finals:

Se io fossi LeBron sarei ossessionato dai ragazzi che stanno giocando a Golden State

Il figlio di Akron invece ha speso le solite belle parole nell’intervista in campo ricalcando ancora una volta l’avventura Olimpica di Pechino 2008 come momento chiave del rapporto dei due

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • In Your Weis

    Sembra l`inizio di Brokenback Mountains

  • gasp

    “Non c’è mai stata una vera rivalità, le rivalità non si costruiscono in Regular-Season ma quando si lotta per qualcosa di importante, e poi ci piacciamo troppo e a me di solito non piacciono molto gli altri”
    Praticamente ha distrutto quasi 15 anni presunta rivalità… ma si sapeva, solo i media i fans con le fette di prosciutto sugli occhi potevano credere che ci potesse essere un qualunque tipo di rivalità

  • lorenzo tonelli

    Purtroppo ci si e solo andati vicino ad un eventuale sfida nei playoff..