NCAA Tornei Conference 2016, il recap!

Madnesslogo

AAC
La finale vede protagonista UConn che contro Memphis la vince due volte, rischia di farsi riprendere dopo aver condotto di quasi 20 punti poi riallunga nei minuti finali chiudendo 72-58. Per Connecticut ben 5 giocatori in doppia cifra con Miller e Gibbs a guidare con 13 punti.

ACC
I Tar Heels si aggiudicano il loro 29° titolo di conference battendo in finale Virginia dopo una partita punto a punto. Per i Cavaliers pesano soprattutto i soli 3 tiri liberi tentati contro i 13 di North Carolina. Per la squadra di Chapel Hill arrivano 19 punti da Joel Berry II e la doppia doppia sfiorata da parte di Brice Johnson

BIG EAST
Altra partita che conta e altra sconfitta per Villanova che si arrende alla truppa terribile dei Sophomore di Seton Hall, i Pirates sono guidati da Isaiah Whitehead con ben 26 punti anche se sporcati dalle scarse percentuali ai liberi a al tiro da 3. Il punteggio finale vede i Wildcats soccombere 69-67

BIG 10
Harakiri sfiorato per Michigan State che in 4-5 minuti di confusione a cavallo della metà del secondo tempo rischia di buttare via una partita condotta sempre con ampio margine ma che era tornata punto a punto dopo un’importante break dei Boilermakers. Nella vittoria 66-62 spicca ancora una volta Denzel Valentine che mette a referto 15 punti, 10 rimbalzi e 9 assist.

BIG 12
Dopo aver chiuso il primo tempo sotto di una lunghezza i Jayhawks escono alla distanza portando a casa il titolo della BIG 12 per la 10° volta nella storia. A nulla è valsa la partita da 31+ 10 rimbalzi di Devin Williams che si deve arrendere al duo Selden-Graham che combina per 48 punti e 9 rimbalzi. Il punteggio finale è 81-71 per Kansas.

PAC 12
Tutto facile per Oregon contro Utah che forse arriva un po’ scarica e non riesce mai entrare in partita subendo un passivo di ben 31 punti che non rispecchia i reali valori in campo. I Ducks riescono a tirare con il 50% da 3 e il 51,6% totale dal campo. Buono anche l’apporto della panchina con 19 punti. 88-57 il finale.

SEC
Non bastano i 32 punti di Danuel House a fermare Kentucky che a sua volta può contare su un Tyler Ulis da 30 punti che vanifica ogni tentativo degli Aggies, la partita vede prima Texas A&M prendere il largo per poi lasciare qualcosa per strada, il canestro del supplementare porta la firma del solito House a 22 secondi dalla fine. Nei 5 minuti extra regna l’equilibrio ma quando Willis mette il canestro del +3 a 1’04 dalla sirena la partita prende la strada del Kentucky.

Inoltre da sottolineare Yale che dopo 56 torna alla Madness e il successo della St.Joseph’s di Pierfrancesco Oliva che accede al torneo.

Stasera alle 18 tutti su NBA-Evolution per il puntuale appuntamento col nostro torneo,
l’Evolution Bracket!

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno!

Nickname: Ste