Hornets che colpo a Miami, Spurs 34-0!

Indiana Pacers – Toronto Raptors 94-101 OT
IND: George 18, Turner 9 (10 rimb), J.Hill 11, G.Hill 18, S.Shill 12, Miles 13
TOR: DeRozan 28, Biyombo 16 (25 rimb), Lowry 28

DeMar DeRozan & Kyle Lowry combinano per 56 punti e Toronto espugna Indianapolis dopo un tempo supplementare; Pacers che si mangiano le mani a 14” dalla conclusione quando Monta Ellis fa 1/2 dalla lunetta per l’85-85 con DeRozan che sbaglierà l’ultimo tiro.
Nell’extra-time i canadesi partiranno bene con un break di 9-3 per il +6 (88-94) a 80” dalla sirena finale con Lowry autore di 9 punti.

https://www.youtube.com/watch?v=c_87i6CggNs

Philadelphia 76ers – Washington Wizards 94-99
PHI: Thompson 15, Grent 13, Noel 14 (16 rimb), Canaan 15, Smith 20
WAS: Porter 12, Morris 14, Gortat 16 (13 rimb), Temple 10, Wall 16 (13 rimb, 14 ass), Nene 3 (11 rimb), Thornton 18

Ancora Tripla-Doppia per John Wall (16+13+14) e altra vittoria per i Wizards che dominano il primo tempo a Phila ma poi rischiano nel 2°; al riposo lungo capitolini saldamente al comando sul 39-58, i Sixers però non mollano e dal -19 arrivano fino al -1 (89-90) a 12” dalla sirena finale! Wall fa 2/2 per il +3 a 10” e per fortuna di Washington Canaan sbaglierà la tripla del pareggio.

Miami Heat – Charlotte Hornets 106-109
MIA: Johnson 13, Den 22, Wade 11, Dragic 16, Richardson 18, Whitesode 17
CHA: Batum 19, Williams 12, Lee 13, Walker 21, Jefferson 21 (10 rimb)

Colpo della notte firmato Charlotte Hornets che sbancano Miami in rimonta creando maggior ressa per il 3° posto ad East visto che adesso sono in 4 a giocarselo; Heat che nel 2° quarto volano sul +15 (45-30) ma poi non riescono a contenere la rimonta degli ospiti. A metà del 4° periodo Kemab Walker mette la freccia con la tripla che darà vita al break di 7-2 per il +6 Hornets (92-98) a 4’03”. Miami arriverà fino al -1 ma Charlotte sarà fredda dalla lunetta assicurandosi la vittoria.

https://www.youtube.com/watch?v=oyrKZMbbudk

Atlanta Hawks – Denver Nuggets 116-98
ATL: Korver 11, Millsap 16 (11 rimb), Horford 11, Hardaway Jr. 21, Teague 11, Sefolosha 14, Schroder 11
DEN: Harris 15, Mudiay 12, Nurkic 10m Augustin 17, Lauvergbe 16

Italian Job: Gallinari DNP

Atlanta approfitta alla grande del KO degli Heat ed è lei adesso al 3° posto dopo la facile vittoria contro i Nuggets, ben 8 giocatori in doppia-cifra; match comandato dall’inizio alla fine dai falchi rei d aver toccato anche il +18 (80-62), Denver arriverà massimo fino al -9 ma senza mai seriamente impensierire i padroni di casa

Chicago Bulls – Brooklyn Nets 118-102
CHI: Gibson 12, Butler 22, Rose 12, McDermott 25, Portis 12 814 rimb), Felicio 6 (10 rimb), Brooks 12
BKN: Bogdanovic 26, Young 16 (14 rimb), Karasev 11, Sloan 13, Kilpatrick 12

Doug McDermott continua ad essere il go-to-guy dei Bulls versione San Patrizio, 25 punti per lui stanotte e successo per Chicago contro Brooklyn; Doug realizza 13 dei suoi 25 nel primo tempo con i suoi avanti 55-37 dopo aver toccato anche il +20, Chicago però si addormenta e si ritrova i Nets a soli 4 punti (87-83) ad inizio 4°. McDermott spara subito la tripla scaturendo un parziale di 10-4 per il nuovo +10 ma stavolta senza girarsi più.

Milwaukee Bucks – Memphis Grizzlies 96-86
MIL: Antetokounmpo 15 (11 ass), Monroe 14 (10 rimb), Middleton 10, Bayless 10, Inglies 10, Ennis 13
MEM: Barnes 20, Green 11, Hollins 6 (10 rimb), Allen 13, Stephenson 19

A Milwaukee i Bucks escono nell’ultimo periodo trascinati da uno scatenato Tyler Ennis per aver la meglio sui Grizzlies; Ennis realizza tutti i suoi 13 punti nell’ultimo quarto dominato dai Bucks 28-15 ma soprattutto aperto con un parziale di 17-2 passando dal -5 del 3° al +10 (85-85) con 5’12” da giocare.

San Antonio Spurs – Portland Trail Blazers 118-110
SAS: Leonard 22, Aldridge 22, Duncan 11, Parker 18 (16 ass), Mills 17
POR: Plumlee 12, McCollum 26, Lillar d23, Henderson 10, Kaman 12

San Antonio non si spaventa neanche davanti ai “Super Mario Bros” della Lega, batte Portland per la 34esima vittoria consecutiva in casa di questa stagione nonché 41esima comprese le 7 dell’anno scorso; squadre al riposo sul 56-54 San Antonio, texani che poi come da prassi uccideranno il match nel 3° quarto, 39-24 il parziale con Kawhi Leonard autore di 11 punti oltre al 66% dal campo con 5/5 da, dal +2 al +17 (95-78)

https://www.youtube.com/watch?v=y-RXe-dj3bo

Utah Jazz – Phoenix Suns 103-69
UTA: Ingles 15, Favors 12, Gobert 9 (16 rimb), Mack 15 (10 ass), Neto 13, Lyles 17
PHX: Len 10, Knight 17, Leuer 14

Tutto facile per gli Utah Jazz senza Gordon Hayward (fascite plantare) contro i Suns; partita sempre nelle mani dei padroni di casa che alla sirena del 3° quarto mandao i titoli di coda sul 71-64

STANDINGS

Schermata 2016-03-18 alle 07.32.18

TOP 10

https://www.youtube.com/watch?v=pbNKmCHn4yo

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • mad-mel

    Che stagione Kemba Walker. Diventato leader assoluto e uno dei migliori nel suo ruolo. Vediamo ai playoffs qst charlotte. Potrebbe arrivare anche alla finali di conference.

  • lorenzo tonelli

    Se in base al tabellone che sarà eviteranno i cavs perché no…a parte gli heat (sulla carta) e i raptors meglio ad est non c’è poi molto

  • Shady

    Contento che i Raptors continuino a vincere così almeno non fanno già andare in vacanza i cavs

  • ILoveThisGame

    Walker sembra finalmente maturato, fa le scelte giuste al contrario degli anni scorsi e da quando ha iniziato ad andare bene Charlotte penso che ne metta piu’ o meno 25 a partita con buone %.
    Per i PO non riesco a ipotizzare un loro propabile percorso anche perche’ ad est, eccetto i Cavs, puo’ succedere di tutto. Di certo possono sorprendere perche’ sono completi e profondi con Jefferson 6 uomo. Vincere lo scontro diretto a Miami e’ un ottima indicazione. Dispiace per l’infortuneo di MKG che avrebbe dato un’altra dimensione difensiva alla squadra anche se Lee e’ stato un buon innesto.

  • ILoveThisGame

    Vittoria importante dei Raptors, partita sporca con % basse, nel finale Derozan ha vinto il duello con George su tutte due le meta’ campo, non male.
    Byombo dominante a rimbalzo. Indiana pecca di profondita’ nel reparto lunghi che vede Turner come unico giocatore di talento vero ma che rimane pur sempre un rookie, gli altri: Hill, Mahimi, Allen stanno facendo una buona stagione in rapporto al loro potenziale ma sono comunque piu’ indietro rispetto alla maggioranza dei lunghi titolari di squadre da PO.

  • michele

    Charlotte merita ampiamente il terzo posto a est, senza infortuni sarebbero tranquillamente piu’ avanti in classifica. Complimenti vivissimi, una grande squadra.

  • In Your Weis

    Direi che sia Charlotte che Toronto vanno elogiate alla grande

    I Raptors, non dimentichiamolo, vengono da una stagione in cui nella seconda meta` e nei playoff sono crollati, e sembravano in stato di abbandono dopo gli addii di Willianms (miglior sesto uomo) e Johnson…invece si sono rimboccati le maniche, hanno investito su giocatori a basso costo ed alta efficacia (Scola), si sono affidati al miglior back court dell`Est, ed hanno anche fatto fronte ai loro bravi infortuni (Carroll e Valanciunas)

    Gli Hornets nessuno gli dava una lira, onore ad MJ che pian piano ha costruito un gruppo solidissimo, vagamente simile ai Celtics (difesa durissima, disciplina, mancanza di stelle anche se naturalmente Kemba Walker e` sostanzialmente un alla star)

    Lo hanno fatto scegliendo bene al draft, con scambi azzeccati (l`arrivo di Batum e` un capolavoro), valorizzando gli scarti delle altre franchigie (vedi Lin o Marvin Williams)

    Comunque vada, saranno bei playoff ad Est, c`e` una chiara favorita ma nessuna di quelle che si classificheranno alla post season sono li` per fare tappezzeria, Bulls, Pistons, Wizards, Pistons, senza contare quelle meglio in classifica, tutte si daranno una chance di vincere, tutte hanno qualcosa da dire

  • mad-mel

    Aggiungo che l’anno decisivo per Charlotte sarà il prossimo anno. Con il Cap sono ad una situazione ideale però allo stesso tempo scade Big Al marvin williams ma soprattutto Batum. Hanno parecchio spazio. Vedremo cosà combinerà mj

  • brazzz

    mp dove sei?

  • In Your Weis

    Ha commentato ieri, bestemmiando anche la Madonna

  • brazzz

    ahahah