March-Madness R32: Kentucky a casa!

Il 2° turno della March-Madness fa registrare un altro roboante Upset, infatti nel girone EAST John Calipari e i suoi Kentucky Wildcats salutano il torneo per mano degli Indiana Hoosiers che volano alle Sweet 16, bravi a sfruttare le distrazioni difensive degli avversari e resistere all’assalto finale

Tutto facile per Duke che doma Yale, bene Miami sula mina Wichita State

Nel SOUTH ennesima ottima partita di Kansas che con le solide prestazioni di Selden e Ellis elimina Connecticut e si assicura un posto alle Sweet 16, nella seconda partita in programma Miami grazie ai 28 di Rodriguez stoppa Wichita state che saluta cosi il torneo

Nell’unica partita in programma nel tabellone WEST Duke ferma il ballo delle cenerentola Yale che tanto bene aveva fatto nella sua prima partita. Per Grayson Allen 29 punti con ottime percentuali. 25 punti per Ingram

Nel raggruppamento EAST North Carolina vince facile contro Providence che dopo aver disputato un primo tempo alla pari si scioglie completamente nel secondo tempo lasciando strada libera ai Tar Heels. Per Brice Johnosn doppia doppia da 21 e 10 rimbalzi. Male invece Kentucky che subisce l’upset da parte di Indiana facendo risultare inutili i 27 punti di Tyler Ulis

Nel MIDWEST assistiamo alla figuraccia di Utah che crolla malamente contro Gonzaga senza mai entrare in partita, Virginia con un secondo tempo da 54 punti riesce a superare Butler che aveva chiuso in vantaggio i primi 20′. Buona partita per Malcom Brogdon che chiude con 22 punti 5 rimbalzi e 5 assist. Con un Georges Niang da 28 punti Iowa State elimina Arkansas Little Rock.

 

logo

SOUTH

Kansas (#1) – Conneciticut (#9) 73-61
Miami (#3) – Wichita State (#11) 65-57

WEST

Duke (#4) – Yale (#12) 71-64

EAST

North Carolina (#1) – Providence (#9) 85-66
Kentucky (#4) – Indiana (#5) 67-73  🚨UPSET🚨

MIDWEST

Virginia (#1) – Butler (#9) 77-69
Utah (#3) – Gonzaga (#11) 59-82 🚨UPSET🚨
Iowa State (#4) – Arkansas-Little Rock (#12) 78-61

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B