Rivincita Spurs, Miami amara per LeBron!

Charlotte Hornets – Denver Nuggets 93-101
CHA: Batum 24, Zeller 10, Walker 15, Jefferson 10, Lin 16
DEN: Arthur 13, Jokic 11 (14 rimb), Harris 13, Mudiay 11, Nurkic 10, Barton 12, Augustin 24

Italian Job: Gallinari DNP

Brutta sconfitta interna dei Charlotte Hornets contro i Denver Nuggets che perdono una ghiotta occasione per rilanciarsi nelle zone alte dell’East; padroni di casa mai in parti dall’inizio alla fine, nel primo tempo finiscono anche sul -18 e non rientreranno più

Detroit Pistons – Brooklyn Nets 115-103
DET: Harris 13, Drummond 16, Caldwell-Pope 11, Jackson 14, Johnson 10, Baynes 21, Tolliver 17
BKN: Bogdanovic 19, Young 24, Reed 13, Sims 10, Larkin 11, Kilpatrick 15

Detroit esce nell’ultimo quarto e batte i Brooklyn Nets e resta attaccata al treno Playoffs a pari record con i Chicago Bulls 8avi; squadre che entrano nell’ultima frazione sul 77-77, esplode Aron Baynes che realizza tutti i suoi 17 punti nell’ultimo quarto dominato dai Pistons 38-26!

Indiana Pacers – Oklahoma City Thunder 111-115
IND: George 45, Turner 10, Mahinmi 11, Ellis 11, G.Hill 20
OKC: Durant 33 (13 ass), Adams 11, Roberson 14, Westbrook 14 (11 rimb, 14 ass), Foye 12, Kanter 15

Paul George dice 45 ma sono gli Oklahoma City Thunder della “Premiata Ditta” a portarsi a casa il referto rosa con la 14esima Tripla-Doppia stagionale di Russell Westbrook (14+11+14); match combattuto fino ad inizio 4°, Allen porta avanti i Pacers sul 98-97 ma arriva la reazione OKC con tripla di Foye che scaturirà un break di 13-2 per il +10 (100-110). Indiana arriverà fino al -3 (109-112) e palla in mano ma Paul George sbaglierà la tripla del possibile pareggio a 5” dalla sirena.

https://www.youtube.com/watch?v=Ui7IOeiTQR4

Washington Wizards – New York Knicks 99-89
WAS: Porter 15, Morris 17, Gortat 15 (11 rimb), Beal 10, Wall 24 (10 ass)
NYK: Anthony 20, Porzingis 20, Calderon 10, Afflalo 10

Vittoria in rimonta per Washington nella Grande Mela con John Wall (24+10) protagonista; Knicks che vanno al riposo lungo sul +10 (53-43), i Wizards però escono più pimpanti, Gortat realizza 11 dei suoi 15 punti, NY tira 4/20 dal campo e il parziale recita 13-33 per i capitolino che volano sul +10 (66-76) senza più girarsi.

Atlanta Hawks – Houston Rockets 109-97
ATL: Millsap 11 (10 rimb), Horford 22, Korver 11, Sefolosha 10, Hardaway 20, Schroder 14
HOU: Motiejunas 13, Howard 8 (17 rimb), Hardne 25, Beasley 30

Atlanta vince alla distanza contro Houston e si tiene stretta il 3° posto ad East; James Harden gioca un ottimo primo tempo realizzando 16 dei suoi 25 punti per il 52-58 Rockets, Atlanta rientra subito in partita le due squadre lottano sul punto-a-punto fino a 3’30” dalla conclusione.
Beasley porta Houston sul -2 (97-95) e Atlanta cambia marcia, tripla di Horford seguita da un’altra tripla firmata Sefolosha per un parziale di 9-0 per il +11 (106-95) a 93” dalla sirena.

Miami Heat – Cleveland Cavaliers 122-101
MIA: Wade 24, Dragic 18 (11 ass), Whiteside 16 (13 rimb), Richardson 19
CLE: James 26, Irving 14, Dellavedova 10, Jefferson 20

Per la seconda stagione consecutiva Miami rimane indigesta a LeBron James, gli Heat dominano i Cavaliers e Dwyane Wade sfonda quota 20 mila punti in carriera; la partita è già in ghiaccio dopo i primi 24’ con i padroni di casa avanti 65-44 con 4 giocatori in doppia-cifra a referto (Dragic 14) e il 61% dal campo.

Chicago Bulls – Utah Jazz 92-85
CHI: Gibson 15 (10 rimb), Butler 13, Rose 22, Mirotic 15
UTA: Favors 24, Hood 14, Mack 15

Derrick Rose guida i Bulls ad un prezioso successo contro gli Utah Jazz tenendo Chicago dentro le prime 8 ad East; gli uomini di Hoiberg prendono subito le redini del match e non le lasceranno più fino a toccare il +15 (72-57) a 3’30” dalla fine del 3° quarto.

https://www.youtube.com/watch?v=ciiSVREGnAM

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 113-102
MEM: Stephenson 12, Randolph 28 (11 rimb, 10 ass), Allen 22, McCallum 14, Green 11
LAC: Jordan 16, Paul 25, Pierce 12, Rivers 10

Sorpresa della notte firmata Memphis Grizzlies che battono i Clippers trascinati dalla Tripla-Doppia di Zach Randolph (28+11+10); protagonista del match il sostituto di Mike Conley, Ray McCallum che a metà del 4° periodo si infiamma realizzando 7 punti nel break di 9-1 Grizzlies per il +11 (100-89) a 4’20” dalla fine che di fatto segnerà il match.

San Antonio Spurs – Golden State Warriors 87-79
SAS: Leonard 18 (14 rimb), Aldridge 26 (13 rimb), Diaw 14, Green 10
GSW: Rush 10, Green 11, Thompson 15, Curry 14

Il Big-Match della notte vede la rivincita dei San Antonio Spurs nei confronti dei Golden State Warriors, vittoria che mantiene l’imbattibilità casalinga degli speroni rei di aver costretto i Warriors a 9/36 da 3 con 1/12 per Steph Curry; la partita rispetta le aspettative e si arriva col finale in volata, 82-79 Spurs a 1’56” dalla fine, Aldridge perde palla a 58” ma Curry sbaglia la tripla del possibile pareggio a 46”. Non è finita perché la giocata chiave arriva adesso, Parker sbaglia il tiro del KO ma sbuca Kawhi Leonard che cattura il rimbalzo offensivo a 22” dalla sirena finale. Al #2 basterà un libero per chiudere la pratica.

STANDINGS

Schermata 2016-03-20 alle 07.05.01

TOP 10

https://www.youtube.com/watch?v=KoY9smEC0Bo

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Rui85

    Dominio HEAT!!!BYE BYE LBJ!!!
    Dobbiamo raggiungere il terzo posto e provare l’impresa in finale di conference!!
    Congrats Wade per i 20000 pp!

  • Il locustre

    Solo io penso che questa sconfitta per i WARRIORS sia una manna dal cielo?
    Gli consentirà di arrivare ai PO con la giusta tensione e non con la presunzione di essere imbattibile,dall’altra parte gli SPURS hanno la consapevolezza di poter giocarsela alla pari…
    Ma in una serie al meglio delle 7 per quante gare potranno giocare agli 80 punti?
    Questo è il principale dubbio…di sicuro se gioca a chi segna di più non ha chance SAN ANTONIO..

  • JoH

    Bellissima partita a San Antonio.
    Difesa Spurs d’altri tempi. Green (un mostro), TP e Leonard giocano difensivamente una partita eccellente.
    Grande Pop che sceglie di battezzare Green, Barnes e gli altri per impedire agli splash di entrare in ritmo. Davvero clinic difensivo da parte degli Spurs.

    GS, dal canto suo, gioca con grandissima intensità ma poca pazienza. La partita l’hanno persa quando non sono riusciti a dare il ritmo che volevano al gioco.
    Accettando il pace degli Spurs si sono sottomessi alla superiorità fisica degli speroni.

    Finale anticipata che speriamo di rivedere nella vera finale

  • gasp

    io credo che solo San Antonio e Cavs possano batterli in sette partite

  • Max

    san antonio penso di si…i cavs la vedo difficile se non trovano una chimica di squadra

    Sarà un caso,sarà una coincidenza,sarà il fayo benevolo o sarà quello che volete ma Curry appena trova una difea d’altri tempi inizia a sparare a salve.l’anno scorso in finale soffri’ da matti per tre partite e mezza della vedova che lo oscurò quasi sempre dal ferro..ieri il sistema difensivo spurs non ha fatto l’errore fatto nella gara stra-persa a Golden State ed ha oscurato fino dal palleggio che il pallone arrivasse anche con le uscite nelle mani di curry e quando lui aveva il pallone preferiva farlo entrare nel pitturato piuttosto che farlo tirare da 3..poi alla fine il 30 ha preso 12 triple mandando a canestro solo un tiro.resta il fatto che penso che questa sia la finale anticipata e san antonio ha le armi offensive e difensive per mettere in difficoltà GS ..certo curry non farà di nuovo 1/13 dall’arco ma la difesa spurs la soffre.

  • Shady

    non vorrei stare nello spogliatoio di CLE, immagino che il #23 sia un po’ incazzato, si vedeva che ci teneva a fare bene il problema è che il resto della squadra non è proprio entrato in campo

  • Il locustre

    Sui CAVS ho i miei seri dubbi….secondo me non sono riusciti in quello che era l’obiettivo di questa stagione…ovvero di creare un trio devastante come ai tempi di LEBRON a MIAMI,perché a livello di talento IRVING non è inferiore a WADE, e LOVE non lo è rispetto a BOSH

  • ILoveThisGame

    Prima partita persa dai Warriors vs una big, per ora le contender le avevano battute tutte le volte.
    Per certi versi partita simile a quella di natale Cavs-Warriors
    Gli Spurs sono riusciti a trovare una contromisura al gioco dei Dubs oscurando il tiro da fuori ad entrambi gli splash brothers, Parker in difesa mi ha stupito, Green e Leonard mostruosi invece, il primo ha stoppato Curry 2 volte. Prima volta in stagione che vddo una difesa asfisiante stile Dellavedoa su Curry, se glj stai attaccato non puo’ tirare, ntrera’ sicuro in area ma 2 pt sono meglio di 3 e la difesa si puo’ sempre chiudere.
    Boris Diaw e’ un arma tattica clamorsa, si accoppia beme con qualsiasi compagno di squadra ed ha una combinazione di intelligenza-fisico incredibile, e’ il giocatore perfetto per marcare Green, Aldridge invece, anche fuori area, ha una velocita’ di piedi sorprendente per la sua stazza, ieri si e’ riscattato ed e’ stato il giocatore piu’ importante in attacco.
    I Warriors da canto loro hanno tutto il tempo per capire come attaccare la difesa nero argento focalizzata su Curry, Thompson perche’ qualche spazio lo concede per forza.
    Nel frattempo i Big 3 segnano 16 pt in 3 e Gino e Duncan stanno tanto in panca ma condividono la decisione del Pop, questa e’ la vera forza di squadra Spurs.

  • ILoveThisGame

    Non ho visto la partita ma ce da preoccuparsi in vista PO?

  • BigGameJames

    Finito adesso di vedere il match.. Veramente incredibile la difesa (e la partita) degli spurs. Se sas sta facendo questa stagione è anche merito di Lma, stanotte davvero dominante.
    Però dall’altra parte dei dubbi mi rimangono per una serie playoff: I warriors arrivavano da un b2b contro dallas ed erano privi di bogut e iguodala, in una partita del genere la stanchezza e le rotazioni accorciate si pagano.
    Ciò nonostante se la sono giocata fino a 2 minuti dalla fine… non un bel segnale.

  • Shady

    Senza fare drammi un minimo si, l’anno scorso, almeno per quanto riguarda lo sportivo all’interno dello spogliatoio, il clima era completamente diverso. Certo l’impressioneè che i cavs metà delle partite della RS non le abbiano proprio volute giocare, quindi sono abbastanza sicuro che ai PO entreranno con una voglia diversa, inoltre devo dire che Lebron mi sembra messo 100 volte meglio rispetto a un anno fa

  • ILoveThisGame

    A me preoccupa un po’ la mancanza di spirito di squadra che hanno mostrato in parecchie partite e le pause a livello di concentrazione che hanno in molti, se vuoi vincere contro grandi squadre, come visto ieri notte, devi essere in grado di tenere l’attenzione alta per 48 min, troppi giocatori dei cavs non so se sono in grado di farlo soprattutto in difesa

  • In Your Weis

    Non so quante indicazioni possa dare il Big Match di questa notte, utile forse piu` per motivi meramente statistici (la settima sconfitta Warriors, gli Spurs che mantengono l`imbattibilita` casalinga)

    G.State era in back to back (nei quali comunque era 10-0 in questa stagione) e senza due giocatori fondamentali come Bogut ed Iguodala, gli Spurs a pieno regime e piu` riposati. Bellissima la partita di scacchi tra i due allenatori, il Pop che panchina TD per Diaw, Kerr che parte direttamente con 5 piccoli

    Green e Leonard incredibili in difesa, io sono sicuro che nei tiri sbagliati degli Splash Brothers ci siano molti meriti della coppia, pero` e` anche vero che in questi mesi sia a Thompson che a Curry abbiamo visto mettere tantissimi tiri contrastati, col difensore in faccia, fuori equilibrio, da 9 metri e via discorrendo

    Resto dell`idea che ad un certo punto dipende piu` da loro che dalla difesa, la quale ovviamente deve fargli sudare ogni possesso. Penso che per gli avversari dei Warriors sia invece piu` importante punirli in difesa, farli lavorare, attaccare i due dietro, essere efficienti in attacco, perche` tanto i Dubs i loro punti li metteranno sempre a referto

    Comunque sia, una partita orrenda esteticamente, ma bellissima come pathos. Se arrivano tutte e due in finale di conference, sara` la piu` valida di sempre da un punto di vista tecnico

  • ILoveThisGame

    L’assenza pesante e’ stata quell di Iguodala, Bogut ad alti livelli lo puoi contenere secondo me, infatti non ci si deve dimenticare di Ezili che in alcune situazioni e’ addirittura piu’ valido secondo me…

    Curry e Thompson hanno sbgliato alcune triple aperte ma la mggior parte erano contestate per davvero, uomo appicicato che non ti fa nemmeno alzare le braccia e ti costringe ad andare al ferro, gli warriors dentro l’area sono meno pericolosi che da fuori dato che hanno una fisicita’ normale.