Jazz, Pistons, Cavaliers notte di festa!

Washington Wizards – Atlanta Hawks 101-122
WAS: Porter 11, Morris 19, Gortat 14 (14 rimb), Wall 13 (10 ass), Thornton 23
ATL: Millsap 17, Horford 13, Korver 15, Schrider 23, Hardaway 14, Scott 10

Pesante sconfitta casalinga per i Washington Wizards che crollano nel 2° tempo contro gli Atlanta Hawks di Dennis Schroder; capitolini che chiudono avanti all’intervallo sul 56-52, nel 3° Atlanta prende le redini chiudendolo avanti lei di 6 (75-81) e nel 4° il tracollo dei padroni di casa. Atlanta tirerà 14/21 dal campo con 7/14 da 3 con 10 punti per Mike Scott, Washington 10/26 con 8 palle perse, 26-41 il parziale per gli ospiti ch mantengono il 3° posto ad East.

Cleveland Cavaliers – Milwaukee Bucks 113-104
CLE: James 26, Love 24 (10 rimb), Mozgov 10, Smith 13, Irving 16, Thompson 13 (10 rimb)
MIL: Antetokounmpo 24, Parker 12, Monroe 14, Middleton 9 (11 ass), Bayless 15, Henson 12

Notte di festa per i Cavaliers che battono Milwaukee mandando tutto il quintetto in doppia-cifra e tornano a respirare in classifica; Bucks che inseguono per tutto il match ma senza mai subire il break che uccide l’incontro tanto che a 51” sono sotto di 6 (108-102) e possesso, Antetokounmpo però commette infrazione di passi e sul capovolgimento Love assiste J.R per la bomba che chiude le ostilità.

https://www.youtube.com/watch?v=YZh52pYOWJo

Boston Celtics – Toronto Raptors 91-79
BOS: Turner 17, Johnson 11 (14 rimb), Sullinger 9 (11 rimb), Bradley 16, Thomas 23
TOR: Valanciunas 10, DeRozan 21, Biyombo (13 rimb), ROss 13, Thompson 6 (10 rimb)

Cleveland torna a respirare perché Toronto (senza Lowry) cade a Boston sotto i colpi di Isaiah Thomas; partita combattuta con gli ospiti sempre in scia dei Celtics, a metà del 4° periodo Thomas scalda la mano da 3 punti realizzando 2 triple nel break di 8-2 Boston per il +7 (79-72), vantaggio che Toronto non riuscirà più a colmare fino alla fine.

https://www.youtube.com/watch?v=PHRLuwdEzzM

Detroit Pistons – Orlando Magic 118-102
DET: Harris 18, Morris 15, Drummond 30 (14 rimmb), Hiliard 11, Jackson 16, Johnson 13, Baynes 13
ORL: Fournier 14, Gordon 15 (11 rimb), Oladipo 14, Payton 20 (10 rimb, 10 ass), Smith 12

Detroit sigla la 4^ vittoria consecutiva battendo in casa Orlando con Andre Drummond da 30+14, vittoria molto preziosa visto anche l’esito di quella di NY; decisivo l’inizio do 4° periodo da parte degli uomini di Van Gundy, dopo aver chiuso il 3° quarto con il buzzer-beater di Harris per il 96-87, break di 8-0 per cominciare l’ultimo periodo volando sul +17 (104-87).

Chicago Bulls – New York Knicks 107-115
CHI: Gibson 10, Rose 21, Mirotic 35, Brooks 10
NYK: Anthony 24, Porzingis 29 (10 rimb), Lopez 11 (13 rimb), Calderon 11, Afflalo 12, Williams 10

I New York Knicks giocano un brutto scherzo ai Chicago Bulls battendoli allo United Center e mettendoli, momentaneamente, fuori dai Playoffs; dopo un primo tempo equilibrato (55-57) i Knickerbockers escono più pronti dagli spogliatoi e giocano un signor 3° quarto da 35-18 col 61% dal campo contro il 31% dei padroni di casa che finiranno sul -19 (73-92) senza più recuperare.

https://www.youtube.com/watch?v=BJAsk2n5j8s

Houston Rockets – Utah Jazz 87-89
HOU: Ariza 12, Harden 26 (10 rimb), Beasley 10, Capela 10, Brewer 10
UTA: Haywsr 22, Favors 17 (15 rimb), Mack 16, Booker 10

Il colpo della notte lo firmano gli Utah Jazz che vincono di misura al Toyota Center di Houston nello scontro diretto per l’8°, Derrick Favors eroe della partita; grazie ad un break di 5-0 i Jazz si ritrovano sul +2 (85-87) a 24” dalla sirena finale, schiacciata di Howard per il pareggio dopo appena 2” di gioco, Utah però mantiene la calma e a 1” dalla fine Rodney Hood pesca Favors per la schiacciata del nuovo sorpasso (7-89)! C’è ancora 1”, si va da Harden mal la sua tripla non andrà a segno.
Con questo successo i Jazz scippano momentaneamente l’8° posto ai Rockets

https://www.youtube.com/watch?v=kXafntOPv-c

Minnesota Timberwolves – Sacramento Kings 113-104
MIN: Wiggins 23, Dieng 16 (12 rimb), Towsn 26 (11 rimb), LaVine 23
SAC: Gay 11,, Koufos 15 (15 rimb), Rondo 25 (12 ass), Casspi 12, Belinelli 14, Collison 12

Italian Job: Belinelli 14 pt (4/6, 2/6 da 3), 2 ass, 1 rec, 2 perse in 24’

Sacramento tiene fuori DeMarcus Cousins e i T-Wolves ne approfittano, doppia-doppia per Karl-Anthony Towns (26+11) e vittoria Minnesota; Zach LaVine realizza 12 dei suoi 23 nell’ultimo periodo compresa la tripla a 3’11” dalla fine che vale il +9 (102-93).

San Antonio Spurs – Miami Heat 112-88
SAS: Leonard 32, Martin 12, Marajnovic 19
MIA: Wade 16, Richardson 17, Winslow 10, Whiteside 12 (14 rimb), Green 13

San Antonio conquista la 60esima vittoria stagionale rimanendo imbattuta in casa grazie al successo contro Miami, Kawhi Leonard eguaglia il suo career-high (32 punti); terzo quarto fatale per gli Heat, 32-16 Spurs col 60% dal campo, 12 rimbalzi e 9 assist per il +25 (88-63).

Denver Nuggets – Philadelphia 76ers 104-103
DEN: Arthur 11, Jokic 18, Harris 18, Mudiya 27 (11 rimb)
PHI: Thompson 14, Landry 16, Canaan 11, Covington 16, McConnell 17

Italian Job: Gallinari DNP

Vittoria sulla sirena della notte per i Denver Nuggets che all’ultimo respiro riescono ad avere la meglio sui Sixers; eroe della notte Emmanuel Mudiay, Covington fa 1/2 dalla lunetta a 3” per il +2 Sixers (101-103), 3” sono sufficienti a Mudiay per prendere palla e sparare la tripla sulla sirena per la vittoria!

Phoenix Suns – Los Angeles Lakers 119-107
PHX: Leuer 22 (14 rimb), Tucker 6 (13 rimb), Len 10, Booker 28, Knight 25, Teletovic 17
LAL: Bryant 17, Randle 19 (15 rimb), Clarkson 13, Eussell 14, Williams 11, Bass 10

Kobe Bryant realizza 17 punti nella sua ultima a Phoenix ma sono i Suns a vincere con Devin Booker protagonista; a 5? dal termine giallo-viola sul -4 (98-94), Leuer realizza il tap-in e poi arrivano 2 triple consecuitve di Brandon Knight con lo stesso Leuer che porterà a casa un gioco da 3 punti, break di 11-0 Suns per il +15 (109-94) e giù il sipario.

Portland Trail Blazers – Dallas Mavericks 109-103
POR: Aminu 10 (10 rimb), Harkless 14, Plumlee 10, McCollum 14, Lillard 27, Davis 16, Henderson 10
DAL: Matthews 22, Nowitzki 21, Mejri 14 (12 rimb), Williams 12 (11 ass), Harris 11, Brea 14

Portland si prende la rivincita su Dallas ri-allungando in classifica per il 6° posto; a 55” dalla sirena finale Dallas rimonta dal -13 e arriva sul -6 (104-98) e palla in mano, Matthews però sbaglia la potenziale tripla del -3 e Lillard dalla lunetta spegnerà i sogni di rimonta.

Golden State Warriors – Los Angeles Clippers 114-98
GSW: Barnes 11, Green 12 (12 rimb), Bogut 4 (10 rimb), Thompson 32, Curry 33, Livingston 11
LAC: Jordan 19 (20 rimb), Paul 13, Green 13, Crawford 12, Rivers 16

Golden State torna a casa, batte i Clippers con 65 punti degli “Splash Brothers” e si porta a -8 dal record dei Bulls; Clippers che contendono i danni per 3 quarti entrando nell’ultimo sotto solo di 9 (81-72) poi Thompson-Curry! Thompson ne realizza 16, Curry solo 10 nel 4° periodo dove L.A tirerà 9/20 dal campo contro il 10/22 dei padroni di casa

STANDINGS

Standings 24/10/2015

TOP 10

https://www.youtube.com/watch?v=VAQx1snYl6w

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • brazzz

    il primo turno a ovest sarà una comica

  • gasp

    Però nessuno grida allo scandalo al grido di “migliori 16 ai PO”…

  • In Your Weis

    Rockets indegni, spero non facciano i playoff (oddio, non che se li fa Dallas ci sia da ridere, anzi, saranno pure senza Parsons), molto meglio squadre giovani come Jazz e Portland. Davvero difficile capire cosa sia successi rispetto al 2015, non che prima fossero da titolo, ma almeno erano competitivi…adesso sono una barzelletta

    Il loro equivalente ad Est sono i Bulls, che almeno hann una mezza scusa degli infortuni. Squadra da rifondare, i giovani ci sono (Butler, Mirotic, Porter, McDermott), via i senatori Rose, Gibson, Noah che ormai hanno fatto il loro tempo e non sembrano apportare nulla di positivo alla causa

    Non mi piace soffermarmi su di un dettaglio molto poco tecnico, ma vedo LeBron fare delle schiacciate che mi fanno pensare si senta piuttosto bene dal punto di vista fisico ed atletico, sembra ringiovanito di 5-6 anni

  • mad-mel

    Quest’anno conference o top 16 cambia poco. Tra dallas houston utah chicago o washington…cambia poco….

  • GiantBaba

    L’ho notata anche io questa cosa, era tanto che non si vedeva Lebron fare cosi’ tanti schiaccioni. Sicuro sta molto bene fisicamente, pero’ a me tutto questo puzza anche un po’ di ordine di scuderia del team marketing lebron. Piccole risposte per rimanere sotto i riflettori durante la Currymania. Fa bene a ricordare al pubblico che anche dal “lato estetico” rimane un attrazione seconda a nessuno

  • Shady

    come già detto precedentemente lebron fisicamente sta benissimo, forse come non stava da un paio d’anno, e pare già in clima PO cominciando ad alzare l’asticella del suo gioco.
    CLE mette a segno due vittorie consecutive molto convincenti, sia sul piano del gioco sia da parte di tutti i giocatori, giocando con un’attenzione quasi mai vista prima in stagione. certo una rondine non fa primavera, ma è comunque un segno incoraggiante.
    bisognerà aspettare il primo turno PO per capire se hanno la testa per competere per l’anello.
    ottimo irving da quasi tripla-doppia, se capisse (che come oggi) può sfruttare i suoi 1vs1 non solo per fare punti ma anche per creare gioco diventerebbe molto più devastante

  • In Your Weis

    Io due W contro Denver e Bucks neanche le considero, idem le prossime 4 contro Nets, Rockets ed altra robaccia…molto piu’ indicative quelle contro Clippers o OKC delle scorse settimane, quelle di questi giorni servono solo a fare legna ed assicurarsi il 1° seed

  • In Your Weis

    Mi pare evidente come questa Estate gli Hawks dovranno prendere una decisione riguardo Teague, il tedesco ormai merita il posto da titolare, è un leone un gabbia ed è pronto a prendere il comando delle operazioni

  • gasp

    Beh io tra dallas e Washington prendo sempre la seconda…

  • gasp

    Gli Hawks in estate devono decidere se smantellare o continuare con questa squadra, che massimo un secondo turno non lo fa

  • In Your Weis

    Va bene voler tirare acqua al proprio mulino, ma non scherziamo, Houston Dallas, sono squadre dall’encefalogramma piatto, Wizards, Pistons, Bulls, Pacers, con tutti i loro difetti, proprio no

  • mad-mel

    Intedevo in un ipotetico primo turno contro spurs e warriors. Non penso che cambi molto.