Harden domina Toronto, Warriors 21 triple!!!

Washington Wizards – Minnesota Timberwolves 129-132 2OT
WAS: Porter 14 (13 rimb), Gortat 19 (14 rimb), Beal 26, Wall 22 (16 ass), Nene 19, Dudley 10
MIN: Wiggins 16, Dieng 18, Towns 27 (10 rimb), LaVine 25, Rubio 13, Bjelica 10

Sconfitta che taglia le gambe ai Washington Wizards che cadono in casa dopo 2 overtime contro i T-Wolves di Karl-Anthony Towns (27+10); Minnie che trova il pareggio a 19” dalla sirena dei regolamentari con la tripla di Gorgui Dieng, Washington avrà l’ultimo tiro ma prima Wall col layup e poi Beal da 3 mancheranno il bersaglio.
La storia si ripete nel 1° extra-time, Wizards a +3 (121-118) a 21” e tripla del pareggio firmata Zach LaVine a 11”, ultimo tiro per i capitolini sbagliato da Beal.
Nel 2° supplementare Washington si porta subito su +5 (129-124) a 2’13” dalla fine ma da quel momento non entrerà più nulla, i Timberwolves ne approfitteranno per piazzare il break decisivo di 8-0 con ancora Dieng protagonista del canestro del sorpasso a 29”.

https://www.youtube.com/watch?v=5ifrriPcQ3o

Detroit Pistons – Charlotte Hornets 112-105
DET: Morris 20, Drummond 18 (14 rimb), Caldwell-Pope 21, Jackson 17, Tolliver 11, Baynes 16
CHA: Batum 10, Walker 29, Lamb 11

I Pistons ringraziano i passi falsi delle altre e sfruttano la prima occasione per allungare, battuti nettamente i Charlotte Hornets il che vuol dire +2.0 sui Bulls; padroni di casa e padroni della partita sin dalla palla a due, alla sirena del 3° quarto il match è già in ghiaccio sul 98-76 col 52% dal campo.

Miami Heat – Orlando Magic 108-97
MIA: Deng 10 (13 rimb), Stoudemire 13, Wade 11, Dragic 22, Richardson 14, Whiteside 26 (12 rimb)
ORL: Fournier 20, Dedmon 10, Payton 14, Nicholson 19

Miami vince il derby contro Orlando grazie alla doppia-doppia di Hassan Whiteside e rimane in scia per la lotta al 3° posto; Magic avanti 54-57 all’intervallo ma nel 3° gira la partita in favore degli Heat, 31-19 il parziale con gli ospiti rei di 5/24 dal campo contro il 13/22 dei locali, da -3 a +16 (85-69).

Atlanta Hawks – Milwaukee Bucks 101-90
ATL: Millsap 14 (13 rimb), Horford 14, Teague 18, Humphries 11, Sefolosha 10
MIL: Antetokounmpo 11, Parker 19, Middleton 10, Bayless 12, Henson 17

Atlanta però non molla, batte Milwaukee e si tiene stretta il 3° posto in solitaria ad East; partita che si decide a 5’ dalla fine, Milwaukee è sul -6 (90-84) e palla in mano, Henson si fa scippare da Millsap per arrivare alla bomba di Sefolosha seguita poi da un tap-in di Humphries, un 5-0 che vale il +11 (95-84) a 403” dal termine.

Houston Rockets – Toronto Raptors 112-109
HOU: Motiejunas 11, Harden 32 (11 rimb, 13 ass), Beverley 17, Beasley 21, Brewer 10
TOR: Scola 16, DeRozan 18, Valanciunas 16 (18 rimb), Powell 13, Lowry 15, Patterson 11, Joseph 12

James Harden sforna la 3^ Tripla-Doppia stagionale (32+11+13) e infrange la chance dei Raptors (DeRozan e Lowry espulsi) di avvicinarsi ai Cavaliers per il 1° posto; a cavallo tra il 3° e 4° Houston dà una la svolta al match, sul -3 (75-78) a 1’43” dalla sirena del 3° Harden si innesca, realizza 7 punti nel break di 14-2 con cui i Rockets volano sul +12 (92-80) a 9’18”. Toronto non riuscirà a ricucire il distacco e nel finale Lowry verrà pure espulso per doppio-tecnico.

https://www.youtube.com/watch?v=Tr5fEfwsG3A

San Antonio Spurs – memphis Grizzlies 110-104
SAS: Duncan 12, Aldridge 32 (12 rimb), Martin 13, Parker 14, Ginobili 13
MEM: Barnes 14, Green 20, Andersen 13, Farmar 11, Carter 10, Stephenson 17

No Leonard, no Green, no Diaw e no problem per i San Antonio Spurs che rimangono imbattuti in casa eguagliando il record dei Chicago Bulls con 37 vittorie consecutive; Grizzlies che danno battagli per 3 quarti e 5’, sul -2 (94-92) San Antonio decide di chiudere le danze con un break di 13-0 (c3 triple consecutive per chiuderlo), +15 (107-92) e vittoria.

Sacramento Kings – Phoenix Suns 116-94
SAC: Gay 15, Acy 14, Cousins 29 (11 rimb), Curry 12, Rondo 2 (12 ass), Cauley-Stein 26, Collison 11
PHX: Len 14, Booker 26, Jenkins 11, Teletovic 12

Italian Job: Belinelli (0/2, 0/1 da 3), 2 ass in 10’

A Sacramento è la notte della matricola Willie Cauley-Stein che realizza 26 punti uscendo dalla panchina aiutando DeMarcus Cousins (29+11) a trascinare i Kings al successo; dopo aver chiuso il primo tempo sul +10 (58-48) con Cousins autore di 20 dei suoi 29 punti, Sacramento manda i titoli di cosa nel 3° con un parziale di 31-19 per il +22 (89-67).

Golden State Warriors – Dallas Mavericks 128-120
GSW: Barnes 11, Green 19 (10 ass), Thompson 40, Curry 33
DAL: Matthews 26, Lee 12, Barea 21, Felton 17, Anderson 10, Villanueve 16, Pachulia 12

Golden State tira 21/45 da 3, di queste 21 triple 9 portano la firma di Klay Thompson per 40 punti e 5 di Steph Curry per 33 punti nel successo contro Dallas, adesso a -7 dal record dei Bulls; Mavericks che ci credono quando a 3’19” Villanueva realizza la tripla del -3 (116-113), la riposta dei campioni sarà di quelle importanti, parziale di 10-3 per il +10 (126-116) a 40”.
Curry ne ha realizzati 22 dei suoi 33 nei primi 2 quarti mentre Thompson 15 dei suoi 40 nel 4° periodo, con le 21 tripel di stanotte i Warriors ha registrato l’ennesimo record, superate le 933 triple messe a segno dagli Houston Rockets nella passata stagione!

Los Angeles Lakers – Denver Nuggets 105-116
LAL: Bryant 28, Randle 13 (18 rimb, 10 ass), Clarkson 20, Williams 14, Bass 10
DEN: Sampson 11, Harris 13, Nurkic 18, Barton 16, Augustin 20

Italian Job: Gallinari DNP

Kobe Bryant dice 28, Julius Randle Tripla-Doppia (13+18+10) ma i Lakers perdono contro i Denver Nuggets di DJ Augustin; partita decisa da un parziale di 14-2 ad inizio 4° periodo che ha portato i Nuggets dal +5 al +17 (85-102) con 5’54” da giocare.

STANDINGS

Standings 26/10/2015

TOP 10

https://www.youtube.com/watch?v=BpFhOYhWlkw

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • lorenzo tonelli

    Suppongo sia stata persa quasi di proposito…d’angelo solo 12 minuti in campo..a meno non avesse qualcosa per cui non abbia potuto giocare di più

  • gasp

    Si è fatto male alla caviglia

  • lorenzo tonelli

    Mi sembrava strano

  • Lorenzo Escriva

    comunque sicuramente adesso non vogliono vincere….non che abbiano le possibilità eh…però non si impegnano nemmeno per farlo ecco…ps: speriamo di beccarla questa scelta…sennò sai che bestemmie Mitch…ahahahahahahah

  • gasp

    Non ho capito sinceramente di chi parli ma comunque i giocatori giocano sempre per vincere, poi se il contesto fa schifo, sono male utilizzati ecco che li non si impegnano… parlando della scelta sarebbe un fallimento arrivare dopo la seconda, tutto sto circo per prendere la terza o quarta scelta sarebbe da buttarsi nel Pacifico

  • Lorenzo Escriva

    da quarta in poi è dei PHI quindi si, sarebbe da buttarsi nell’oceano…la terza meglio di nulla…comunque parlo dei lakers stiamo parlando di loro qui mi sembra (mitch dicevo mitch kupchak il GM….).