Westbrook domina Toronto, male Boston!

Miami Heat – Brooklyn Nets 110-99
MIA: Wade 30, Richardson 16, Winslow 13, Whitesode 27
BKN: Young 20, Lopez 26, Kilpatrick 14

Dwyane Wade dice 30 punti e Miami batte Brooklyn diventando adesso la prima antagonista per il 3° posto di Atlanta; Nets stanno a contatto sul -7 (82-75) a fine 3° poi è il momento di Hassan Whiteside, il centro realizza 11 punti nei primi 6’ del 4° con Miami che scappa fino al +16 (95-79) in un parziale di 13-4!

Toronto Raptors – Oklahoma City Thunder 100-119
TOR: Powell 18, Valanciunas 10 (10 rimb), DeRozan 19, Lowry 13, Patterson 13
OKC: Durant 34, Ibaka 15, Adams 10, Westbrook 26 (11 rimb, 12 ass), Waiters 15

Oklahoma City travolge i Raptors a Toronto con i 34 punti di Kevin Durant e la 16esima Tripla-Doppia stagionale di Russell Westbrook (26+11+12); canadesi mai in partita, all’intervallo sono già sotto in doppia-cifra sul 48-61 (Westbrook 17, Durant 14) e alla sirena del 3° quarto sono già sotto le docce sul -23 (74-97). Adesso Cleveland ha 3.0 gare di vantaggio.

Chicago Bulls – Atlanta Hawks 100-102
CHI: Gasol 19 (11 rimb), Gibson 9 (12 rimb), Butler 15, Rose 20, Brooks 16
ATL: Millsap 11 (11 rimb), Horford 14 (10 rimb), Korver 12, Teague 26, Schroder 14

Atlanta espugna lo United Center di Chicago di misura e grazie alla freddezza ai tiri liberi nel finale; a 100” dalla sirena conclusiva il tabellone recita 93-93, gli Hawks realizzeranno 9/10 dalla lunetta con decisivo il 2/2 di Jeff Teague a 6” sul +3 (97-100). Vittoria importante e preziosa visto quello che è successo a Los Angeles.

Memphis Grizzlies – San Antonio Spurs 87-101
MEM: Anderson 13, Aldrodge 31 (13 rimb), Mills 17, Diaw 13
SAS: Barnes 11, Green 12, Carter 14, McCallum 10

A Memphis Popovich tiene ancora a riposo Leonard, Duncan, Ginobili, Parker e West ma non è un problema perché c’è LaMarcus Aldridge (31+13); L-Train realizza 14 dei suoi 31 nel 1° quarto indirizzando la partita in favore dei texani, 18-32 alla prima sirena per non girarsi più.

Minnesota Timberwolves – Phoenix Suns 121-116
MIN: Wiggins 32, Dieng 11, Towns 27 (10 rimb), LaVine 15, Rubio 17 (11 ass), Muhammad 10
PHX: Len 14 (13 rimb), Booker 30, Knight 30, Teletovic 19, Price 12

Minnesota brucia 20 punti di vantaggio ma poi grazie alle giocate di Andrew Wiggins porta a casa la vittoria contro i Suns del duo Booker-Knight; a 10” dalla conclusione Booker va in lunetta sul -3 Suns (118-115), fa 1/2 ma anche Price quindi +3 Minnie (119-116) a 8”, per fortuna dei T-Wolves Teletovic sbaglierà la tripla del pareggio.

New Orleans Pelicans – New York Knicks 99-91
NOP: Cunningham 12, Ajinca 12, Babbitt 14, Holiday 22, Douglas 16
NYK: Anthony 22, Porzingis 16 (10 rimb), Lopez 17

Torna Jrue Holiday e New Orleans batte New York in rimonta negli ultimi 3’; sono i Knicks infatti davanti sull’84-85 a 3’05” dalla fine poi il blackout! I Pelicans segneranno 9 punti consecutivi e NY tornerà a segnare solo a 43” dalla fine ma sotto di 8 (93-85).

Denver Nuggets – Dallas Mavericks 88-97
DEN: Harris 13, Faried 9 (11 rimb), Mudiay 16, Barton 23
DAL: Anderson 11, Nowitzki 10, Powell 16, Matthews 14, Felton 11, Harris 12, Barea 18 (11 ass)

I Dallas Mavericks rimangono in scia a pari-record con gli Houston Rockets per l’8° posto grazie alla vittoria si stanotte a Denver; uomo partita Dwight Powell che realizza 10 dei suoi 16 punti nel 4° periodo di cui 8 consecutivi nel break di 8-2 Mavs per il +10 (79-89) a 4’23” dalla fine.

Utah Jazz – Los Angeles Lakers 123-75
UTA: Haywrd 11, Favors 14, Gobert 8 (19 rimb), Hood 30, Mack 17, Booker 17, Lyles 11
LAL: Clarkson 12, Williams 16

Salt Lake City si conferma la peggior città della carriera di Kobe Bryant, dal flop del 1997 al massacro di stanotte nonché la peggior sconfitta di sempre nella sua carriera; partita già bella che finita dopo i primi 12’ sul 34-16 Jazz con Rodney Hood autore di 14 dei suoi 30 punti finali.

Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 105-93
POR: Aminu 14, Harkless 12, McCollum 16, Lillard 13, Crabbe 21, Henderson 11
SAC: Casspi 18, Acy 10, Koufos 10, Curry 21, Collison 10, Cauley-Stein 13 (14 rimb)

Italian Job: Belinelli DNP

George Karl mette a riposo Cousins, Gay, Rondo e Belinelli dandola su a Portland; ai Trail Blazers basta fare il loro per entrare nel 3° quarto sul 91-63.

Los Angeles Clippers – Boston Celtics 114-90
LAC: Jordan 15 (13 rimb), Paul 13 (14 ass), Johnson 11, Crawford 15, Green 10, Rivers 16
BOS: Bradley 13, Sullinger 9 (11 rimb), Thomas 24, Smart 13

Le doppie-doppie di DeAndre Jordan (15+13) e di Chris Paul (13+14) sono come un jab diretto al mento per i Boston Celtics che perdono partita e terreno per il 3° posto; ospiti mai in partita e già in doccia all’intervallo quando Chris Paul a fin di sirena spara la tripla che vale il +17 (67-50), il massimo vantaggio Clippers sarà di +25. Durante la partita brutto infortunio al ginocchio sinistro per Paul Pierce.

STANDINGS

Standings 29/10/2015

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • michele

    “male i celtics”….mah, a me pare che siano ben altre le sconfitte da mettere in prima pagina, ad esempio i bulls che si bruciano forse l’ultima chance di andare ai playoff…come dissi tempo fa boston ha un calendario finale difficile, adesso arrivano due trasferte a portland e golden state, quindi la lotta per il terzo posto non è proprio un obiettivo realistico, come ho sempre detto…considerando oltretutto che atlanta e miami stanno venendo fuori fortissime ( spcialmente gli hawks, che hanno raggiunto il picco di forma al momento giusto, a differenza dell’anno scorso) in questo finale di stagione….pure charlotte è da tenere d’occhio visto che avrà due gare coi sixers che sono due w sicure…l’obiettivo dei celtics è tornare ai playoff, possibilmente evitando Cleveland al primo turno: non era scontato ( molte squadre che l’anno scorso stavano nelle magnifiche 8 per adesso sono fuori). Dopo questo road trip all’ovest bisognerà mettere a referto quelle 2-3 w di sicurezza per timbrare il biglietto: il tutto aspettando il fondamentale ritorno di Crowder.

  • gasp

    Se come probabilmente succederà i Bulls non si qualificano per i PO io se fossi Reinsdorf caccierei sia Forman che Paxson…incredibile che due dirigenti non facciano niente sul mercato anche se la squadra ha evidenti difetti strutturali che tutti da un anno a questa parte fanno notare.

    Sui Lakers stendiamo un velo pietoso, prendere 123 dai Jazz è allucinante visto che spesso è gia tanto che ne fanno ottanta…Kobe molti pensano che possa tirare avanti un’ altra stagione ma la verità èche ormai aspetta solo metà aprile così sto benedetto circo messo in piedi da dicembre finalmente finirà

  • Shady

    Occhi giorni fa c’era stata una discussione a chi sarebbe andato l’MVP se curry non avesse fatto una stagione così strepitosa. Io direi che un ex-aequo RW-KD non sarebbe stato così impensabile

  • michele

    beh in effetti ormai il secondo peggior record è al sicuro,ma forse sperano di poter ancora agganciare i sixers eheheheheh

  • Barone birra

    Quest’anno si conferma sempre più l’anno dei record:altre 2 triple doppie e Russ batterà 2 record che resistevano da 40 anni. Quello di triple doppie in un mese e quello di Magic di 17 triple doppie in un anno. Se vi mettiamo i record di curry e quelli dei warriors; quello degli spurs come w casalinghe e quello di durant come ventelli consecutivi questo sembra un anno storico. Ora la mia domanda è questa siamo in un’epoca di fenomeni o di squadre fortissime circondate da squadre pessime? Io dico la seconda anche se il talento si spreca oggi nella Lega

  • Barone birra

    Intanto kobe sarà per sempre ricordato come il leader dei peggiori lakers di sempre

  • gasp

    Ovviamente, questa stagione se tutto va per il verso giusto sarà ricordata per il farewell tour di Kobe e poco altro, non della probabile peggior stagione di sempre dei Lakers

  • gasp

    Per colpe anche sue

  • Barone birra

    Non vedo l’ora che inizino i playoffs. Tra spurs e warriors che fanno la storia e questi thunder non so veramente chi potrebbe spuntarla. Mentre ad est ho notato un LeBron motivatissimo che forse si è stancato di essere messo in ombra da steph e i suoi record

  • Barone birra

    L’altro giorno si discuteva sul perché dei pochi commenti .per ne i problemi sono cominciati proprio con la registrazione obbligatoria. Anche Prima della fuga di Mp; quest’anno non di arrivava mai a 50 commenti. Prima coi troll o. presunto tali nel bene e nel male ci si divertiva e di arrivava anche 200 .cmq voi playoffs ne vedremo della belle anche sul blog.fmb grazie per il tuo impegno ate e ai tuoi collaboratori

  • Barone birra

    Infatti questo fare Well tour fino ad ora non ha fatto registrare nessun acuto particolare del mamba

  • Barone birra

    Anche il l’ero degli ultimi 2 mesi avrebbe detto la sua

  • Barone birra

    LeBron

  • tommy23285

    Playoff ad ovest si preannunciano spettacolari io spero che OKC faccia faticare tanto gli spurs così poi i warriors possano tornare alle finals perché comunque contro SAS sarà davvero dura. Se invece finale conference vs OKC X me non c’è partita troppo differenza a livello di gioco e difesa. Anche se secondo me iguo e kt possono limitare abbastanza kd e wes

  • tommy23285

    Curry stagione irreale finita probabilmente miglior stagione di sempre a livello statistico.

  • gasp

    Beh partite ottime ci sono state… non quarantelli o roba del genere ma da quello che si preannunciava all’inizio ha superato le MIE attese

  • gasp

    Forse miglior stagione di sempre a livello statistico no, ma forse la migliore per un piccolo degli ultimi 30 anni

  • Shady

    naturalmente ma ormai si vede che della RS non gliene frega più niente, giusto per questo non lo ho menzionato

  • michele

    infatti da quando è cambiato il modo di iscriversi e postare i troll, i fake e i provocatori sono completmente scomparsi….tu non sei un troll anche se a volte sei un po’ ripetitivo e monotono ( “i mattoni di kobe”, “lebron che perde quattro finali su sei”) e questo magari puo’ dare fastidio….a parte questo per me sei un bravo guaglione. ovviamente spero che tornino sia MP, sia LP, che sono un po’ lo ying e lo yang delle discussioni sul basket.

  • L’Ammiraglio Sterling

    Che è successo con mp?

  • michele

    sia lui, sia low profile se ne sono andati e non postano piu’….a MP non va piu’ a genio il clima del sito, tutto qui.

  • L’Ammiraglio Sterling

    ma perchè? che è successo?
    ti ricordi il giorno?

  • Clima del sito?

  • Preferisco avere 5 commenti di persone che discutono di basket che 200 tra provocazioni, insulti, troll e stronzate varie.