Detroit che colpo a Chicago, Spurs 64!

Altra notte NBA di colpi di scena con Detroit che si impone a Chicago con i Bulls che, per via anche della vittoria dei Pacers, tornano a 2.0 gare dall’8° posto. Charlotte (senza giocare) e Miami (perdendo a Portland) staccano il biglietto per i Playoffs ma è ancora ressa per quel 3° posto. Bene Portland e Spurs alla 64esima vittoria.

Philadelphia 76ers – Indiana Pacers 102-115
PHI: Grant 20, Landry 19, Canaan 24, Smith 12, Brand 2 (10 rimb)
IND: George 20, Mahinmi 9 (12 rimb), G.Hill 11, Turner 8 (10 rimb), Stuckey 17, Miles 25

Gli Indiana Pacers non possono sbagliare a Philadelphia e infatti portano a casa il referto rosa in rimonta nel 4° che equivale ad una grande boccata di ossigeno visto anche il risultato dello United Center; ad inizio 4° è Phila che comanda le operazioni sul 77-74 ma come sempre nell’ultima frazione i Sixers spariscono dal campo, Indiana tirerà 14/18 dal campo con C.J Miles autore di 11 dei suoi 25 finali, parziale di 41-25 per gli ospiti.

Chicago Bulls – Detroit Pistons 90-94
CHI: Gasol 16 (14 rimb), Butler 28 (17 rimb, 12 ass), Brooks 14
DET: Harris 21, Morris 16, Drummond 11 (11 rimb), Caldwell-Pope 13, Jackson 22

Non basta ai Chicago Bulls la Tripla-Doppia di Jimmy Butler (28+17+12) per evitare una pesantissima sconfitta a livello di classifica, Detroit espugna lo United Center con una super prestazione del quintetto base e rimette 2.0 gare tra i Bulls e l’8° posto; finale in volata con Chicago sotto 83-86 a 1’46”, i padroni di casa avranno ben due occasioni per pareggiare ma prima Moore e poi Butler sbaglieranno la tripla, Detroit non perdonerà e metterà altri 4 punti a referto scappando sull’83-90 a 43”.
Nel finale Butler ci prova in tutti i modi ma Reggie Jackson sarà freddo dalla lunetta e chiuderà la partita.

https://www.youtube.com/watch?v=dKz5BRwEsyU

San Antonio Spurs – Toronto Raptors 102-95
SAS: Leonard 33, Aldridge 31 (15 rimb), Duncan 5 (11 rimb)
TOR: Valanciunas 16, Powell 17, Joseph 16, Ros 13, Patterson 12, Wright 12

San Antonio batte Toronto con 64 punti del duo Leonard-Aldridge per la 64esima vittoria stagionale nonché la 39esima casalinga, inoltre offrono un grande assist a LeBron James e ai Cleveland Cavaliers per il 1° posto ad East; Raptors che se la giocano, a 2’52” dalla fine sono sotto di 4 (88-84) e palla in mano ma Patterson e poi Jospeh perderanno due palle in due possessi, Parker e Leonard non perdoneranno per il +8 (92-84) a 66” dalla sirena.

https://www.youtube.com/watch?v=iKuIFho9Oug

Denver Nuggets – Sacramento Kings 106-115
DEN: Harris 19, Mudiay 15, Lauvergne 15, Toupane 14
SAC: Gay 25, Cauley-Stein 14, McLemore 14, Collison 14, Koufos 13, Curry 17, Anderson 13

Portland Trail Blazers – Miami Heat 110-93
POR: Harkless 14, Plumlee 17, McCollum 24, Lillard 18, Henderson 17
MIA: Deng 14 (13 rimb), Johnson 13, Dragic 15, Whiteside 20 (13 rimb), Richardson 12

Vittoria cruciale per i Portland Trail Blazers che sconfiggono Miami (senza Wade) e difendono i loro 6° posto ad Ovest, Miami che perde ma per via degli altri risultati è matematicamente ai Playoffs; partita decisa dal 2° quarto dove i Trail Blazers registrano 39 punti tirando col 56% dal campo contro il 35% degli ospiti, all’intervallo è +17 (59-42), vantaggio amministrato nella ripresa.

https://www.youtube.com/watch?v=Qa4pMnzvCLc

STANDINGS

Standings 2/04/2015

TOP 5

https://www.youtube.com/watch?v=kEty1jAc-M0

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • In Your Weis

    Incredibile come ad Est basti perdere una partita per ritrovarsi da terzi a sesti come niente

    Bulls ormai andati, degna conclusione di una annata nata male, proseguita peggio tra infortuni vari, e finita a schifio. Repulist necessario, hanno ottimi giovani con cui ripartire, come Butler, ed altri di talento a cui iniziare a dare più spazio, Mirotic, McDermott, Porter. Via Gasol, via Noah, via Rose se mai qualche folle si prendesse quel contratto capestro

    Toronto che salva energie e dice addio ai Cavs, scelta saggia, non era quella con gli Spurs la partita da vincere

    A proposito di San Antonio, quella di stanotte è stata la partita del prossimo futuro, Leonard ed Aldridge sopra i 30, i Big 3 a fare da spettatori. Ancora massimo rispetto per una franchigia che lotta per il titolo da 20 anni, ed ha saputo rifondare, sostituendo i giocatori cardine e le sue stelle con altre più giovani ed integre, lavorando meravigliosamente in sede draft (Leonard), in off season (LaMarcus) e valorizzando gli scarti altrui (Mills, Diaw, Green)

    Anni luce davanti alle altre 29 franchigie, altro che quel coglione del proprietario dei Warriors

  • Sicuro che ripartiranno da Butler…