Harden tiene in vita Houston, Warriors -3!

Cleveland si fa rimontare di nuovo dal +20 ma batte Charlotte, ritorno positivo per Blake Griffin, Dallas resta in lotta per l’8° come Houston che batte in volata i Thunder con i 38 di James Harden. Memphis tonfo sanguinoso ad Orlando, Paul George risponde a Jimmy Butler infine Kobe Bryant chiude con 34 punti la sua ultima contro Boston…ma vincono i Celtics!

Cleveland Cavaliers – Charlotte Hornets 112-103
CLE: James 31 (12 ass), Love 25, Smith 27
CHA: Williams 22, Lee 11, Walker 29, Lin 14

I Cleveland Cavaliers (senza Irving) sudano ma riescono a portare a casa il compito battendo in casa i Charlotte Hornets trascinati dal duo James-Love, adesso le gare di vantaggio su Raptors sono 3.5; soliti Cavs che volano sul +22 (62-42) ad inizio 3° quarto e poi si fanno rimontare con Charlotte che arriva fino al -4 (96-92) a 4’20” dalla fine!
Gli uomini di Lue tornano sui binari con triple di J.R e Love e proprio quella dell’ala forte vale il +9 (101-92) a 2’46” per non girarsi in più.

https://www.youtube.com/watch?v=7T6EGet7v8A

Houston Rockets – Oklahoma City Thunder 118-110
HOU: Ariza 20, Harden 41, Beverley 12, McDaniels 10
OKC: Durant 33, Westbrook 23 (12 rimb), Kanter 16

James Harden scrive 41 punti a referto e tiene in vita gli Houston Rockets grazie al successo in rimonta e volata sui suoi ex Thunder; OKC comanda a 5’50” dalla conclusione sul 97-102 poi il blackout, Houston piazza un break di 15-2 chiuso con la schiacciata di Patrick Beverley dopo una persa di Durant (25 punti dei Rockets sulle perse degli avversari) per il +8 (112-104) con 32” sul cronometro. Partita estrema con 42 tiri da 3 punti presi da Houston e 19 perse dai Thunder.

Minnesota Timberwolves – Dallas Mavericks 78-88
MIN: Wiggins 30, Towns 11 (21 rimb), LaVine 11
DAL: Nowitzki 13, Anderson 9 (10 rimb), Matthews 19, Barea 21, Harris 16

Dallas non sbaglia a Minnesota e resta in lotta per l’8° posto ad Ovest, ancora una volta è J.J Barea (21 punti) l’uomo partita; match che gira in favore dei texani ad inizio 4° periodo, break 15-2 nei primi 6’ per il +18 (65-83).

Los Angeles Clippers – Washington Wizards 114-109
LAC: Jordan 12 (12 rimb), Redick 18, Paul 27 (12 ass), Crawford 19
WAS: Porter 14, Morris 18, Gortat 21, Wall 15 (13 ass), Sessions 13, Nene 10

Dopo 45 gare di assenza torna Blake Griffin (6 punti e 5 rimbalzi in 24’) e i Clippers vincono faticando ma condannando i Washington Wizards; capitolini che arrivano sul -3 (110-107) a 47” dalla sirena finale ma ecco Chris Paul (10 punti nel 4°), tripla del +6 allo scadere dei 24” che uccide la partita e le speranze Playoffs Wizards.

Brooklyn Nets – New Orleans Pelicans 87-106
BKN: Robinson 11 (15 rimb), Sims 12, Ellington 10, Kilpatrick 15, Brown 12
NOP: Babitt 21, Cunningham 14, Hamilton 13 (11 rimb), Ajinca 16, Frazier 19 (13 rimb), Ennis 11

Orlando Magic – Memphis Grizzlies 119-107
ORL: Fournier 22, Gordon 14 (10 rimb), Oladipo 22, Payton 7 (11 ass), Vucevic 25 (10 rimb), Nicholson 10
MEM: Barnes 24, Randolph 15, Allen 10, Green 11, Stephenson 11, Munfors 10, Carter 13

Brutta sconfitta per i Memphis Grizzlies che cadono ad Orlando per la 6^ sconfitta consecutiva; Magic he prima chiudono avanti di 11 al riposo lungo (67-56) e poi scappano fino al +20 (86-66) a metà del 4° periodo senza lasciare neanche le briciole ai Grizzlies che adesso rischiano davvero grosso in ottica Playoffs.

Phoenix Suns – Utah Jazz 86-101
PHX: Tucker 14, Chandler 21 (18 rimb), Booker 14, Teletovic 24
UTA: Hayward 22, Favors 17, Gobert 12, Hood 18, Lyles 13

Gli Utah Jazz rispondono a James Harden vincendo contro i Phoenix Suns con Gordon Hayward trascinatore (22 punti); Utah rimonta e vola via grazie ad un 2° periodo da 30-10 col 63% dal campo contro il 3/19 dei padroni di casa, 33-46 il punteggio e partita in ghiaccio.

Milwaukee Bucks – Chicago Bulls 98-102
MIL: Antetokounmpo 34, Parker 24 (11 rimb), Monroe 11, Plumlee 11
CHI: Gasol 16, Butler 25, Mirotic 19

I Chicago Bulls vincono a Milwaukee e tengono ancora accesa una fievole speranza per la Post-Season; vittoria in volata per gli ospiti e come sempre c’è lo zampino di Jimmy Butler, Chicago brucia 16 punti vantaggio e a 1’06” è sopra solo di 2 (93-95), Butker segna il tiro del +4, Milwaukee sbaglia due volte il canestro del nuovo -2 e Chicago ne approfitterà per andare sul +7 (93-100) a 16”.

New York Knicks – Indiana Pacers 87-92
NYK: Williams 12, Lopez 10 (15 rimb), Vujacic 21, Afflalo 15
IND: George 20, Mahinmi 10, G.Hill 10, Turner 12, Stuckey 17, Miles 10

Chicago vince ma anche Indiana in volata a New York (senza Anthony e Porzingis) con Paul George decisivo; a 78” dalla sirena finale Arron Afflalo fa 2/2 dalla lunetta per il +2 Knicks (87-75) e saranno anche gli ultimi punti della partita per i suoi, Indiana chiuderà il match con un break di 7-0 con PG13 autore del canestro del sorpasso (87-89) a 23”.

Golden State Warriors – Portland Trail Blazers 136-111
GSW: Barnes 10, Green 22 (10 rimb, 10 ass), Thompson 21, Curry 39, Barbosa 13
POR: Aminu 10, Harkless 15 (10 rimb), McCollum 18, Lillard 38, Henderson 10

Golden State torna a vincere e lo fa massacrando i Portland Trail Blazers con 39 punti di Steph Curry e con la 14esima Tripla-Doppia stagionale di Draymond Green (22+10+10); Portland che dopo i primi 12’ si trova a condurre le operazioni sul 31-37, nel 2° quarto però calano le percentuali dal campo (6/22) e i campioni rimontano portandosi all’intervallo lungo sul +7 (63-57). Golden State poi volerà via nella ripresa malgrado e giocate di Damian Lillard, adesso -3 dai Bulls!
Inoltre i Warriors scrivono un’altra pagina di storia, prima squadra di sempre a realizzare 1000 triple in singola stagione!

Los Angeles Lakers – Boston Celtics 100-107
LAL: Bryant 34, Randle 20 810 rimb), Clarkson 17
BOS: Crower 22, Johnson 10 (13 rimb), Turner 17, Thomas 26

Kobe Bryant gioca alla morte la sua ultima partita di sempre con Boston ma i suoi 34 punti (11/28 dal campo) non basteranno ai Lakers per evitare la sconfitta; incontro sostanzialmente deciso da un parziale di 9-2 Celtics ad inizio 4° per il +11 (82-93), vantaggio poi difeso fino alla fine malgrado la disperata rimonta giallo-viola nel finale.
Vittoria molto preziosa per Boston che sfruttando il KO di Charlotte agguanta al momento Atlanta al 3° posto.

STANDINGS

Standings 3/04/2015

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B