Minnesota colpo a casa Warriors! Ok Miami

Notte NBA di risultati importanti, traguardi e colpi di scena come la vittoria in rimonta (-17) dei Minnesota Timberwolves dopo un tempo supplementare a casa dei Golden State Warriors, Miami batte Detroit e resta in scia per il 3° posto. Tim Duncan scrive 1000 vittorie in carriera e Russell Westbrook raggiunge Magic Johnson!

Toronto Raptors – Charlotte Hornets 96-90
TOR: Valanciunas 12 (12 rimb), DeRozan 26, Lowry 21, Patterson 10, Joseph 11
CHA: Lee 11, Williams 15, Lin 21, Walker 11, Jefferson 5 (11 rimb)

Toronto c’è su Charlotte con 29 punti di DeMar DeRozan, sconfitta pensate per gli Hornets in ottica 3° posto; Toronto che rischia la beffa negli ultimi 22” di partita dopo esser stata sul +14 a 3’30”, avanti 94-88 Kemba Walker segna col fallo, non realizza il libero supplementare del possibile -3 e poi, dopo uno 0/2 di Lowry dalla lunetta lo stesso Walker sbaglierà la tripla.

Miami Heat – Detroit Pistons 107-89
MIA: Johnson 11, Deng 12, Wade 16, Dragic 22, Richardson 16, Whitesode 14 (12 rimb)
DET: Harris 21, Drummond 12 (13 rimb), Jackson 21, Baynes 10

Torna Dwyane Wade e Miami porta a casa un prezioso referto rosa battendo in casa i Pistons; Heat che sin dalla palla a due impongono il loro gioco agli ospiti, all’intervallo lungo il tabellone della Triple A recita +18 (54-36) con 11 punti per Joe Johnson e il 50% dal campo. Detroit non recupererà più.

Atlanta Hawks – Phoenix Suns 103-90
ATL: Bazemore 17, Millsap 13 (17 rimb), Horford 16 (10 rimb), Korver 11, Teague 20
PHX: Len 10, Chandler 10 (13 rimb), Booker 34, Price 14, Teletovic 12

Miami vince e Atlant risponde battendo in rimonta bell’ultimo quarto i Phoenix Suns di Devin Booker (34 punti); Phoenix che dopo i primi 24’ si trova avanti di 12 punti, Atlanta non molla, chiude il 3° quarto sotto solo di 3 (70-73) e dilagherà nell’ultimo! Il parziale reciterà 33-17 col 50% dal campo, 8 assist e 10 punti di Al Horford. Atlanta-Boston-Miami adesso sono a pari record.

Memphis Grizzlies – Chicago Bulls 108-92
MEM: Barnes 16, Randolph 27 (10 rimb), Farmar 15, Carter 17
CHI: Portis 12, Gasol 17 (10 rimb), Rose 12, Mirotic 20

Dopo 6 sconfitte consecutive tornano a vincere i Memphis Grizzlies e lo fanno con la doppia-doppia di Zach Randolph (27+10) e contro i Chicago Bulls che perdono un’altra chance di avvicinarsi ai Playoffs, vittoria che vale come una boccata d’ossigeno; Grizzlies che scappano via nel 3° quarto toccando anche il +23 (83-61) dopo un parziale di 9-3 a 3’ dalla sirena del 3°.

Milwaukee Bucks – Cleveland Cavaliers 80-109
MIL: Parker 19, O’Bryant 12, Antetokoumpo 22 (14 rimb), Vaughn 10
CLE: James 17, Love 17, Smith 21, Irving 15, Thompson 11, Frye 10

Ai Cavaliers basta il primo tempo per archiviare la pratica Buck chiudendo con 18 triple a referto; al riposo lungo +24 Cleveland (43-67) con J.R Smith autore di tutti i suoi 21 punti con 7/9 da 3 punti.
Inoltre con questa partita salgono a 15 i match consecutive con almeno 10 triple a referto per i Cavs, ancora una partita e supereranno il record stagionale dei Warriors.

Denver Nuggets – Oklahoma City Thunder 102-124
DEN: Harris 17, Mudiay 15, Lauvergne 12 (10 rimb), Augustin 15, Toupane 10
OKC: Durant 26, Ibaka 18, Westbrook 13 (14 rimb, 12 ass), Waiters 18, Kanter 18 (11 rimb)

Russell Westbrook scrive la Triple-Doppia (13+14+12) n°17 in stagione eguagliando il record di Magic Johnson nella stagione 1988/89 con OKC che vince facilmente a Denver: decide il 2° quarto, Kevin Durant realizza 10 punti dei suoi 26, Oklahoma City tira 13/23 contro l’8/21 dei padroni di casa, 21-36 la frazione per il +17 (51-68) all’intervallo.

Utah Jazz – San Antonio Spurs 86-88
UTA: Hayward 12, Gobert 4 (10 rimb), Hood 23, Mack 13, Ingles 13
SAS: Leonard 18, Aldridge 14, Parker 11, Ginobili 14, Anderson 11

Vittoria n° 1000 in carriera per Tim Duncan con San Antonio che espugna di misura Utah aiutando la rincorsa dei cugini di Houston; a 6” dalla fine sull’86-86 Tony Parker si fa stoppare da Gobert ma la palla rimane agli Spurs, dopo il time-out ecco il jumper dalla media di Kawhi Leonard per il sorpasso, ultimo chance per Utah nelle mani di Rodney Hood ma la sua tripla non andrà a segno.

https://www.youtube.com/watch?v=4yNd78AP1k0

Sacramento Kings – Portland Trail Blazers 107-115
SAC: Cousins 30, Curry 17, Rondo 27 (10 rimb, 12 ass)
POR: Harkless 20 (16 rimb), Plumlee 12, McCollum 30, Lillard 22

Portland esce nella seconda metà del 4° periodo e batte Sacramento restando nella scia dei Memphis Grizzlies; a 5’46” dalla fine Kings sul -2 (96-94), fallo tecnico a Quincy Acy e via col break Trail Blazers di 10-2 per il +10 (106-96) chiuso con una bomba di C.J McCollum a 2’55”.

Golden State Warriors – Minnesota Timberwolves 117-124 OT
GSW: Barnes 20, Green 12, Bogut 10 (15 rimb), Thompson 28, Curry 21 (15 ass), Livingston 14
MIN: Wiggins 32, Dieng 10, Towns 20 (12 rimb), LaVine 16, Muhammad 35

Colpo della note firmato Minnesota che sbanca in rimonta dal -17  dopo un tempo supplementare l’Oracle Arena con 32 punti di Andrew Wiggins e 35 di Shabazz Muhammad, per i Warriors si complica la strada per il record; Golden State che si suicida negli ultimi 33”, Muhammad fa 1/2 dalla lunetta per il -2 (106-104), infrazione di passi per Draymond Green e Layup del pareggio di Wiggins! Ci sono ancora19” sul cronometro ma Golden State non riuscirà neanche a tirare.
Nell’extra-time i campioni in carica finiscono la benzina a 78” dalla fine, sul -2 (114-116) Minnesota scappa via con un parziale di 6-0, Warriors senza canestro dal campo per 50”. Se vorranno il record dovranno fare 4-0 nelle ultime 4 contro Spurs e Grizzlies.

Los Angeles Clippers – Los Angeles Lakers 103-81
LAC: Paul 25, Jordan 7 (14 rimb), Green 21
LAL: Clarkson 10, Russell 12, Randle 4 (12 rimb), World Peace 17, Kelly 12

Philadelphia 76ers – New Orleans Pelicans 107-93
PHI: Covington 12, Grant 10, Canaan 16, Stasukas 13, Thompson 13, Landry 22
NOP: Babbitt 16, Cunningham 19, Ajinca 12 (10 rimb), Frazier 12, Ennis 11

STANDINGS

Standings 5/04/2015

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B