Minnesota colpo a casa Warriors! Ok Miami

Notte NBA di risultati importanti, traguardi e colpi di scena come la vittoria in rimonta (-17) dei Minnesota Timberwolves dopo un tempo supplementare a casa dei Golden State Warriors, Miami batte Detroit e resta in scia per il 3° posto. Tim Duncan scrive 1000 vittorie in carriera e Russell Westbrook raggiunge Magic Johnson!

Toronto Raptors – Charlotte Hornets 96-90
TOR: Valanciunas 12 (12 rimb), DeRozan 26, Lowry 21, Patterson 10, Joseph 11
CHA: Lee 11, Williams 15, Lin 21, Walker 11, Jefferson 5 (11 rimb)

Toronto c’è su Charlotte con 29 punti di DeMar DeRozan, sconfitta pensate per gli Hornets in ottica 3° posto; Toronto che rischia la beffa negli ultimi 22” di partita dopo esser stata sul +14 a 3’30”, avanti 94-88 Kemba Walker segna col fallo, non realizza il libero supplementare del possibile -3 e poi, dopo uno 0/2 di Lowry dalla lunetta lo stesso Walker sbaglierà la tripla.

Miami Heat – Detroit Pistons 107-89
MIA: Johnson 11, Deng 12, Wade 16, Dragic 22, Richardson 16, Whitesode 14 (12 rimb)
DET: Harris 21, Drummond 12 (13 rimb), Jackson 21, Baynes 10

Torna Dwyane Wade e Miami porta a casa un prezioso referto rosa battendo in casa i Pistons; Heat che sin dalla palla a due impongono il loro gioco agli ospiti, all’intervallo lungo il tabellone della Triple A recita +18 (54-36) con 11 punti per Joe Johnson e il 50% dal campo. Detroit non recupererà più.

Atlanta Hawks – Phoenix Suns 103-90
ATL: Bazemore 17, Millsap 13 (17 rimb), Horford 16 (10 rimb), Korver 11, Teague 20
PHX: Len 10, Chandler 10 (13 rimb), Booker 34, Price 14, Teletovic 12

Miami vince e Atlant risponde battendo in rimonta bell’ultimo quarto i Phoenix Suns di Devin Booker (34 punti); Phoenix che dopo i primi 24’ si trova avanti di 12 punti, Atlanta non molla, chiude il 3° quarto sotto solo di 3 (70-73) e dilagherà nell’ultimo! Il parziale reciterà 33-17 col 50% dal campo, 8 assist e 10 punti di Al Horford. Atlanta-Boston-Miami adesso sono a pari record.

Memphis Grizzlies – Chicago Bulls 108-92
MEM: Barnes 16, Randolph 27 (10 rimb), Farmar 15, Carter 17
CHI: Portis 12, Gasol 17 (10 rimb), Rose 12, Mirotic 20

Dopo 6 sconfitte consecutive tornano a vincere i Memphis Grizzlies e lo fanno con la doppia-doppia di Zach Randolph (27+10) e contro i Chicago Bulls che perdono un’altra chance di avvicinarsi ai Playoffs, vittoria che vale come una boccata d’ossigeno; Grizzlies che scappano via nel 3° quarto toccando anche il +23 (83-61) dopo un parziale di 9-3 a 3’ dalla sirena del 3°.

Milwaukee Bucks – Cleveland Cavaliers 80-109
MIL: Parker 19, O’Bryant 12, Antetokoumpo 22 (14 rimb), Vaughn 10
CLE: James 17, Love 17, Smith 21, Irving 15, Thompson 11, Frye 10

Ai Cavaliers basta il primo tempo per archiviare la pratica Buck chiudendo con 18 triple a referto; al riposo lungo +24 Cleveland (43-67) con J.R Smith autore di tutti i suoi 21 punti con 7/9 da 3 punti.
Inoltre con questa partita salgono a 15 i match consecutive con almeno 10 triple a referto per i Cavs, ancora una partita e supereranno il record stagionale dei Warriors.

Denver Nuggets – Oklahoma City Thunder 102-124
DEN: Harris 17, Mudiay 15, Lauvergne 12 (10 rimb), Augustin 15, Toupane 10
OKC: Durant 26, Ibaka 18, Westbrook 13 (14 rimb, 12 ass), Waiters 18, Kanter 18 (11 rimb)

Russell Westbrook scrive la Triple-Doppia (13+14+12) n°17 in stagione eguagliando il record di Magic Johnson nella stagione 1988/89 con OKC che vince facilmente a Denver: decide il 2° quarto, Kevin Durant realizza 10 punti dei suoi 26, Oklahoma City tira 13/23 contro l’8/21 dei padroni di casa, 21-36 la frazione per il +17 (51-68) all’intervallo.

Utah Jazz – San Antonio Spurs 86-88
UTA: Hayward 12, Gobert 4 (10 rimb), Hood 23, Mack 13, Ingles 13
SAS: Leonard 18, Aldridge 14, Parker 11, Ginobili 14, Anderson 11

Vittoria n° 1000 in carriera per Tim Duncan con San Antonio che espugna di misura Utah aiutando la rincorsa dei cugini di Houston; a 6” dalla fine sull’86-86 Tony Parker si fa stoppare da Gobert ma la palla rimane agli Spurs, dopo il time-out ecco il jumper dalla media di Kawhi Leonard per il sorpasso, ultimo chance per Utah nelle mani di Rodney Hood ma la sua tripla non andrà a segno.

https://www.youtube.com/watch?v=4yNd78AP1k0

Sacramento Kings – Portland Trail Blazers 107-115
SAC: Cousins 30, Curry 17, Rondo 27 (10 rimb, 12 ass)
POR: Harkless 20 (16 rimb), Plumlee 12, McCollum 30, Lillard 22

Portland esce nella seconda metà del 4° periodo e batte Sacramento restando nella scia dei Memphis Grizzlies; a 5’46” dalla fine Kings sul -2 (96-94), fallo tecnico a Quincy Acy e via col break Trail Blazers di 10-2 per il +10 (106-96) chiuso con una bomba di C.J McCollum a 2’55”.

Golden State Warriors – Minnesota Timberwolves 117-124 OT
GSW: Barnes 20, Green 12, Bogut 10 (15 rimb), Thompson 28, Curry 21 (15 ass), Livingston 14
MIN: Wiggins 32, Dieng 10, Towns 20 (12 rimb), LaVine 16, Muhammad 35

Colpo della note firmato Minnesota che sbanca in rimonta dal -17  dopo un tempo supplementare l’Oracle Arena con 32 punti di Andrew Wiggins e 35 di Shabazz Muhammad, per i Warriors si complica la strada per il record; Golden State che si suicida negli ultimi 33”, Muhammad fa 1/2 dalla lunetta per il -2 (106-104), infrazione di passi per Draymond Green e Layup del pareggio di Wiggins! Ci sono ancora19” sul cronometro ma Golden State non riuscirà neanche a tirare.
Nell’extra-time i campioni in carica finiscono la benzina a 78” dalla fine, sul -2 (114-116) Minnesota scappa via con un parziale di 6-0, Warriors senza canestro dal campo per 50”. Se vorranno il record dovranno fare 4-0 nelle ultime 4 contro Spurs e Grizzlies.

Los Angeles Clippers – Los Angeles Lakers 103-81
LAC: Paul 25, Jordan 7 (14 rimb), Green 21
LAL: Clarkson 10, Russell 12, Randle 4 (12 rimb), World Peace 17, Kelly 12

Philadelphia 76ers – New Orleans Pelicans 107-93
PHI: Covington 12, Grant 10, Canaan 16, Stasukas 13, Thompson 13, Landry 22
NOP: Babbitt 16, Cunningham 19, Ajinca 12 (10 rimb), Frazier 12, Ennis 11

STANDINGS

Standings 5/04/2015

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Barone birra

    Incredibile .l’unica parola che mi viene per commentare la sconfitta dei warriors; adesso con 2 partite contro gli spurs al. Massimo potranno eguagliare il record che crollo incredibile. Complimenti a Russ per l’ennesima tripla doppia e a Duncan per l’ennesimo traguardo. Ps timmy non festeggiare troppo che i play offs sono alle porte. Lol

  • In Your Weis

    Com’era la storia che non gli fregava niente del record? Braccino corto, Curry detonato, ora tutto passa dalle mani del Pop

    Vediamo cosa ha voglia di fare. Io spero sinceramente che almeno per la partita in casa giochi a pieno potenziale, non tanto per i Warriors quanto per provare a chiudere 41-0. Poi se invece lasciasse i titolari in panca il 7 Aprile lo capirei di più, anche se ci arriveranno con due giorni di riposo, li potrebbe far riposare il giorno dopo contro i Nuggets

    Inutile dire che dopo tutte le leccate di culo cui sono stati soggetti i Warriors in questi mesi da parte della stampa USA e non solo, la Fidanzata d’America a cui tutti vogliono bene, io sono uno di quelli che spera assolutamente di non vedergli battere il record

    Kawhi Leonard è davvero un giocatore incredibile, tanto unico nel panorama moderno quanto lo sono Curry o James. Giocare in un sistema e con dei compagni funzionali è sicuramente un enorme aiuto, ma questo ragazzo è il sinonimo della parola “concreto”

    Eppoi come si fa a non volergli bene, ad uno che segna il canestro della W e praticamente non festeggia? Totalmente diverso dai suoi contemporanei, lo adoro

    I Cavs a me sembrano ben diversi da quelli del 2015, migliori. Vedo una squadra dove la palla circola molto più velocemente, con meno isolamenti, tanti tagli, maggior movimento. I tiri da 3 arrivano spesso con metri di spazio, non sono le bombe con 10 mani in faccia di Curry, anche se poi si potrebbe dire che ne abusano, ma finchè tirano col 50% hanno ragione loro

    D’altronde quando hai James lo devi circondare di tiratori, perchè lui apre spazi che nessun giocatore NBA apre, e passa la palla come un play

    Peccato che stiano facendo una annata enorme nell’anno di Spurs e Warriors, quindi tutti i loro miglioramenti potrebbero essere del tutto inutili. Ma secondo me sono una ottima, ottima squadra

  • mad-mel

    Se Leonard è sinonimo di concreto come giocatore, io metto memphis sinonimo di comcreto come squadra. Sono ad un passo agli ennesimi playoffs con infortuni devestanti. Solo applausi.
    Invece solo offese ai bulls.

  • lorenzo tonelli

    Sinceramente godo…che i warriors vincano pure il titolo..ma il record..be quello no

  • Barone birra

    Essendo un jordaniano osservante neanche io farei o salti di gioia se gs battesse il record ma non ne farei di certo una malattia. I record sono fatti per essere battuti; quello che conta sono gli anelli. E proprio la possibilità di vincere per i warriors a giugno sono poche secondo me. Per correre dietro ai bulls stanno perdendo energie fisiche e mentali enormi mentre spurs e cavs mi sembrano in forma perfetta. I bulls di Jordan erano talmente forti che fecero il record quasi per inerzia come gli spurs di quest’anno che ha un gran record senza sforzarsi mentre gs sta arrivando cotta ai play offs. Sai che capolavoro se non battono il record e poi vanno fuori ai play offs

  • Shady

    devo dire che GS già nelle ultime 2/3 mi sembrava aver perso un po’ di lucidità, non solo per le sconfitte arrivate, ma anche per le vittorie che erano più sofferte e/o meno spettacolari. ora bisogna capire se questo calo (direi fisiologico) sia dovuto al fatto che loro stessi abbiano voluto alzare le mani dal volante oppure sono stati costretti a farlo. certo il rischio di fare un brutto flop c’è: gli spurs si sono gestiti perfettamente in tutta la RS e da ora non mi stupirei se in trasferta il Pop facesse giocare sempre le riserve; pure i cavs sembrano raggiungere ora il loro apice da punto di vista sia fisico che del gioco, cominciando a muovere la palla davvero bene

  • In Your Weis

    I Grizzlies venivano da 6 L di fila…con tutto il rispetto, sono ai playoff solo perché hanno accumulato W quando erano al completo, altrimenti finivano in zona Suns

  • michele

    ahahahaha ma che vi frega di gufare i warriors dico io…il tutto per salvaguardare il record di una squadra ( i bulls) che molti, io compreso, non hanno mai visto giocare….certi commenti odierni sono davvero esilaranti. In ogni caso, Golden State è arrivata col fiatone a fine anno, è abbastanza evidente. A questo punto gli conviene tirare i remi in barca per queste ultime gare di regular season e prepararsi alle gare che contano davvero, visto che li si partirà tutti da zero a zero.

  • mad-mel

    Oggettivamente fa schifo come i nets adesso come adesso memphis a livello di uomini…però cmq sette otto vittorie le hanno portate a casa, di cui tre contro i cavs clippers e utah…..e quest’ultima contro i bulls che dovevano vincere…altre squadre avrebbero già mollato.

  • mad-mel

    Un’altra cosa…clicca su reply….se devi continuare la conversazione….se no non la vedo…ehehe

  • onic

    bisogna capire se queste sconfitta è frutto solamente del classico braccino oppure è un segnale che la benzina comincia a scarseggiare…
    Propendo per la prima ipotesi… ma non vorrei che il volere il record li stia spompando più del dovuto..

  • lorenzo tonelli

    Ma chi gufa..non e che sto sveglio la notte a fargli le corna davanti alla tv…semplicemente spero..avendo visto giocare quei bulls e preferendo la loro pallacanestro a quella dei warriors spero non battano il record

  • Quella difesa di Towns su Curry…

  • ILTG6

    Gli Warriors stanno avendo un calo fisco-psicologico ormai da un po’ anche perche’ la loro pallacanestro ( che non mi piace troppe triple) ha bisogno di continuo movimento e un grande dispendio di energie…non ho visto la partita ma dagli HL mi e’ sembrato di vedere i TWolvs arrivare facilmente al ferro, sinonimo che i GSW non riuscivano a tenerli e stargli dietro. Giocando cosi’, cioe’ mettendo intensita’ per 10 12 minuti puoi vincere se sei una grande squadra( e loro l’hanno fatto spesso) ma inevitabilmente rischi di portarti le partite fino all’ultimo possesso dove non si sa mai come va a finire. Primo OT perso e’ un altro segnale di stanchezza.
    Wiggins comunque ha un atletismo spaventoso, nello spin per il pareggio a fine supplementari fa un salto dopo la virata che sembra non senta la forza di gravita’. Se migliora tiro da 3 e personalita’ puo’ rispettare le attese che c’erano su di lui, intanto nella notte ne ha messi 32 5 4 6stl.
    Minnie tra l’altro da quando ha trovato un quintetto base standard( senza KG) Rubio,LaVine,Wiggins,Dieng(ottimi numeri x lui da starter) Towns ha trovato una discreta contininuita’ anche di risultati se non sbaglio..

  • ILTG6

    Spero che Pop almeno nella partia casalinga non faccia riposare nessuno, regalare un record cosi’ sarebbe troppo anche per lui, inoltre togliendo il record ai GSW avrebbe un vantaggio psicologico e renderebbe vani i loro sforzi, stanotte il minutaggio ha detto Curry 43, Green 39, Thompson 40

  • In Your Weis

    Ci sta gente che da anni gufa per LeBron, diciamo 2/3 di quelli che scrivono qui, non mi pare una grande novità

    Io spero non facciano il record e non vincano il titolo, debbo dire soprattutto perchè vorrei vedere in finale Cavs vittoriosi, e gli Spurs ad Ovest. Prima ragione. La seconda è la pioggia di leccate di culo che gli sono piovute addosso quest’anno, il fatto che un po’ come il Barcellona in Europa, si sono tutti ritrovati a tifare per loro, anche e soprattutto gente che non conosce la differenza tra basket e cricket

    Detto questo, se non fosse per la presenza di squadre che preferisco, porterei i Warriors in palmo di mano, e di certo una loro vittoria finale non mi getterebbe nel dramma. A differenza di molti non me ne esco con frasi tipo “il loro non è basket”, il basket è segnare e se loro lo fanno da 10 metri con 3 uomini addosso bravi loro

    Sono una squadra divertentissima, bella da vedere (la gente vede solo il tiro da 3, ma questi difendono anche e se la passano da Dio), con un sacco di giocatori che apprezzo anche come personaggi, a partire da Curry (l’unico che non sopporto è Green, che comunque è giocatore fantastico), Kerr lo adoro da sempre…quindi se vincono, beh meglio loro del 90% delle altre 29 squadre

    Però preferisco Cavs e Spurs

  • michele

    tu libero di “sperare”, io libero di ridere per queste discussioni sui cose che finiscono solo sui libri, come dice prescelto contano gli anelli

  • michele

    beh dubito che ci sia gente che gufa lebron per sperare che ad esempio non raggiung ai 30000 punti in carriera lol..poi ognuno è liberpo di fare quello che gli pare, ad esempio a me che gli spurs battano il 40-1 dei celtics non importa nulla, se devo sperare casomai auspico la prima scelta al prossimo draft ehehhehe

  • In Your Weis

    Non scherziamo dai, ci sta gente che prega la Madonna di vederlo andare 2-10 in finale, pensa se sarebbe felice di vederlo passare Kobe, Jordan o peggio ancora Jabbar nella scoring list

    E sono sicuro che anche tu speri che gli Spurs non facciano il record, a prescindere da quello che puoi scrivermi. E posso anche capire il tuo attaccamento

  • ILTG6

    Il fatto che il gioco che esprimo i Warriors non piaccia a tutti penso sia normale, hanno estremizzato il tiro da 3 al massimo avendo gli interpreti giusti e io sinceramente spero che questo tipo di pallacanestro non si dimostri vincente per vari motivi di gusti personali, detto questo non e nego ne la forza ne l’efficacia.
    Per fare un esempio calcistico io non posso vedere il tiki taka del Barca, ho sempre gufato, ma non ho mai negato la loro forza.

  • In Your Weis

    Beh ma sono due cose diverse…si può preferire uno stile diverso, ad esempio, a mio parere, gli Spurs giocano il miglior basket che abbia mai visto (i Bulls erano grandi, ma non li farei apparire per quelli che non erano, di isolamenti per Jordan o Pippen ce ne erano quanti ne volevano, e Rodman ti faceva giocare in 4 in attacco…ciononostante, avevano ovviamente ragione loro)

    Io reputo imbecilli gli estremisti, quelli che magari seguono il basket da un anno e ti vengono a raccontare come quello dei Warriors non sia basket, come se esistesse un modo solo di mettere punti al referto…senza considerare, come già detto, che ridurli al solo tiro da 3 è molto fuorviante, hanno anche una difesa eccellente e sono i numeri uno della Lega per numero di assist

  • mad-mel

    Beh gli isolamenti erano d’obbligo. La zona era ancora proibita. Anche io preferisco il gioco degli spurs, ma non era applicabile a quell’epoca.

  • ILTG6

    Non li riduco al tiro da 3, pero’ e’ da li che parte tutto il loro sistema, i tagli e altri canestri facili derivano sempre dagli spazi che si aprono per togliere la tripla, fanno molti pick’n’roll e doppie uscite che li portano ad avere un vantaggio per la combinazione di pericolosita’ da 3 e capacita’ di letture dei loro interpreti. Oltre a questi schemi vanno in post con livingston, Barnes, Thompson ma e’ una soluzione piu’ secondaria.
    Il loro sistema difensivo e’ ottimo su questo nulla da dire, nulla da dire anche per quello che riguarda il giudizio di alcuni estremisti del tipo “il loro non e’ basket” anche se qua dentro non ne ricordo molti…

  • michele

    ahahah ma capirai che mi frega…per capire la grandezza di quei Celtics basta vedere quali erano le contender loro rivali, certamente molto piu’ forti di quelle che avevano i tanto osannati Bulls nella decade successiva….questi record sono solo dettagli. Apprezzo molto i nuovi Spurs targati Leonard-LMA, non posso che augurargli ogni bene.

  • lorenzo tonelli

    Non lo dice solo lui…pure io se fossi un giocatore preferirei sempre il titolo ad un record o ad un premio individuale tipo l mvp della stagione regolare ad esempio

  • Barone birra

    Come mai ci tieni tanto. Prima o poi qualcuno lo batterà il record

  • Barone birra

    Michele sei rimasto a 3 nickname fa adesso sono il barone birra come Homer Simpson in.una mitica puntata dei suddetti Simpson

  • Barone birra

    Esatto bisogna vedere pure contro chi si fanno i record. Vedi le finali consecutive raggiunte da LeBron ad est. Lol

  • Barone birra

    Visto che non servono bimbominchia polemiche e spocchiosi per avere una bella discussione sul basket ball

  • Barone birra

    Ma Michele parlavano del mio vecchio nickname non di LeBron. Eh ehhh

  • michele

    ahahahah cambi troppi nick, tu per me sarai sempre zed/prescelto caro mio!

  • Fabs

    scusa…ma le leccate di culo a Lebron e soci di turno negli ultimi 5-6 anni vanno bene e quelle a GS no!? Please…

  • Jurassic_Park

    Beh, ci teniamo a quel record perché la narrativa legata al ritorno di Jordan in campo e conseguente record ha sicuramente più appeal di tutti i discorsi tecnici che puoi fare riguardo a come Draymond Green apre il campo dopo il rimbalzo difensivo

  • In Your Weis

    Per uno che tifa LeBron ce ne sono 10 che lo smerdano pure se fa 50 punti…per i Warriors il rapporto è invertito…please

  • Joker

    Be Rodman era molto funzionale all attacco Bulls, quando MJ sbagliava lui pijava il rimbalzo, era perfetto!!! In quella squadra non serviva un 4 che voleva la palla ma un lottatore del pitturato e il Verme è uno dei migliori di sempre.

  • Fabs

    mah se lo dici tu..dai non ti tocco il tuo eroe, rimango comunque in attesa di vedere se con l’ennesima squadra da fantabasket/videogioco riesce almeno a vincere il titolo quest’anno…

  • gasp

    Questo è il problema di cercare di fare i record in NBA, giocare 82 partite alla morte non è una buona idea perché prima o poi la stanchezza si fa sentire… non vorrei che questo calo fisiologico continui anche nei PO perché arrivare al record ma non vincere il titolo sarebbe una bella beffa.

    Sembra difficile credere che questi Cavs siano gli stessi che perdevano o giocavano in modo orrendo anche solo 3-4 mesi fa, io continuo a credere ci sia una sudditanza psicologica verso LBJ perché quando ha alzato il suo livello Cleveland è totalmente cambiata come gioco e come clima in squadra

  • sconocchini

    ok i buck, ma nel recap ci sono un paio di azioni (soprattutto l’alto bazzo love-lbj con passaggio a terra per la schiacciata di mozgov) che sono una meraviglia. extra pass come se piovesse, tiri da tre in ritmo mai forzati, palla che vola. se i cavs sono questi in attacco non hanno niente da invidiare a spurs e warriors. il problema, purtroppo, è la difesa. e lì continuiamo a non esserci. peccato, così non vinceranno. se solo love imparasse a non essere così dannoso e irving ci mettesse un po’ di garra…

  • In Your Weis

    Hai ragione, uno squadrone, 4-13 in due anni quando mancava LeBron, roba da Bulls 1995/96. D’altronde, chi non vorrebbe dipendere da Love? Ti saluto hater

  • In Your Weis

    Permettimi di dubitare delle tue parole, pochi giorni fa contestavi ad FMB l’uso di aggettivi a tuo parere troppo negativi nei confronti di una sconfitta Celtics

    Ogni cosa legata a Boston per te è questione di onore, quindi no, non ti credo. Poi sono sicuro che apprezzi gli Spurs e tutto il resto

  • michele

    mi frega del presente e del futuro…anche perché l’unico record che davvero conta è quello in fieri dei titoli vinti, e se i celtics tornano a contendere prima dei giallastri è molto meglio eheheheh

  • Fabs

    hehe…come ti picchi subito….le squadre dove ha miltiato Lebron sono state assemblate in maniera completamente diversa (e raramente vista prima e tanto fatica a vincere)

    sinceramente preferisco di gran lunga il gioco di GS o Spurs a quello dell attuale Cleveland o Miami di 2 anni fa…mi pare che l’hater sei tu..se non vince il tuo eroe…veleno su chi e’ meglio di lui…

    sono tifoso Lakers ma se una squadra gioca bene…gioca bene punto! perche’ non riconoscerlo!?

  • Shady

    guarda in azioni-clou i cavs e situazioni particolari, nel corso della RS, i cavs hanno dimostrato di saper difendere quando vogliono, soprattutto mettendo shump o dellavedova in campo… irving poi in realtà non è un pessimo difensore come molti fanno passare, considerando pure il ruolo (allora davvero tutti tranne cp3 e wall fanno cagare male in difesa)… per dire lillard è un buco nero rispetto a lui in difesa… con questo non dico che è un mastino ma che quando vuole sa difendere (vedi gara1 l’anno scorso)… love purtroppo non è capace, a me basta che funzioni in attacco, non ho pretese per lui difensivamente parlando, e infine bisogna considerare che ai PO lbj difenderà più seriamente e il suo impatto sicuramente ce lo avrà… con tutti questo voglio dire che è normale che i cavs non abbiano una difesa tenace come gli spurs, ma che sono una squadra a trazione anteriore e sicuramente non si giocano le partite per farne fare uno in meno, ma comunque grazie anche a singoli specialisti difensivi quando serve sanno difendere bene (come alla fine pure i warriors). non si può fare per loro lo stesso discorso di OKC ce li davvero se non imparano a difendere non vinceranno mai

  • Shady

    comincio a pensare che il miglior modo per marcare curry (a meno che non si abbia un mastino difensivo alla dellavedova/allen/leonard, e sono davvero pochi nella lega) convenga mettere un big-man con una buona velocità di piedi che davvero gli limita la visuale e il range di tiro al canestro. tanto si è visto che i raddoppi sono inutili dato che vengo spezzati dai blocchi, diciamo (il)legali, di green e bogut.

  • Hanamichi Sakuragi

    Prima o poi, quando non avrò un cazzo da fare, ripeterò la classifica lebron’s lovers/haters