NBA sponsor sulle maglie, si per il 2017/18?

Settimana cruciale per il futuro dell’NBA, i proprietari si riuniranno giovedì a New York e voteranno la mozione per approvare gli sponsor sulle uniformi da gioco a partire dalla stagione 2917/18, stagione che vedrà anche il ritorno di Nike come fornitore tecnico.

All’All Star game di Toronto c’è stato il primo esperimento sulle uniformi di East e Ovest con lo sponsor KIA, posizionamento in alto a sinistra con dimensioni contenute (6,35 cm x 6,35 cm), in WNBA e nella D-League gli sponsor sono già presenti da qualche anno e pare inevitabile l’approvazione da parte della Lega maschile; la proposta è stata discussa proprio durante la pausa dell’All Star Game canadese, in un’intervista rilasciata un mese fa a Rachel Nichols il Commissioner Adam Silver aveva parlato così di questo piccolo ma storico passo della Lega:

È il destino, cominciamo col dire questo non sta andando a influenzare la concorrenza. Quello di cui stiamo parlando è una patch sulla maglia, uno dei motivi per cui vogliamo farlo è creare un ulteriore investimento nelle compagnie presenti nella Lega. Una volta che hanno messo il loro nome sulle maglie poi useranno i loro mezzi di comunicazione per promuovere l’NBA. Questo è probabilmente il più grande motivo per farlo.

L’MLB e l’NHL resistono dalla tentazioni, in NFL ad esempio ci sono sponsor sulle uniformi ma non su quelle da gioco ma su quelle dell’allenamento (foto)

NFL - Sponsor

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B