Playoffs Eastern Conference: analisi 1° turno

Cominciamo la nostra analisi dei primi turni Playoffs 2016 cominciando dalla Eastern Conference dove i Cleveland Cavaliers partono favoriti ma attenzione alle sorprese, Atlanta-Boston promette scintille, Miami col 3° posto si candida a prima rivale di LeBron anche se i Raptors quest’anno hanno la faccia giusta per dire la loro fino in fondo.

EASTERN CONFERENCE

Cleveland Cavaliers (#1) – Detroit Pistons (#8)
Serie: I Pistons rappresentano la classica vittima sacrificale del primo turno dei playoff, magari davanti al loro pubblico, porteranno a casa una vittoria d’orgoglio, difficile credere che possano fare di più. Tutto dipende da Cleveland e dal suo leader, ma ora si fa sul serio, e l’obbiettivo è stancarsi il meno possibile.
Match Up: LeBron James – Tobias Harris
Pronostico: 4-1 CLE
Date: G1 (17/4) – G2 (20/4) – G3 (22/4) – G4 (24/4) – G5* (26/4) – G6* (28/4) – G7* (30/4)

Toronto Raptors (#2) – Indiana Pacers (#7)
Serie: Gli Indiana Pacers si riveleranno una brutta gatta da pelare per gli splendidi Toronto Raptors di questa RS, ma alla fine i più forti avranno la meglio. George getterà il cuore oltre l’ostacolo e scriverà numeri da capogiro, ma Toronto gioca di squadra e atletismo sia dentro l’area ma soprattutto sugli esterni determinerà questa serie, che risulterà più aperta di quanto possano dire i record delle due squadre.
Match Up: DeMarr Carrol – Paul George
Pronostico: 4-2 TOR
Date: G1 (16/4) – G2 (18/4) – G3 (21/4) – G4 (23/4) – G5* (26/4) – G6* (29/4) – G7* (1/5)

Miami Heat (3) – Charlotte Hornets (6)
Serie: Nonostante qualche patema d’animo di troppo, i Miami Heat hanno agguantato la terza piazza, che è la posizione sulla carta che gli spetta. In RS e non hanno dato l’idea di squadra solida, e l’assenza di Bosh dentro l’area potrà essere sfruttata da Jefferson e compagni. L’esperienza però alla fine farà la differenza ed è difficile che gli Heat subiscano intoppi, nonostante gli Hornets possano davvero nascondere qualche insidia inaspettata.
Match Up: Dwayne Wade – Kemba Walker
Pronostico: 4-1 MIA
Date: G1 (17/4) – G2 (20/4) – G3 (23/4) – G4 (25/4) – G5* (27/4) – G6* (29/4) – G7* (1/5)

Atlanta Hawks (#4) – Boston Celtics (#5)
Serie: La sfida più affascinante e più equilibrata ad Est, rappresentata da queste due realtà che giocano un meraviglioso basket. Brad Stevens merita il premio di miglior coach dell’anno, ora però ci sono i playoff, ma la sua squadra è stata programmata e non vuole fermarsi di certo ora. Atlanta dal canto suo cercherà di dare continuità a quanto di buono fatto l’anno scorso, ma la fiducia mostrata dai Celtics sarà complessa da arginare. Il gioco sotto canestro del duo Horford-Millsap, però alla fine dei conti farà la differenza.
Match Up: Jeff Teague – Isaiah Thomas
Pronostico: 4-2 ATL
DateG1 (17/4) – G2 (20/4) – G3 (22/4) – G4 (24/4) – G5* (26/4) – G6* (28/4) – G7* (30/4)

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole.

Nickname: Nico P

  • Shady

    DET non ha nessuno per contrastare lerbon, più di una vittoria la vedo dura
    George anche secondo me metterà numeri assurdi ma non credo che porterannoa più di due vittorie
    CHA secondo me due riuscirà a vincerle anche perchè MIA a istinti suicidi e la continuità non è un suo punto di forza
    BOS ATL non so perchè ma mi sento la gara 7

  • tommy23285

    Secondo me non è così scontata vittoria Miami. Almeno 2 gare charlotte può vincerle e mettere heat in seria difficoltà. Per me Atlanta vince vs Boston troppa differenza sotto canestro

  • 8gld

    Sulla carta il primo turno a Est rimane più’ intrigante di quello a Ovest tranne per Clip-Port.
    Non darei troppo per scontati i passaggi di Tor-Mia-Atl…diciamo non oltre il 55%.
    Poi che Miami possa, eventualmente, infastidire i Cavs in un eventuale finale è’ altro discorso.

    Detroit ha fatto quello che si sperava…riuscire a ritirare un po’ su la schiena dopo anni.
    SVG continua a far giocare a basket le sue squadre.
    Arrivare ai p.o. è’ un risultato importante è un risultato da dove ripartire.
    Ora, i Cavs partono giustamente con i favori del pronostico e Detroit ha raggiunto il traguardo.
    Sarà’ una serie scontata? Così’ sembra. Troppo il divario sulla carta.
    Le prime due a Cleveland saranno fondamentali per i Pistons se il loro volere sarà’ quello di giocare, provare, non prendere la scopa in mano.
    Chi fermerà’ James dei Pistons? Lo stesso che può’ fermarlo nell’intero panorama NBA…uno, forse due e non si trovano a Detroit.
    Harris? Pop ha tracciato un solco, un solco ripreso poi dalle varie franchigie tra cui i Warriors in alcuni frangenti o partite.
    Jackson può’ giocare, Pope può’ giocare, Morris lo stesso…Drummond? Potrebbe spostare.
    Per provare a fare qualcosa devono continuare a fare il loro basket, fatto di una buona difesa e di un attacco fluido che, volendo o non volendo, piacendo o non piacendo, crea spesso un tiro “libero”, molte volte non troppo contrastato…la percentuale di riuscita sarà’ fondamentale.
    I falli…non perdersi in falli. Cosa serve un fallo quando ormai il canestro è’ andato? Cosa serve rischiare di perdere un Drummond per falli che non portano altro che subire lo stesso i due o tre punti avvicinando l’atleta al sesto fatidico?

    Puliti, semplici per cercare di creare almeno una serie. Provare a prendere fiducia, provare a giocarsela.
    Sarà’ un 4-0? Basarsi che non c’è’ nulla da perdere e provare a giocare “sciolti”.

    Forse è’ la meno difficile delle 4, ma alle prime tre daro’ un’occhiata.
    Forse Detroit può’ far aprire una serie scontata.