Thomas (42) rilancia Boston, Cavs-Spurs 3-0

Isaiah Thomas realizza 42 punti e la tripla decisiva nel successo dei Celtics che riaprono la serie con Atlanta, Detroit e Memphis ci provano ma di devono arrendere a Kyrie Irving e Kawhi Leonard, Match-Point per Cavs e Spurs.

EASTERN CONFERENCE

Detroit Pistons (#8) – Cleveland Cavaliers (#1) 91-101 [CLE 3-0]
DET: Harris 13, Morris 16, Drummond 17, Caldwell-Pope 18, Jackson 13 (12 ass)
CLE: James 20 (13 rimb), Love 20 (10 rimb), Thompson 8 (10 rimb), Irving 26, Dellavedova 12

I Cleveland Cavaliers non hanno tempo da perdere e vincono anche Gara 3 portandosi al Match-Point nella serie, ottima partita per Kyrie Irving (26 punti); Pistons che se la giocano alla pari fino a 3’56” dalla fine, sul -2 Detroit (90-92) gli ospiti cambiano marcia piazzano un break di 8-0 con tripla di JR, tripla di Irving e 2 liberi di Dellavedova per il +10 (90-100) a 33”.

Gara 4: 24/4 @ Detroit

https://www.youtube.com/watch?v=WW7Bm19RvCo

Boston Celtics (#5) – Atlanta Hawks (#4) 111-103 [ATL 2-1]
BOS: Jerebko 11 (12 rimb), Johnson 15, Turner 17, Thomas 42, Smart 11
ATL: Bazemore 20, Horford 8 (13 rimb), Korver 17, Teague 23, Schroder 20

Isaiah Thomas gioca una partita irreale chiudendo con 42 punti (12/24 dal campo) e i Boston Celtics riaprono la serie accorciando sul 2-1; il “Folletto” di Boston comincia subito a marce altissime, 16 punti nei primi 12’ per il +17 Celtics (37-20) ma Atlanta non si fa sorprendere. Comincia la rimonta che culminerà dopo 3’” del 4° col sorpasso sull’84-85! L’ultima fazione vive sul botta-e-risposta fino a 6’ dal termine, Boston riesce a dare un colpo di reni allungando sul +6 (104-98), Atlanta prova a reagire ma a 1’53” arriva la bomba di Thomas che vale il 108-101 che spegne le speranze ospiti e fa impazzire il Garden. Per Thomas 13 punti nel 4°.

Gara 4: 24/4 @ Boston

https://www.youtube.com/watch?v=dbpBRUW7uwg

WESTERN CONFERENCE

Memphis Grizzlies (#7) – San Antonio Spurs (#2) 87-96 [SAS 3-0]
MEM: Carter 11, Barnes 17 (11 rimb), Randolph 20 (11 rimb), Green 10
SAS: Leonard 32, Aldridge 16 (10 rimb), Green 11, Ginobili 11

Memphis ci prova ma alla fine deve arrendersi ai San Antonio Spurs che escono alla distanza e si prendono il 3-0 nella serie; Grizzlies che sono sul -2 (1-83) a 4’38” dalla conclusione e palla in mano, Tony Allen sbaglia il potenziale layup del pareggio e i texani non perdoneranno, break di 8-1 (5 di Leonard) per il +9 (82-91) a 3’08” e game over al FedExForum.

Gara 4: 24/4 @ Memphis

https://www.youtube.com/watch?v=cp3D59H6cdM

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • JoH

    Bene Boston, Spurs di due categorie superiori rispetto ai Grizzlies.

    Pistons bravi, fisici ma troppo poco per i Cavs. Drummond impresentabile a certi livelli. La partita dura poco più di un tempo.
    Ma a proposito, quante triple tira Cleveland? Quest’anno li ho seguiti zero ma non pensavo così. Fondamentalmente il loro attacco (almeno in queste prime tre partite) gira sul tiro da 3.Scelta rischiosa contro altri team. Vedremo.
    Ieri intanto molto bene Love (a parte la solita difesa disinteressata ma contro Morris basta e avanza), Lebron (che ormai a mimica facciale è the GOAT) e soprattutto Irving.

    Se tengono questo livello, la strada spianata fino alla finale.

  • Shady

    tirano tanto da tre…

  • lorenzo tonelli

    I celtics avevano gia dimostrato di poter battere gli hawks..pistons e grizzlies no…

  • Shady

    sono contento che una vittoria di CLE sia arrivata in una gara dove lebron ha sparacchiato, quantomeno per adesso Love e Irving stanno reagendo molto bene a questi PO
    le percentuali irrealistiche di gara1 sono un lontano ricordo per i Pistons che ormai si possono reggere su una buona difesa ma in attacco vanno troppo a intermittenza. spero solo che in gara4 la smettessero di giocare ad ammazza-il-23, quello non è gioco dure, è essere deficienti
    Lebron maluccio al tiro, fa sempre girare bene la squadra, ma soprattutto gioca la sua miglior gara difensiva finora, difendendo pure su drummond
    irvng MVP della serata, si prende i tiri che deve e non delude

  • JoH

    Cioè? è un’obiezione?

    Ho guardato la partita e non le stats ma ad occhio mi sembra abbiano tirato una trentina di volte da 3.
    E guarda un po’ cercando in giro scopro che sono i tra primi nella nba per tiple tentate in RS

    https://www.teamrankings.com/nba/stat/three-pointers-attempted-per-game

  • mad-mel

    Chiedo scusa ad Isiah Thomas.

  • Shady

    è una conferma di ciò che hai detto, solo che ogni tanto non mi piace questa continua ricerca della tripla… vero che non sparacchiano quasi mai a cazzo, che hanno buoni tiratori e si mantengono su buone percentuali, ma ogni tanto danno l’impressione che gli faccia schifo andare in post o in penetrazione

  • JoH

    Esatto. Tra l’altro con Drummond fuori nei momenti caldi hanno anche un vantaggio fisico non indifferente. Nel secondo tempo hanno ucciso Detroit a rimbalzo offensivo.
    Devo dire che in questo TT è davvero un giocatore di livello.

  • gasp

    Mi dispiacerebbe vedere i Pistons fuori con un cappotto, squadra di underdogs che incarna lo spirito di Detroit

  • sconocchini

    scusate ma lebron (che davvero esagera con le faccette) si lamenta dei colpi proibiti in gara 2, poi in gara 3 Drummond gli piazza una gomitata alla gola e non succede niente? a me il gioco fisico piace, però in una lega in cui se sfiori l’avversario ti danno un flagrant la cosa mi sembra un po’ assurda.

  • sconocchini

    no buono, abbastanza pericoloso.

    https://www.youtube.com/watch?v=NDEkc4CI5oA

  • JoH

    Ma effettivamente tutto d’un colpo lebron si è dato alla recitazione con quelle esultanze sopra le righe anche a metà partita.
    Non lo capisco, non ha veramente nulla da dimostrare a nessuno (tanto meno in una serie contro i giovanissimi pistons).

    Boh.

  • michele

    Bene, l’onore è salvo. Adesso sotto con gara 4, pur sapendo che Isaiah difficilmente replicherà questa prestazione, quindi altri dovranno trovare il canestro ( speriamo nel ritorno del metallaro!). Menzione anche per Jerebko, giocatore che incarna alla perfezione lo spirito guerriero dei Celtics. Smart solito pasticcione, ma la stoppata su Horford ha sigillato la W. PS Isaiah raggiunge il ristretto club dei verdi con almeno 40 punti in una gara playoff ( i vari Bird, Havlicek, Pierce etc), molto contento per lui.

  • ILTG6

    Io l’ho interpretata come una reazione alle botte che gli stanno dando, e’ da gara 1 che c’e’ tensione in campo( non che mi dispiaccia anzi il contrario).
    Probabilmente avra’ voluto rimarcare le giocate e la vittoria( esilerante reazione sul tiro di Irving) per innervosire ulteriormente i Pistons.

  • 8gld

    Non mi è dispiaciuta Detroit così come nella prima.
    Partono bene poi piano piano vengono risucchiati dall’esperienza e miglior precisione dei Cavs.
    Le prime tre sono andate, mi guarderò anche la quarta con la speranza che non escano con la scopa. Se anche così fosse basi interessanti per il futuro ci sono.
    Fanno bene a puntare su Drummond anche con tutti i suoi palesi limiti. Ha età, potenzialità e dedizione per migliorare. Anche questa notte in alcuni frangenti non mi è dispiaciuto. Poi una capatina nel deserto gliela farei fare.
    Bene Irving.

    Uno, due innesti e salgono di livello.

  • trizio81

    lotta a rimbalzo che ha fatto la differenza pro Cleveland….bene Love e Irving sono saliti di livello

  • sconocchini

    si però le facce sono abbastanza ridicole. come ho detto, lo stanno picchiando di brutto e la gomitata al collo di drummond è veramente pericolosa. a est è vero che cleveland non ha avversari, ma è anche vero che ogni anno e un massacro di interventi duri e spesso scorretti. l’anno scorso ne ha fatto le spese love, speriamo che quest’anno arrivino in finale lisci e integri, altrimenti sarà un’altra finale scontata. (sempre che non implodano prima per scazzi interni)

  • sconocchini

    secondo drummond è, già adesso, più forte del miglior howard. ha un gancetto destro sinistro che non sarà la fine del mondo come tecnica, ma è molto affidabile.

  • 8gld

    Come reattività all’Howard di Orlando no, ma quanto a ganci come tu indichi spalle a canestro, dedizione nel migliorare e, sperando non siano le ultime parole famose anche se molto e troppo difficile sbagliare visto il paragone, a livello mentale sì. Poi è veramente giovane è già oggi pulisce le tabelle come pochi.

  • gasp

    Ainge potrebbe dire su Thomas la frase dell’avvocato Agnelli su Platini “l’abbiamo preso per un tozzo di pane e lui ci ha messo sopra il foie gras”

  • gasp

    Howard aveva dalla sua parte un atletismo straripante che Drummond non ha

  • 8gld

    Potendomi sbagliare e partendo dal presupposto che un pò di basket “grezzo” non mi dispiace basta che non si faccia del male qualcuno, non vorrei che il trattamento di ieri a James non nasca, anche visto che in gara 1 non c’è stato nulla, dalla spallata che ha dato a Stanley Johnson in gara 2 dopo un canestro. Rientrando va volutamente a colpire il giocatore Pistons abbinando una modalità da sfida.

  • sconocchini

    siete sicuri? secondo me l’atletismo di howard era più evidente e “flashy”, ma drummond è una bestia là sotto. o quantomeno la combinazione atletismo + impegno di drummond supera l’atletismo svogliato del miglior howard. rummond è meno spettacolare ma molto più attivo a rimbalzo in attacco, intimidisce e soprattutto servito in post abbastanza profondo è una sentenza con quel gancetto. e io non sono un detrattore di howard.

  • sconocchini

    no, mi spiace. anche in gara uno james è stato picchiato, e soprattutto in gara due in una sola azione ha preso una gomitata da drummond e una da morris. la spallata a johnson è un gesto di prepotenza. una gomitata al collo è un gesto molto pericoloso. i pistons hanno deciso di buttarla sul fisico e ci sta, ma secondo me bisogna stare attenti a fare distinzione tra buttarla sul fisico e rischiare di fare male sul serio. è lo stesso discorso che ho fatto l’anno scorso per olynik: anche boston aveva deciso di buttarla in caciara, poi è arrivato un metallaro scoordinato che ha fatto la frittata. non vorrei che, data la gara 4 alle porte con lo stesso punteggio dell’anno scorso, anche detroit come boston non decidesse di alzare ulteriormente l’asticella e picchiare di brutto, rischiando di rompere qualcuno.

  • sconocchini

    detto questo, sti pistons mi piacciono da matti.

  • Shady

    Per quanto howard fosse e sia una testa di cazzo portò alle finals ORL che sicuramente non era una squadra di fenomeni, e pur puntando solo sul fisico e non avendo un minimo di tecnica era nettamente più forte e dominante di questo drummond

  • Shady

    Ho le stesse preoccupazioni e concordo pienamente con te, un conto è giocare duro, un altro e fare interventi potenzialmente pericolosi dati dalla frustrazione

  • 8gld

    Beh in gara uno, sbagliandomi, non ricordo il picchiare a James. La spallata a Johnson viene prima dell’errore palese della gomitata. Ma questo non vuol assolvere la sbagliata rudezza dei Pistons, solo mettere in ordine ( se ci fosse rudezza non a quel punto non mi dispiacerebbe…preferisco quella al fischiare anche uno sguardo). Su Oly non penso che volesse arrivare a quello che poi è’ stato, errore si’ ma non marcato.

  • 8gld

    Anch’io non sono o ero un detrattore di Howard ma al suo esser svogliato preferisco Drummond. Poi il trattamento all’unico coach che l’ha valorizzato lo distanzia dalle personali preferenze.