Ettore Messina e il grande dilemma

I Los Angeles Lakers hanno ufficialmente aperto la caccia al nuovo allenatore (CLICCA QUI per leggere) per, si spera, ricominciare la scalata NBA dopo le ultime terrificanti stagioni, si parte da 0 con una squadra giovane e serve un allenatore con esperienza e che sappia allenare ed insegnare, si sono fatti molti nomi ma pre che ad oggi sia un testa a testa tra Luke Walton e il nostro Ettore Messina.

I San Antonio Spurs hanno dato il loro benestare all’ex allenatore di Virtus Bologna e CSKA per discutere di un possibile ingaggio (non è ancora stato stabilito il quando, ndr), l’occasione è di quelle ghiotte perché in ballo ci sarebbe anche il “titolo” di primo Head-Coach straniero in NBA, ma allo stesso tempo non è una scelta facile perché con un Gregg Popovich vicino alla pensione c’è una panchina Spurs che chiama, discutiamone con PRO e CONTRO:

LAKERS

PRO: Conosce l’ambiente, panchina tutta sua, col suo staff, squadra giovane che ha bisogno di una guida navigata il tutto con l’ottimo feedback che Kobe Bryant ha lasciato su di lui oltre al supporto che lo stesso “Black Mamba” ha offerto in caso di bisogno. Occasione di scrivere la storia ancora una volta.

CONTRO: Primo allenatore straniero in NBA, che reazione avranno i vari D’Angelo Russell e Julius Randle? Non c’è più Kobe come personalità tramite tra lui e lo spogliatoio, la piazza anche se in crisi profonda rimane una delle più ostiche dove lavorare e la dirigenza ha già dimostrato di non saperci fare (Mike Brown esonerato dopo 8 partite per D’Antoni).

SPURS

PRO: Si trova quello che ha sempre avuto nelle sue esperienze europee con Benetton, Virtus e CSKA, un sistema oliato, serio, continuo, un roster ordinato con già le basi per stare ai vertici, è stato Popovich a volerlo agli Spurs, i giocatori lo conoscono e lo rispettano anche per via dell’importante presenza di Manu Ginobili. Ambiente tranquillo, senza pressioni.

CONTRO: Uno solo, aspettare che il Pop saluti la compagnia, ma quando?

Queste sono state le mie considerazioni, adesso voglio sentire le vostre, qui sotto il sondaggio!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Hanamichi Sakuragi

    se l’orizzonte è 5 anni io fosse in Ettore (si chiama come me… guarda caso) punterei ad un impegno scritto entro questo orizzonte con gli spurs.
    i lakers, a meno che non prendano durant e un altro hall of famer tra 5 anni non saranno contender.