Kevin Durant, la scelta giusta sarebbe…

Causa visione di “Civil War” venerdì e Week-End col Football Americano italiano ed impegni personali solo oggi riesco a buttare giù qualche riga sul futuro di Kevin Durant (27 anni) soprattutto dopo il rumor che vedrebbe i suoi attuali avversari nei Playoffs, i San Antonio Spurs, inserirsi nella caccia ai suoi servigi durante la Free-Ageny 2016; senza tirarla troppo per le lunghe qui analizzerò/commenterò le mete vociferate in questi mesi indicando quale per me sia quella perfetta per il #35 di OKC contando la sua esigenza principale: vincere!

Legenda sentenze
✅ -SI!
🚫 – NO!
✴️ – 50/50

WASHINGTON WIZARDS
Casa sua però situazione davvero difficile, un ambiente immaturo e non ancora pronto per competere ad alti livelli malgrado un John Wall reduce dalla sua miglior stagione in carriera, la presenza di Scott Brooks potrebbe in teoria aiutare visto il buon rapporto che c’era ai tempi di Oklahoma City ma credo che KD, in caso lasciasse i Thunder, cerchi qualcosa di totalmente nuovo.
Sentenza: 🚫

GOLDEN STATE WARRIORS
Eh, se arriva una chiamata dai Warriors dici di no? Miglior squadra della Lega, franchigia di livello che vuole imporsi e può farlo nei prossimi anni, qui il punto non è sulla scelta di Durant ma se davvero i Warriors sono disposti a sacrificare una/due pedine dell’attuale roster già di assoluto livello. Compatibilità Curry-Durant? Dove sarebbe il problema anzi con la pericolosità a 360° di KD l’attacco Warriors diventerebbe davvero illegale, ma chi farebbe le spese (Thompson? Green?).
Sentenza: ✴️

LOS ANGELES LAKERS
Prima cosa, i Lakers anno cosa vogliono fare della loro vita? Uno come Durant riaccenderebbe l’entusiasmo della piazza scemato da anni, ci sono giovani di talento da sviluppare, un allenatore di casa, giovane che viene da un’organizzazione vincente ma tutto da vedere come HC in una squadra che riparte da 0, sicura prima scelta Top 3 al prossimo Draft. I presupposti ci sono tutti però c’è un problema: Durant vuole vincere e non partecipare ad un rebuilding.
Sentenza: 🚫

BOSTON CELTICS
La tavola è apparecchiata come al giorno del Ringraziamento, la piazza è delle più passionali della Lega e del panorama sportivo americano, la franchigia ha lavorato molto bene i questi anni, Brad Stevens è già tra i migliori allenatori della Lega e la squadra SENZA superstar ha dimostrato di poter giocarsela con tutti, l’aggiunta di Durant sarebbe il proverbiale pezzo mancate del puzzle, magari non vincerà subito ma manderebbe un forte segnale alla Lega stuzzicando anche altre stelle ad unirsi a lui, inoltre KD non gode (inspiegabilmente) di pubblicità o notorietà, diventare la stella dei Celtics rilancerebbe notevolmente la sua immagine.
Sentenza: ✅

SAN ANTONIO SPURS
No, fare paggetto di Popovich no! In qualunque squadra sopra citata Durant andrebbe a fare la stella anche con Curry, a San Antonio finirebbe col diventare un giocatore da sistema snaturando la sua superba dote di realizzatore e poi tatticamente dove lo mettono con Leonard? Anche a livello d’immagine non gli gioverebbe, l’unico lato positivo sta nel fatto che San Antonio ha già (come le ha sempre avute negli anni passati) le basi per stare ad alti livelli.
Sentenza: 🚫

OKLAHOMA CITY THUNDER
Perché no? Lui e Westbrook si completano a vicenda, comunque vadano questi Playoffs Billy Donovan ha dato un nuovo imprinting di mentalità alla squadra, firmare per un altro anno con opzione sul secondo e quindi diventare Free-Agent con Westbrook nel 2017 non è un’idea così utopica. I Thunder al completo e magari con qualche nuovo innesto restano una delle prime 3 squadre dell’Ovest. Però temo che voglia davvero girare completamente pagina.
Sentenza: ✴️

Adesso tocca a voi, commentate e votate!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • In Your Weis

    Se passano il turno resta al 100%, se escono forse qualche domanda se la fa, anche se credo firmerebbe per 1/2 anni

    I Warriors non scherziamo, una squadra che ha vinto 73 partite e con tutti i pezzi forti sotto i 30, sai che ci fa con un’altro da 30 punti a partita, hanno già tutto, gli basta la salute. Eppoi Thompson e Green sono molto più funzionali, possono giocare senza palla ed aspettare gli scarichi, KD è un ball hog, in senso buono

    I Celtics sarebbero la scelta più logica, anche per cambiare maglia dopo 9 anni entreranno in campo motivazioni che noi neanche possiamo immaginare. Però lì avrebbe tutto quello che serve, oltre a giocare in una conference dove tolto LeBron sembra essere apparecchiata per farlo andare in fondo nei prossimi 6-7 anni

  • michele

    per la lega sarebbe auspicabile un cambio di conference, sarebbe il miglior modo di riequilibrare un minimo il computo delle contender, che al momento è decisamente sbilanciato.

  • Makahuna

    questa è la situazione salariale di boston…direiche possono prendere sia lui che al hornford…e a quel punto hai una contender ad est

  • Makahuna

    assolutamente disinteressato, vero michè? 😛

  • gasp

    Secondo me se va via da OKC va o ai Wizards o ai Celtics… gli altri fantamercato e prospettive fantasiose

  • BigGameJames

    Io se fossi in KD (e lo dico con la morte nel cuore, ehehe) andrei ai celtics. Lui è sicuramente una superstar adatta a quel piazza, dove c’è tanta passione ma si è sempre prediletto la squadra sul singolo. Inoltre si troverebbe in un contesto molto adatto a cui però manca un riferimento tecnico di primissimo livello (non me ne volgia Isiah). Ovviamente da tifoso vorrei a vederlo ai lakers ma qualche dubbio sulla gestione della pressione in un posto del genere mi lascia un minimo dubbio: a los angeles si parlerebbe di finali di conference già a Settembre!
    Realisticamente credo rimmarà a Okc.