L’NBA grazia Draymond Green, solo multato!

Stanotte ad Oklahoma City (niente diretta SKY Sport) gara cruciale per le sorti delle finali della Western Conference, i Thunder si giocano la ghiotta occasione di portarsi sul 3-1 ma per farlo dovranno vedersela contro dei Golden State Warriors determinati ma soprattutto al completo perché nella notte l’NBA ha graziato Draymond Green (26 anni), il suo calcio nell’inguine a Steven Adams gli è valsa solo una multa!

La sanzione nei confronti dell’ex prodotto di Michigan State è stata di $25 mila con una motivazione che ha lasciato parecchi dubbi, gli arbitri in campo avevano decretato un fallo Flagrant di tipo #1 mentre la Lega ha elevato il livello di Flagrant al tipo #2, quello che se decretato in campo porterebbe all’espulsione immediata più sospensione, ma senza penalizzare il giocatore che stanotte sarà in campo in quella che in USA definiscono “Pivotal Game”.
Warriors che quindi vincono questa piccola ma molto preziosa partita per il loro futuro, la difesa dei campioni in carica è stata fondata sul fatto che spesso e volentieri Green tende ad alzare la gamba a rimbalzo quindi lo scontro con Adams non è stato voluto ma, stando alla difesa Warriors, è stato un contatto fortuito ed infatti il Vice Presidente NBA Kiki Vandeweghe ha decretato nella documentazione ufficiale (vedi sotto) “flail of the legs unintentional“:

Draymond Green - NBA

Inoltre ha aiutato il precedente dei Playoffs 2013 quando, nella serie tra Thunder e Clippers, Serge Ibaka (26 anni) colpì nei gioielli di famiglia Blake Griffin (27 anni), anche in quel caso non furono prese sanzioni disciplinari.

Un Green che avrà i riflettori puntati stanotte alla Chesapeake Arena, oltre al caloroso tifo locale dovrà riscattare la pessima prestazione di Gara3, era dai Playoffs del 1997 che non si registrava un -43 di Plus/Minus.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B