Ruggito James, Cleveland torna alle Finals!

LeBron James suona la carica e Cleveland stavolta non sbaglia all’Air Canada Centre vincendo gara, serie e staccando il biglietto per le NBA Finals, le terze nella storia dei Cavs nonché il 7° viaggio per la loro stella. Ottima prestazione per Kevin Love con canestri pesanti, a Toronto non è bastato l’agonismo di Kyle Lowry.

EastFINAL

Toronto Raptors (#2) – Cleveland Cavaliers (#1) 87-113 [W CLE 4-2]
TOR: DeRozan 20, Lowry 35
CLE: James 33 (11 rimb), Love 20 (12 rimb), Irving 30, Smith 15

I Cleveland Cavaliers riescono per la prima volta in stagione a sfatare il tabu Toronto e lo fanno la notte giusta con un superbo LeBron James da quasi Tripla-Doppia (33+11+6) in 41’ e con il ritrovato amico tiro da 3 (17/31) , vittoria in Gara6 e ritorno per il 2° anno consecutivo alle NBA Finals, 6° consecutivo per il “King”; Cleveland, ma soprattutto LeBron, entrano in campo con la faccia giusta stavolta e toccano pure il +11 nei primi 12’ per poi chiudere avanti 25-31, inoltre durante il 1° quarto fallo Flagrant di tipo #1 fischiato a Bismack Biyombo (4° in Post-Season) per gomitata in faccia a Kevin Love dopo un rimbalzo offensivo.
La partita è molto tesa e ad inizio 2° quarto scintille tra Valanciunas e Jefferson col lituano che rifila una gomitata nel costato all’avversario nella lotta a rimbalzo, RJ non gradisce e doppio-Tecnico la decisione degli arbitri a Jefferson e Patterson che aveva spinto via Dellavedova durante il trambusto. I Cavs sono tutti sulle spalle di James e lui non delude, al riposo lungo saranno ben 21 punti a referto ma soprattutto nell’ultimo minuto gli ospiti cambiano marcia piazzando un break di 9-3 chiuso con bomba di Kevin Love quasi allo scadere del quarto per il +14 (41-55), da sottolineare il 10/15 da 3 per Cleveland!
Toronto subisce il colpo di fine primo tempo e non riesce a reagire continuando a spaccare il ferro, Cleveland capisce che è il momento giusto per uccidere la partita e con un break di 7-0 a 5’ dalla fine del 2° vola sul +20 (55-75) ammutolendo l’Air Canada Centre. Kyle Lowry proverà a caricarsi i Raptors sulle spalle con diverse giocate personali (18 punti nel 3°) ricucendo il distacco fino al -10 ma sarà il canto del cigno dei Raptors, Cleveland non si spaventerà, tornerà sul +21 e amministrerà il vantaggio fino alla fine. Per LeBron James 81esima partita con almeno 30+ punti nei Playoffs.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • trizio81

    il concetto è semplice da capire……se giochi contro GSW giochi contro i campioni NBA che hanno tra le altre cose fatto anche il record di 73 W,hanno il 2 volte MVP il giocatore che sta cambiando l’NBA e bla bla bla…..se giochi contro OKC giochi contro una squadra che ha battuto in serie SA e GSW che a detta di tutti sono squadre + forti di Cleveland,senza contare l’entusiasmo che porta battere squadre forti come le sopra citate

  • michele

    no quella è del 2008, gara 4.

    https://www.youtube.com/watch?v=Tag9UmmFfY8

  • michele

    guardate il real madrid in champions: ha avuto un cammino ridicolo, da europa league, per arrivare in finale. L’Atletico ha eliminato Barcellona e BAyern e probabilmente non alzerà la coppa…lo sport è crudele eheheh