NBA Playoff 2016: Finals, preview G3 e G4!

La serie si trasferisce armi e bagagli in Ohio per le gare 3 e 4 e sembra aver preso una strada ben precisa in favore dei campioni in carica dei Golden State Warriors a mai dare niente per scontato nelle Finals. Andiamo a afre il punto della situazione dopo le prime due partite e su quello che succederà alla Quicken Loans Arena.

Logo Finals

Golden State Warriors (#1)- Cleveland Cavaliers (#1)
2-0

Serie: Fino adesso tutto è andato bene in queste Finals per coach Kerr ed i suoi ragazzi. Andare a giocare alla Quicken Loans Arena sul 2-0 era il minimo sindacale, volarci sulle ali dell’entusiasmo di due vittorie abbastanza schiaccianti è una gradita ciliegina sulla torta che si sta confezionando, e adesso bisogna continuare a colpire senza pietà l’avversario in caduta. Soprattutto perché Curry, Thompson, Iguodala e compagnia hanno messo più di un tarlo nella mente di LeBron James ed i suoi Cavs. Cavs che devono pensare a fare una cosa sola: vincere una partita alla volta. Tutto sembra compromesso, in tanti li danno già come vittime sacrificali e forse è un bene, perché adesso bisogna tirare fuori gli attributi, se ci sono. Non è più consentito a nessuno prendersi pause di riflessione ed è in questi momenti che si vede la differenza tra il buon giocatore ed il campione.

In campo: il game plan di Golden State difficilmente cambierà scrittura, a meno che non venga messo in difficoltà. Si parte lunghi per occupare spazio in area e prendere rimbalzi, poi si va small per prendere in mano il ritmo della partita e cercare transizione e tiri facili dal perimetro ed in avvicinamento. Senza contare la difesa che tra aiuti, close out e capcità di reggere l’uno vs uno è un altro bel rebus per i Cavs. Poi volete che il #30 una delle sue partite da 7/8 triple non la trovi? Cleveland è alla disperata ricerca di un piano B in queste per ora tragiche Finals. Che come quello A passa, per forza di cose, attraverso LeBron James. Che però deve cambiare approccio alla partita, non quello rinunciatario visto in gara 2.
La difesa Warriors non va attaccata a cornate, se ne esce comunque con le ossa rotte, ma va attaccata velocemente, impedendole di schierarsi. E poi va riacquistato il controllo dei tabelloni, andare dietro al quintetto piccolo degli avversari è inutile e dannoso. Tristan Thompson deve tornare ad essere un fattore ed io rispolvererei anche Mozgov. Poi Irving deve per forza dimostrare di essere qualcosa in più di quello che si è visto fino ad ora. Ma anche qui la partita la si vince in difesa. Meno paura di Curry e Klay Thompson, più rapidità nell’accoppiarsi in transizione difensiva. Serve il 200%, poche storie, o c’è oppure arrivederci e grazie.

Match-Up: LeBron James vs Andre Iguodala. Questo è il duello che sta decidendo la serie. Iguodala ha la capacità di infilarsi sotto pelle anche al Re, mani veloci, piedi veloci, forte anche fisicamente. Ma il #23 gioca a casa sua. E deve riuscire a sfruttare questo vantaggio. Magari rendendosi pericoloso dai cinque metri, per chiamare fuori dall’area la difesa. Serve una partita delle sue in Ohio. Certo, Iguodala non farà di certo il cavalier servente, ed attenzione anche alla sua capacità, quando conta, di diventare decisivo anche in attacco.

Mister X: Draymond Green per i Golden State Warriors ed il supporting cast dei Cleveland Cavaliers. Green è la forza emotiva di una squadra che se trova morale nel suo #23 diventa una marea che può spazzare via ogni cosa. I Cavs hanno bisogno che tutti diano qualcosa in più, specie i JR Smith, gli Shumpert ed anche i Dellavedova. Tutti devono portare il mattoncino, altrimenti la casa non la si costruisce.

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70

Nickname: Doc.Abbati

  • Michael Philips

    Si è parlato molto di come i Thunder abbiano messo in difficoltà i warriors usando la loro statura.
    Quello è stato un fattore importante, ma io faccio notare una cosa che è incredibilmente passata in secondo piano.

    I thunder se la sono giocata perché Durant pur tirando male ha segnato 30pts a sera, Westbrook pur tirando male ne ha messi 27+11ast e il trio ibaka-adams-roberson ha prodotto più di 30pts.

    Così facendo sono andati ad un passo dal vincere, pur senza il movimento di palla degli spurs, ma aggredendo in modo ignorante e attaccando senza sosta.

    I cavs, ad ora hanno: Lebron 21pts, irving 18, love 11, tristan 9 e 4 per jr smith. Così non vinci contro nessuno, figurati contro i warriors.

    I warriors sono riusciti a vincere due gare in modo netto pur avendo gli splash brothers fermi a 27.5 pts in due(poco più della metà di quelli che hanno prodotto nei playoffs prima delle finals), ma con un green da 22pts(finals mvp) e 33.5pts dal trio della pancahina: iguodala, livingston e barbosa.

    Io credo servirà un lebron 2015 edition, aggressivo, disperato e un irving più che buono. Se love ci sarà in gara 3, lui è più utile fuori dal pitturato contro i warriors, ma è jr smith che dovrà non dico fare il partitone, ma fare la sua gara da normodotato.

  • Fabio Massimo Stoppani

    Onestamente io non penso che il problema dei Cavs sia l’attacco. O meglio, stanno giocando in maniera oscena (non tanto differente da come giocano di solito ma con il 90% delle squadre può bastare iso, post, attacca il canestro e/o scarica da 3), potrebbero e dovrebbero fare molto di più ma dimezzerebbero solo metà del gap. L’altra metà lo dimezzi prendendo rimbalzi offensivi e difendendo forte. Quando l’anno scorso parlavo di una Cleveland che avrebbe potuto fare l’impresa anche senza Love e Irving lo dicevo non per mettere pressione a Lebron ma perché quella squadra avrebbe avuto un’impostazione molto più difensiva e fisica. Fattori che danno terribilmente fastidio ai Warriors. Al netto di un Lebron che non ho mai visto difendere così male in vita sua. Penso che offensivamente sia lo scienziato di questo giochino (anche troppo) ma difensivamente non l’ho mai visto come il numero uno nelle letture. 1vs1 difficile superarlo con quel fisico ma nelle letture, personalmente, sempre stato piuttosto nella norma. I Warriors stanno denunciando tutti i suoi personali limiti (visto delle robe alla Harden). Si tratta anche di un discorso di fiducia ed effort (oltre che d’età). Vedi Durant che nella scorsa serie non ho mai visto difendere così (pareva un difensore 5 stelle). Il 35 è stato avvantaggiato anche da un fattore. E’ da sempre abituato a cambiare marcatura in continuazione (anche troppo). Questo da molto fastidio ai Warriors perché se riesci a farlo con i giusti tempi, riesci a limitarli e molto. Lebron a parte, se i Cavs vogliono provare a riaprire la serie dovrebbero provare a difendere e prendere rimbalzi. Mandando Curry e co. fuori ritmo puoi prendere fiducia e segnare anche canestri che prima non avresti segnato. Ce la faranno con Irving e Love?

  • mad-mel

    A lebron devi mettere operai…se vuoi esaltarlo e far rendere la squadra….
    Potrebbe provare con Mozgov thompson lebron irving e della vedova…
    In panca love e smith…che magari con le seconde linee potrebbero dare molto fastidio…
    Vedere della vedova marcare barbosa fa venire i brividi

  • onic

    se JRSmith + Love non diventano dei fattori in attacco la serie è nettamente compromessa..
    Si potrebbe provare a farli fartire dalla panca…(sempre che Love sia disponibile)
    Cmq quello che i Thunder hanno fatto contro i GSW i GSW lo stanno facento ai CAVS e cioè una difesa asfissiante e molto molto fisica chiudendo bene dentro e poi eseguendo dei close out perfetti sfruttando il loro atletismo che per il momento è il truiplo di quello dei Cavs…
    Gara 3 mi aspetto un LBJ da 25/27 tiri

  • 8gld

    @Mp:

    I Thunder hanno messo in difficoltà i Warriors grazie agli “assetti”, oltre all’energia-attacco…cose che possono anche esser date dall’impostazione.
    Giocavano al 50% durante la serie (trovandosi a +10 fino al 3/4 di gara 6) con West-Rob-Durant-Ibaka-Adams su Curry-Thompson-Barnes(Iguo)-Green-Bogut per poi trovare la chicca, non spiegandomi perchè ha atteso fino a 2 minuti dalla fine per metterla in gara 6 quando doveva metterla a 7 dalla fine quando Kerr ha provato a dare l’ultima botta di coda trovandosi ancora sotto, con West-Wai-Rob-Durant-Ibaka su Curry-Thompson-Barnes-Iguo-Green. Tenevano bene gli assetti anche con una coperta più limitata.
    Le prime due sono andate via così…poi nella 3 e 4 Kerr si è trovato molto in difficoltà quando andava con 5 Green. Così in questo modo solo i Thunder (un’altra che riusciva a tenere un pò botta era Portland) sono riusciti a metterlo in crisi. Si ritrovava con l’assetto Bogut al 50% e con l’assetto Green sotto – nella 3 e 4 a Okc con l’assetto West-Wai-Rob-Durant-Ibaka i Thunder hanno fatto 91-35 contro l’assetto 5 Green…a Kerr son tremate le gambe.
    Infatti ha giocato tutta la 5 con assetto Bogut (Varejao-Ezeli-Speights) e ha fatto lo stesso nella 6° fino a tutto il 3/4…poi chiedere a Donovan.

    I Cavs hanno provato a vedere come vanno le cose con l’assetto piccolo contro il 5 Green…sbagliandomi meglio andare nell’altro verso. In questo i Cavs non sembrano i Thunder.

  • Giasone

    quoto in toto, l’anno scorso il gameplan era chiaro: tenere GS sotto i 100 punti con difesa e controllo del cronometro. oggi qual’è il gameplan? Perché se puntano a farne di più degli avversari (e io ricordo frasi di Lue all’esordio che andavano in questo senso) ne possono vincere 1 non 4.

  • Gattoneoneone

    Io anche credo che fondamentalmente i Cavs debbano buttarla sull’intensità, proprio come hanno fatto nelle Finals dello scorso anno. Da questo punto di vista l’infortunio di Love potrebbe giovare a Lebron e compagni, a patto che, aiutati anche dal pubblico di casa, i vari Smith, Frye e il resto del supporting cast torni quello delle score partite.

  • 8gld

    ps:
    uno tra TT-Frey-Mozgov / Bogut-Ezeli-Speights-Varejao.
    basso James 5 / soffrono in spot 4-2, perdono in spot 3

    Irving(Della-Mo)-Shu(J.r)-James(Jefferson)-Love(TT-Frey)-TT(Mozgov-Frey)
    Irving(Della-Mo)-Shu(J.r)-James(Jefferson)-TT (Love-Frey)-Mozgov (TT-Frey)
    etc.