Quando Jamal Crawford fu minacciato di morte…

Con la prossima saranno 13 stagioni in NBA per Jamal Crawford (36 anni), $120 milioni in carriera la bellezza di 3 titoli di “Sixth Man Of The Year” che lo rendono unico nella storia della Lega, questa estate è riuscito nel suo intento di rinnovare con i Los Angeles Clippers (3 anni per $42 milioni) ma nel suo primo anno da PRO il buon Jamal se la vide davvero brutta…per “colpa” di Michael Jordan!

Draft NBA 2000, con la scelta #8 i Cleveland Cavaliers ceglono Crawford girato la notte stessa a Chicago in cambio di Chris Mihm e soldi, la stagione 2000/01 è anche quella che fece d’anticamera per il 2° ritorno di Michael Jordan in maglia Washington Wizards; in quel periodo MJ invitava spesso a casa sua Crawford per qualche partitella, una volta però si andò un pochino oltre nel post-partita come riportato da Mike Wise del “The Undefeated“.

Tra il primo e secondo anno da PRO di Jamal Crawford molti amici e collaboratori di Michael Jordan si recavano vicino al suo risotorante (One sixtyblue) a giocare d’azzardo, nello specifico si dilettavano col lancio dei dadi e il gioco delle 3 carte, due persone presenti una sera narrano che al tavolino delle carte c’erano MJ ed Antoine Walker e al lancio dei dadi Jamal e Ray Allen.
Nell’arco di due giorni Crawford ha perso all’incirca $100 mila e Allen tanto quanto lui, qualche giorno dopo la partita l’allora agente di Crawford, Aaron Goodwin, ricevette una telefonata minatoria verso il suo assitito che tardava a pagare i debiti di gioco. L’agente chiese quanto ammontasse il debito e l’intermediatore gli rispose che se Crawford non risarciva il debito rischiava la pelle:

Uccidere Jamal? È un giocatore NBA, verrà pagato ad inizio stagione, datemi il numero del creditore!

Fu la risposta di Goodwin, alla fine si arrivò ad un accordo, Crawford ancora oggi smentisce le voci di quel debito ma NON nega che ci fu un momento molto umiliante agli inzi della sua carriera.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B