Cavaliers-Show, San Antonio umilia i Warriors!

comincia la stagione NBA 2016/17 e subito i Cleveland Cavaliers non tradiscono battendo senza troppi problemi i Knicks con Tripla-Doppia di LeBron James , avvio shock per i Golden State Warriors demoliti subito in casa dai San Antonio Spurs. Damian Lillard dice 39 e Portland c’è in rimonta.

Chiedo scusa per la qualità dei recap ma con sommo dispiacere il sito ufficiale NBA è rimasto con l’orribile versione mobile ed è impossibile poterci lavorare.

Cleveland Cavaliers – New York Knicks 117-88
CLE: Irving 29, Love 23, James 19 (11 rimb, 14 ass), Jefferson 13
NYK: Anthony 19, Rose 17, Porzingis 16

È subito LeBron James Show alla prima casalinga dei Cleveland Cavaliers campioni in carica, Tripla-Doppia (19+11+14) e successo sui nuovi Knicks ma l’uomo chiave del successo è stato Kyrie Irving; dopo un buon primo tempo chiuso sul 45-43 per i padroni di casa, Irving si scatena nel 3° quarto realizzando 19 dei suoi 29 punti, Cleveland piazza un break di 20-4 volando sul +21 (74-53) senza più girarsi dietro.
Unica nota stonata nella notte di Cleveland l’infortunio di Ima Shumpert (Commozione).

Portland Trail Blazers – Utah Jazz 113-104
POR: Lillard 39, McCollum 25, Vonleh 11, Crabbe 18
UTA: Johnson 29, Gobert 12 (14 rimb), Hill 19, Hood 26

Damian Lillard è subito On-Fire (29 punti con 13/20 dal campo) ma i suoi Portland Trail Blazers sudano le proverbiali 7 camicie per aver la meglio sugli Utah Jazz in rimonta; Utah sogna il colpaccio dopo il suo della sirena del 3° quarto che la vede avanti 77-83 ma non ha fatto i conti don Lillard, il #0 realizza 18 dei suoi 39 nell’ultima frazione con Portland che piazza un break di 14-2 negli ultimi 2’ di gioco.

Golden State Warriors – San Antonio Spurs 100-129
GSW: Durant 27 (10 rimb), Curry 26, Green 18 (12 rimb), Thompson 11
SAS: Aldridge 26 (14 rimb), Leonard 35, Ginobili 10, Mills 10

San Antonio conquista con autorità la baia con una vittoria travolgente nei confronti dei nuovi Golden State Warriors trascinata dal duo Leonard-Aldridge, fallosi dal campo e irriconoscibili in difesa; Spurs subito padroni del campo dopo i primi 12’ su +11 (20-31), la reazione da parte dei vice-campioni non arriva e i texani ne approfittano toccando il +18 (46-64). Nella ripresa la musica non cambia per i padroni di casa, palle perse, tiri sbagliati (chiuderanno 7/33 da 3!), dominati a rimbalzo e difesa che salta al primo ribaltamento, per Kawhi Leonard & Co. è troppo facile gestire ed allungare il vantaggio arrivando anche sul +28 (82-110).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B