NFL Tuesday 19: Recap della Week #8!

Anche in un periodo così affollato per lo sport americano (queste sono le uniche due settimane dell’anno in cui tutti e quattro gli sport principali Usa sono “attivi”), la NFL offre spunti interessanti con Carolina che finalmente batte un colpo, i Patriots vendicano l’unica sconfitta stagionale e Minnesota crolla a Chicago

NFL WEEK #8

NFL - Risultati - Week #8 - 2016Cominciamo proprio dal Monday Night di Chicago. Nella metropoli dell’Illinois la tensione è tutta indirizzata verso i Chicago Cubs che, impegnati nelle World Series di Baseball, cercano di riconquistare il titolo a 108 anni di distanza dall’ultimo trionfo. Reduci dalla prima sconfitta stagionale contro Philadelphia, i Minnesota Vikings sono chiamati a rispondere a chi fa sorgere dubbi sulla bontà dell’attacco e i derelitti Bears sembrano proprio la vittima giusta per riprendersi. E invece, guidati dal rientrante Jay Cutler e dal rookie Jordan Howard, i Bears sorprendono i Vikings che, complice un attacco spuntato, cadono per la seconda volta consecutiva. In ambito divisionale, non approfittano di questa sconfitta ne i Packers (beffati ad Atlanta) e i Lions (scialba prestazione nella sconfitta con i Texans).

Rimanendo in NFC sono tre i risultati che fanno “rumore”. Innanzitutto la vittoria del dei New Orleans Saints che, grazie alla solita performance monstre di Drew Brees e agli stenti dell’attacco avversario, sorprendono i Seattle Seahawks che confermano le difficoltà a mettere punti sul tabellone (e qui qualcuno tira in ballo i pesanti problemi fisici di cui sarebbe vittima il quarterback Russell Wilson). In secondo luogo registriamo la vittoria dei vice campioni in carica dei Carolina Panthers che, anche grazie ai ben otto sacks fanno passare una giornata d’inferno al quarterback dei Cardinals Carson Palmer e confenzionano la seconda W stagionale. Segnaliamo infine la vittoria con cui i Dallas Cowboys sui Philadelphia Eagles: Dak Prescott guida i ‘Boys al rimonta nel quarto quarto ed è il touchdown del rientrante Dez Bryant a portare le squadre all’overtime dove, sempre lo stesso quarterback #4 trova il tight end Jason Witten per il touchdown della W dei padroni di casa.

Passando alla AFC, non fa più notizia il dominio dei Patriots che, vendicando la sconfitta nella gara di qualche settimana fa, seppelliscono i Buffalo Bills sotto 41 punti e si prendono anche il “lusso” di mandare via il linebacker Jason Collins (indubbiamente una delle star della difesa di New England) a Cleveland per una terza scelta del prossimo draft.

Chi continua a sorprendere sono gli Oakland Raiders (di cui accenneremo nello specifico approfondimento) che, sbancando il campo di Tampa Bay rimangono incollati, nella AFC West, ai Denver Broncos che hanno la meglio sui San Diego Chargers. Nella stessa division tengono il passo anche i Chiefs che superano gli Indianapolis Colts (ancora sei sacks subiti dal povero Andrew Luck, messo sotto pressione dalla difesa di Kansas City tutta la partita).

Chiudiamo con una curiosa statistica legata al pareggio fra Cincinnati Bengals e Washington Redskins: l’ultima volta che, in una stagione NFL, si sono verificati due pareggi (e questo è il secondo dopo quello fra Seattle e Arizona della scorsa settimana) correva l’anno 1997 e i Cleveland Indians perdevano le World Series di Baseball in gara-7 contro i Florida Marlins…i tifosi della “Tribù” possono fare con tutti gli scongiuri del caso (questa notte, Cleveland affronta, in vantaggio 3-2 in gara-6, i Chicago Cubs con la possibilità di festeggiare il titolo in casa a distanza di 68 anni…)!!!!

PROTAGONISTI

Derek Carr, QB, Oakland Raiders. Spazza via il record di yards lanciate della storica franchigia nero-argento, infila una striscia memorabile (513 yards, 4 td 0 intercetti, terzo nella storia dopo Ben Roethlisberger e Y.A. Tittle ad avere cifre simili in una partita) e guida la franchigia californiana alla vittoria in Florida e ad un lusinghiero 6-2 di record

Jordan Howard, RB, Chicago Bears. Contro una delle difese migliori del campionato, il rookie da Indiana corre in lungo e in largo (153 yards su 26 portate e 1 touchdown) portando un raggio di luce in una stagione tragica per i Chicago Bears

Tom Brady, QB, New England Patriots. Da quando è rientrato, Tom Terrific è uomo in missione. Anche contro l’arcigna difesa dei Buffalo Bills, Brady lancia per oltre 300 yards e 4 touchdown senza commettere turnover. Nonostante le quattro partite saltate ad inizio anno non si vede chi possa togliergli il meritato titolo di MVP

MATCH OF THE WEEK

Tampa Bay Buccaneers – Oakland Raiders 24-30 (ot)

Il match di Tampa è la classica partita che fa inchiodare allo schermo anche l’appassionato occasionale. I continui cambi di punteggio e le giocate di due dei migliori giovani quarterback in circolazione, Derek Carr e Jameis Winston, rendono frizzante il pomeriggio in Florida. Alla fine la spuntano gli ospiti che, con questa W, inanellano la quinta vittoria consecutiva in trasferta (non succedeva dal 1977) e lanciano la loro candidatura in ottica playoff. E dire che i nero-argento hanno veramente fatto di tutto per perdere questa partita, accumulando la bellezza di 23 penalità (nuovo record NFL e 200 yards regalate ai Buccaneers) e sbagliando, con  l’affidabile kicker Janikowski, due field goal potenzialmente decisivi. Per fortuna di Coach Del Rio ci pensa un Derek Carr in stato di grazia che prima trova Mychal Rivera per il touchdown del pareggio a meno di due minuti dalla fine del quarto quarto e, in overtime, lancia Seth Roberts in endzone per la meta che vuol dire vittoria.

Next Week

Tampa Bay-Atlanta
Minnestota-Detroit
New York Giants-Philadelphia
Miami-New York Jets
Kansas City-Jacksonville
Cleveland-Dallas
Baltimore-Pittsburgh
San Francisco-New Orleans
Los Angeles-Carolina
Green Bay-Indianapolis
San Diego-Tennessee
Oakland-Denver
Seattle-Buffalo

Bye

Arizona, Chicago, Cincinnati, Washington, Houston, New England

 

Fabio G

Fabio G

Anconetano doc, seguo da anni gli Sport Americani e la NFL in particolare, con un occhio di riguardo per i Detroit Lions. Da poco collaboro con NBA-Evolution come redattore per la sezione NFL.

Nickname: Fabio G