Curry brucia Portland, Spurs KO in casa, Cavs 4-0!

Al MODA Center di Portland è Stephen Curry show che in 12’ demolisce i Trail Blazers, clamoroso a San Antonio dove i Jazz sbancano l’AT&T center, Cleveland c’è in volata contro super Harden, Giannis Antetokounmpo doma Anthony Davis e si sbloccano Magic e Timberwolves

REGULAR SEASON

Cleveland Cavaliers – Houston Rockets 128-120
CLE: James 19 (13 rimb), Love 24, Thompson 4 (10 rimb), Smith 15, Irving 32, Dunleavy 11, Frye 11
HOU: Ariza 11, Anderson 12, Gordon 16, Harden 41 (15 ass), Nene 13

I Cleveland Cavaliers rimangono imbattuti malgrado la super Doppia-Doppia di James Harden (41+15 ass), LeBron James flirta con la Tripla-Doppia (19+13+8) e Kyrie Irving ne firma 32 a referto; Rockets in partita fino ad inizio 4° periodo, sul 92-92 Cleveland cambia marcia, parziale di 13-3 per il +10 (105-95), sarà poi J.R Smith a mettere la parola fine con la tripla del 122-116 a 68” dalla conclusione.

Philadelphia 76ers – Orlando Magic 101-103
PHI: Saric 21, Embiid 18 (10 rimb), Henderson 18, Rodriguez 12 (11 ass), Thompson 22
ORL: Ibaka 21, Vucevic 24 (14 rimb), Fournier 17, Payton 18 (10 ass)

Gli Orlando Magic conquistano la prima vittoria della stagione battendo in rimonta e in volata i Philadelphia 76ers dove non è bastata la coppia rookie Saric-Embiid; Sixers padroni della partita nei primi 24’ (57-43) ma i Magic tornano su e il finale è punto-a-punto. Evan Fournier pareggia a 37” sul 107-107, palla a Philly ma Payton scippa Embiid, palla Magic e Time-Out a 5”! Dalla rimessa arriverà un fallo Flagrant #1 di McConnell su Serge Ibaka il quale non tremerà e regalerà il successo ai suoi.

Indiana Pacers – Los Angeles Lakers 115-108
IND: George 30, Young 14, Ellis 17, Miles 16
LAL: Deng 10, Russell 11, Nance Jr. 11, Clarkson 15, Williams 19

Paul George dice 30 e i Pacers battono i Lakers ma solo in volata; i giallo-viola restano in scia tutta la partita e addirittura sono avanti 107-108 a 1’55” dalla conclusione, Paul George decide che è il suo momento e realizza tutti gli ultimi 8 punti della sua squadra.

Miami Heat – Sacramento Kings 108-96 OT
MIA: Babbitt 10, Whitesode 14 (11 rimb), Waiters 20, Dragic 25, Johnson 22
SAC: Gay 30 (12 rimb), Cousins 30, Afflalo 18

Rudy Gay & DeMarcus Cousins combinano per 60 punti ma i loro Kings cadono dopo un tempo supplementare in quel di Miami; sono proprio i padroni di casa che, dopo esser stati anche sul +12, agguantano alll’ultimo l’overtime grazie allo Step Back di Dion Waiters a 34” per il 91-91, Miami ha anche la chance di vincere a 10” dopo che Cousins ha perso palla ma Waiters stavolta non troverà il bersaglio.
Nell’Extra-Time non c’è storia, 17-5 il parziale in favore degli Heat con i Kings che sparano 1/7 dal campo (14%) contro il 66% degli avversari che però, da sottolineare, hanno giocato l’intero OT senza DeMarcus Cousins uscito per falli nell’ultimo minuto del 4°.

Detroit Pistons – New York Knicks 102-89
DET: Harris 25 (10 rimb), Morris 22, Drummond 9 (13 rimb), Caldwell-Pope 19, Smith 10
NYK: Anthony 24, Porzingis 18, Noah 2 (12 rimb), Rose 19, Jennings 12

Detroit batte New York guidata dal duo Harris-Morris anche se è stato Kentavious Caldwell-Pope ha decidere l’incontro; partita fallosa nell’ultimo periodo con le squadre che hanno tirato col 27% (Detroit) e 23% (NY), decisivo il mini break di 5-0 chiuso con tripla di Caldwell-Pope a 2’47” per il +10 (99-89), New York non ha trovato il canestro negli ultimi 5’40” di partita!

New Orleans Pelicans – Milwaukee Bucks 113-117
NOP: Hill 18, David 35 (15 rimb), Moore 17, Frazier 20, Hield 10
MIL: Antetokounmpo 24 (10 rimb), Parker 21, Snell 13 (10 rimb), Dellavedova 11, Monroe 6 (11 rimb), Brogdon 14, Beasley 12

Gianni Antetokounmpo (24+10+7) guida i Milwaukee Bucks alla vittoria in casa dei pelicans dove non basta l’ennesima prestazione altisonante di Anthony Davis (35+15); è proprio il greco il match-winner dell’incontro, finale in volata con Davis che porta i suoi sul -2 (112-114) a 1’56” dalla sirena finale ma ecco l’assist di Dellavedova per la tripla del “Greak Freak” che vale il +5 (112-117) uccidendo di fatto le speranze locali.

Minnesota Timberwolves – Memphis Grizzlies 116-80
MIN: Wiggins 17, Dieng 17, Towns 11 (10 rimb), LaVine 31, Dunn 10
MEM: Williams 14, Harrison 12, Davis 17

Si sbloccano i Minnesota Timberwolves alla prima da titolare di Kris Dunn (10+6) ma dall’altra parte Memphis giocava senza Marc Gasol e Mike Conley; match già in archivio dopo il primo tempo con gli ospiti avanti 36-62 con Zach LaVine autore di 20 dei suoi 31 punti finali e con i Grizzlies che sparano a salve (13/40).

San Antonio Spurs – Utah Jazz 91-106
SAS: Leonard 30, Aldridge 21
UTA: Hood 19, Gobert 6 (12 rimb), Hill 22, Mack 14, Lyles 15

Colpo di scena a San Antonio con gli Spurs che perdono la prima stagionale IN CASA contro gli Utah jazz dell’ex George Hill; Spurs che entrano nell’ultimo periodo sotto 71-73 ma non riescono a cambiare la musica tanto che Utah li domina negli ultimi 12’, Hill realizza 10 punti su 33 di squadra (66%) dal campo mentre dall’altra parte non basta il solo Kawhi Leonard, 33-20 l’ultima frazione e referto rosa ai Jazz!

Portland Trail Blazers – Golden State Warriors 104-126
POR: McCollum 16, Lillard 31, Turner 14, Aminu 6 (10 rimb)
GSW: Durant 20, Thompson 14, Curry 28, Iguodala 11, Clark 22

Stephen Curry si infiamma come solo lui sa fare nel 3° quarto e da solo demolisce i Portland Trail Blazers; le squadre vanno al riposo lungo sul 53-59 Warriors, rientrati in campo è un “ne Man Show” che conosciamo bene: Curry realizza 23 punti (su 41 di squadra) sparando 5 triple per un complessivo di 8/12 dal campo, Portland è impotente e dal -6 precipita sul -27 (73-100).

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Barone birra

    Nonostante i problemi di chimica iniziali Golden state comincia a ingranare non penso sia facile per nessuno vincere a portland. Dopo tutto se non incontravano gli spurs sarebbero comunque imbattuti. Gli unici che possono batterli rimangono i cavs se non si sforzano troppo in rs e LeBron e Irving fanno i fenomeni come l’anno scorso

  • misterwolf

    i warriors mi sembra ci stanno mettendo meno del previsto a trovare la quadratura

    Harden con d’antoni mette cifre incredibili ma ho dei dubbi che si tramutino in vittorie
    qualcuno mi sa dire come mai questa sconfitta spurs?

  • Shady

    cavs che secondo me giocano la peggior partita delle 4 ma riescono a portare comunque il bottino a casa. secondo me stavano in after dal festino di halloween perchè giocavano abbastanza scazzati, però con le giuste accelerazioni nei momenti giusti hanno sempre tenuto sotto controllo la partita. la panchina finalmente produce punti e regge botta, love molto più cazzuto, inserito e decisivo (7 punti suoi di quei 10 dello strappo finale) e irving che sta cominciando a diventare un’arma a distruzione di mazza, certo lo potrebbe sbagliare pure un clutch shot
    lebron secondo me gioca una partita di merda ma fa comunque 19 8 13… not bad

  • Michael Philips

    io credo che Lebron giocherà così fino a natale, con qualche gara in mezzo in cui magari dovrà forzare la prestazione super, ma lo vedo ben felice di lasciare la maggior parte dei punti a irving e love.
    Irving ha bisogno di sfogare il suo potenziale e love ha bisogno di essere più libero di prendersi responabilità in attacco anche se inizia male una gara.
    La panca c’è, mentre ieri è mancata la difesa, ma contro i rockets se ti funziona l’attacco finisci per metterne 128 giocando male…

    Harden che non solo cerca i contatti in attacco, ma ora ha pure iniziato ad avvinghiare il braccio dei difensori riuscendo comunque a farsi dare il fallo a favore.
    Come sempre lui fa bene, sono gli arbitri ad essere coglioni.

  • Michael Philips

    Warriors vincono la prima da warriors.
    Curry come al solito uccide i blazers e pure se è presto per dirlo, fino a qui klay ha sofferto un botto il nuovo sistema “creato” da kerr.
    16.8pts tirando incredibilmente male da 3, robe che manco rondo: 0.8/7.0 per lui in 4 gare, con un notevole 10.7% dalla lunga distanza!

    Embiid pur giocando poco impressiona per la fisicità e il talento.
    17pts d media in 21 minuti, tornando dagli inferi degli infortuni è roba seria.

  • Shady

    LeBron per me ieri ha giocato male non per i pochi punti o l’intensità che sappiamo tutti resterà questa per quasi tutta la RS, ma ieri sbagliava una scelta su due

  • Michael Philips

    ha giocato senza intensità, ma lo stesso ha fatto più o meno nelle altre 3 gare di inizio stagione.
    Sta camminando per il campo.
    Comunque credo proprio che il piano stagionale sia lasciare irving come prima opzione offensiva, far tornare love a livelli ottimali e fare il magic johnson di turno, con meno punti a referto ma controllo della gara senza spaccarsi di fatica.

  • Barone birra

    Intanto i cubs rimonta no da 1-3 con Cleveland nelle world series e vanno a gara 7 fuori casa. Ma cos’è una pena del contrappasso dopo la vittoria dei cavs su Golden state? Chissà che la profezia di ritorno al futuro sui cubs avverrà proprio quest’anno. Scusate l’off Topic ma giovedì si scriverà una pagina di leggenda in ogni caso.w i led zeppelin

  • Barone birra

    Tanto può giocare male anche fino a giugno con la concorrenza dei cavs può risparmiare tranquillamente energia per le finali

  • C’è ancora qualche anima disperata che crede in DeMarcus Cousins?

  • Stanotte tutti svegli, ore 1:00 FOX Sport!

  • DrDre

    Beh il sesto fallo non c’era

  • In Your Weis

    Mi sa che qualcuno ha dato i Warriors per morti troppo presto, ho letto commenti in giro definitivi, tipo “prendere Durant è stato un errore gravissimo”. Lo vedremo a Giugno, per ora si naviga a vista, ovvio che quando l’attacco gira questi non li fermano neanche i Caschi Blu

    Poi il tempo dirà se riusciranno a trovare la chimica giusta, per ora andranno probabilmente ad alti e bassi, ad occhio gli alti sono davvero preoccupanti, per gli avversari

    Cavs davvero brutti stanotte, LeBron irritante, ma quando è servito tutti hanno messo la loro bella bomba, ed è arrivata la W

    Sconfitta Spurs che non mi aspettavo, per il momento dietro Leonard ed Aldridge non si vede un 3° polo offensivo, Parker è ai minimi storici, Gasol ancora non si sente

    I Grizzlies erano a ranghi ridotti, fatto sta che Minnesota senza Rubio “stranamente” difende e sembra molto più concreta

  • Michael Philips

    nei wolves se LaVine continua così c’è il rischio di creare un conflitto con wiggins riguardo chi deve mandare avanti la baracca offensivamente.

  • gasp

    Towns soffre ancora molto il nuovo sistema di Thibo, mid range sparito e tanti pasticci…

  • Michael Philips

    nah, può giocare male fino alle finals, tanto c’è irving che vincerà (di nuovo) l’anello per lui.

  • lorenzo tonelli

    Per ora sono arrivate tre sconfitte in trasferta prevedibili ma con partite abbastanza tirate…

  • Michael Philips

    tanta pressione. Non solo deve confermarsi, ma anzi ci si aspetta che lui faccia il botto già da questa stagione.

  • michele

    come dice sempre il saggio Brazz, commentare le prime 20 partite è un esercizio sterile…gli Spurs che vincono di trenta a casa di golden state e pochi giorni dopo perdono a domicilio contro utah danno l’ennesima conferma.

  • ILTG6

    Io ci credo eheh

  • ILTG6

    Mai visto Gasol andare così male, spero sia una questione di chimica di squadra e non di capacità fisiche in declino..
    Agli Spurs comunque manca Green, ad oggi il loro 3 giocatore più importante, con Leonard forma la miglior coppia difensiva della lega sugli esterni

  • ILTG6

    Quest’anno potrebbe essere la stagione degli uomini soli al comando: Davis, Harden e WestBrook potrebbero mettere su cifre mai viste.
    La barba è impressionante, in attacco non è secondo a nessuno nella lega: Ball handing, capacità di playmaking paurose, fisico, tiro da qualsiasi distanza, velocità di esecuzione, capacità di attaccare il ferro e prendere falli, fenomenale a costruirsi il tiro…cosa gli manca? Oltretutto ha anche un energia tale da permettergli di gestire tutti i possessi, uno dei pochi giocatori che da solo crea un attacco sufficiente. Mettetegli intorno difesa e tiro da 3.

    Bene i Jazz considerando che gli manca Hayward e Favors è appena rientrato, squadra potenzialmente da miglior difesa della lega:hanno signor difensori come Gobert, Hill, Favors ( vediamo come cresce Exum, in difesa già sposta, 4blk nella notte, in attacco deve migliorare quasi tutto) e nessun punto debole. Quest’anno possono chiudere in top 6 ad Ovest

  • Barone birra

    Hai ragione a volte sono troppo indulgente con lui. Il mio passato da prescelto ancora riaffiora a volte

  • Barone birra

    Una di quelle partite che dovrebbe vedere anche chi non ha mai visto un lancio

  • Barone birra

    Allora vuoi dire che non devo dare troppa fiducia ai bulls. E io che già li vedevo in Finale coi cavs

  • Michael Philips

    sai cosa, harden ieri ha fatto una gara che a vedere il boxscore è stata apocalittica (41+7+15 e 13/20 dal campo) eppure non ha mai dato l’impressione di avere la gara in mano. Un problema che ha da sempre.
    Per dire, nelle gare in cui non segna molto il suo impatto sulla partita è davvero minimo.
    L’anno scorso ha chiuso con 29pts di media, 6 rimbalzi e 7.5 assist eppure non ha spostato chissà quanto.

    Poi come realizzatore sono anni che sta nell’elite della lega.

  • ILTG6

    Probabilmente non è ancora un grande leader e uomo squadra e questo condiziona un po i risultati, solo che non ha mai avuto una squadra veramente da titolo, ha comunque fatto le finali e le finali di Conference e 2 anni fa gli hanno negato l MVP

  • Non c’era MAI nella vita ma se ne commetti 5 in un quarto alla fine i grigi sbarellano e gli metti tu in condizione di sbagliare

  • Mi sono avvicinato al Baseball solo 1 anno e mezzo fa, a parte l’A-B-C non sono un esperto o un profondo conoscitore, però ho imparato ad apprezzare le sfumature e le difficoltà di questo sport. Stanotte ci sarò!

  • Jurassic_Park

    Il calendario dei Bulls ha aiutato parecchio. Poi fai caso a quanto spazio gli concede la difesa da 3: battezzano il trio che però sta rispondendo bene.

  • gasp

    Ma si vede chiaramente che è in difficoltà col il nuovo sistema, sembra un pesce fuor d’acqua… non credo sia solo pressione

  • gasp

    E la lentezza..

  • michele

    le sentenze del 2 novembre, giusto in tempo per il ponte dei morti eheheheh

  • michele

    poveri bulls, negli scorsi due anni c’era chi li dava come gli anti cavs ( o persino alla pari dei cavs) e abbiamo visto che fine hanno fatto…meglio viaggiare a fari spenti per loro eheheheh

  • gasp

    Ma non è una sentenza, per ora è un dato di fatto eheheheh

  • michele

    “i dati di fatto dopo tre partite” lol

  • gasp

    E dopodomani saranno quattro partite ahahah