Curry 46 e nuovo record, Harden ancora show!

Notte NBA firmata tutta da Stephen Curry che chiude con 46 punti e 13/17 da 3 siglando un nuovo record All-Time NBA con tanto di referto rosa, James Harden dice 32+15 a Washington per la vittoria ROckets, un Westbrook tranquillo aiuta OKC a battere Miami, bene Clippers, Jazz e Charlotte.

REGULAR SEASON

Philadelphia 76ers – Utah Jazz 84-109
PHI: Covington 12, Embiid 14, Okafor 15, Ilyasova 10
UTA: Hayward 20, Favors 16 (14 rimb), Hood 18, Exum 11

Gordon Hayward e gli Utah Jazz non si fermano neanche davanti a Joel Embiid e ai Sixers lasciandoli ancora a 0 vittorie in stagione; partita a senso unico dall’inizio alla fine con i Jazz che arriveranno anche a toccare il +28.

Washington Wizards – Houston Rockets 106-114
WAS: Porter 20, Gortat 14 (12 rimb), Beal 20, Wall 21, Oubre 10
HOU: Ariza 5, Anderson 23, Capela 14, Harden 32 (15 ass), Gordon 11

James Harden porta il suo show nella Capitale ed è uno spettacolo vincente, 32 punti e 15 assist per il “Barba” nel successo contro i Wizards; capitolini in partita e avanti nel punteggio (93-91) a 8’30” dalla fine, Harden risponde con una tripla che darà il via ad un break di 15-3 Rockets (Harden 7 punti e 2 assist) per il +11(95-106) a 4’ dalla sirena finale.

Charlotte Hornets – Indiana Pacers 122-100
CHA: Kidd-Gilchrist 13, Williams 12, Zeller 13, Walker 24 (10 ass), Kaminsky 11, Belinelli 12, Sessions 10, Jawes 12 (13 rimb)
IND: George 10, Turner 12, Miles 23, Jefferson 12

Italian Job: Belinelli 12 pt (1/4, 2/4, 4/4), 1 rimb, 7 ass, 2 perse, 1 rec in 27’

Charlotte si mangia Indiana nel primo tempo mandando ben 8 giocatori in doppia-cifra a referto, tutti capitanati da Kemba Walker (24+10 assist); partita bella e chiusa al riposo lungo con i padroni di casa avanti 75-55 con Walker autore di 16 dei suoi 24 punti finali e col 56% dal campo collettivo.

Chicago Bulls – Orlando Magic 112-80
CHI: Butler 20, Gibson 16 (11 rimb), Wade 16, Canaan 10, McDermott 11
ORL: Gordon 15, Vucevic 11, Fournier 13

Tornano a vincere i Chicago Bulls trascinati da duo Butler-Wade contro gli Orlando Magic; dopo aver chiuso i primi 24’ sul +9 (61-52) i giocatori di coach Hoiberg chiudono la pratica Magic nelle ripresa piazzando un 3° quarto da 27-11 con 9 punti di Jimmy Butler, 34% dal campo contro il 19% degli avversari, dal +9 al +25 (88-63).

Oklahoma City Thunder – Miami Heat 97-85
OKC: Sabonis 15 (10 rimb), Oladipo 17, Westbrook 14 (11 ass), Kanter 24 (10 rimb)
MIA: Babbitt 11, Whiteside 5 (12 rimb), Dragic 11, T.Johnson 10, J.Johnson 18, Reed 11

Stesso copione di Chicago in quel di Oklahoma City dove i Thunder piegano gli Heat con cun Russell Westbrook “umano” da 14+11 assist; primo tempo che vede i padroni di casa avanti sul 55-47, nel 3° Westbrook e Kanter alzano il volume della radio con 8 punti a testa nella frazione dominata 28-14 che consentirà ad OKC di scappare sull’83-61.

Los Angeles Clippers – Detroit Pistons 114-82
LAC: Griffin 13 (10 rimb), Jordan 8 (10 rimb), Redick 20, Paul 24, Rivers 11, Felton 10
DET: Harris 12, Morris 10, Drummond 15 (12 rimb), Leuer 14, Johnson 11

Ai Los Angeles Clippers basta il solo primo tempo per mettere in archivio la pratica Pistons con Chris Paul dal 24+8+6 oltre alle solite Doppie-Doppie del duo Griffin-Jordan; primi 24’ di dominio Clippers, 53% dal campo, 25 rimbalzi (1 solo offensivo), 15 assist e solo 5 perse per gli uomini di RIvers che andranno nello spogliatoio sul punteggio di 62-32 con CP3 autore di 16 dei suoi 24 punti finali.

Golden State Warriors – New Orleans Pelicans 116-106
GSW: Durant 22, Green 4 (10 rimb, 11 ass), Thompson 24, Curry 46
NOP: Davis 33 (13 rimb), Moore 15, Frazier 13 (10 ass)

Dopo lo 0/10 di venerdì a casa Lakers Steph Curry ci teneva a ricordare il suo ruolo nella Lega piazzando 13 triple su 17 (Nuovo Record NBA All-Time per triple in singola partita) con 46 punti a referto nella vittoria contro i New Orleans Pelicans del solo Anthony Davis (33+13); alla sirena del 3° quarto Curry è già a quota 37 punti con 10/13 da 3 ma i Pelicans sono in partita sotto solo di 6 (84-78) e lo saranno anche di 5 (100-95) a 4’47” dalla conclusione prima che Curry si inneschi come solo lui può fare…3 triple consecutive, break di 9-2 e +12 (109-97) a 2’23”.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B