Atlanta corsara a Cleveland, Gasol sulla sirena!

https://www.youtube.com/watch?v=jTAVS6pAYu4Nella notte in cui contro ogni previsione Donald Trump è stato eletto il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America i Cleveland Cavaliers perdono la loro prima partita stagionale in casa contro gli Atlanta Hawks, Marc Gasol stende sulla sirena i Nuggets, Portland (71 Lillard-McCollum) di misura sui Suns mentre i Lakers cadono contro i Mavs.

REGULAR SEASON

Cleveland Cavaliers – Atlanta Hawks 106-110
CLE: James 23, Love 24 (12 rimb), Irving 29, Frye 13
ATL: Millsap 21, Howard 7 (17 rimb), Bazemore 25, Schroder 28, Muscala 10

Arriva la prima sconfitta stagionale anche per l’ultima squadra imbattuta, gli Atlanta Hawks si impongono alla Quicken Loans Arena di Cleveland malgrado i 76 punti del trio James-Love-Irving; Atlanta scappa nel 2° quarto (22-33) andando al riposo lungo sul +11 (42-53) e toccheranno anche il +16 nella ripresa, i Cavs non ci stanno e provano a rientrare in partita ma, a cavallo tra il 3° e 4°, Atlanta fa calare il sipario sul match! Break di 15-2 per il +5 (81-96) a 8’45” dalla conclusione! I Cavs hanno un sussulto d’orgoglio che li porterà sul -2 (106-108) a 25” dopo un gioco da 3 punti di Kevin Love ma 19” dopo Kent Bazemore realizzerà il jumper dei titoli di coda.

Brooklyn Nets – Minnesota Timberwolves 119-110
BKN: Hollis-Jefferson 13, Booker 15, Lopez 26, Bogdanovic 13, Kilpatrick 14, Harris 11
MIN: Wiggins 36, Towns 21, LaVine 17, Jones 12

I Brooklyn Nets resistono agli assalti del duo Wiggins-Towns e portano a casa un’altra vittoria trascinati come sempre da Brook Lopez anche se l’uomo decisivo è stato Bojan Bogdanovic; a 56” dalla conclusione Wiggins tiene in scia i suoi col canestro del -2 (112-100) ma sul capovolgimento di fronte ecco la tripla spezza-gambe del croato per il +5 (115-100) con 37” da giocare che di fatto segnerà le sorti della partita.

Memphis Grizzlies – Denver Nuggets 108-107
MEM: Gasol 19, Conley 10, Carter 20, Randolph 16, Harrison 10
DEN: Gallinari 21, Jokic 12, Nurkic 11, Harris 15, Mudiay 23, Faried 5 (11 rimb), Murray 10

Italian Job: Gallinari 21 pt (2/6, 3/5, 8/9), 7 rimb 81 off), 2 ass, 3 rec, 1 stop in 38’

Non bastano i 21 punti di Danilo Gallinari ai Denver Nuggets per sbancare il FedEx Forum perché dall’altra parte, all’ultimo respiro, ci ha pensato Marc Gasol; a 7” dalla sirena finale Emmanuel Mudiay realizza il canestro del sorpasso Denver sul 106-107 e poi succede di tutto: rimessa Grizzlies, Ennis riceve ma perde la palla sporcata da Mudiay con 4” da giocare, rimessa Nuggets ma il duo Miller-Jokic combina un pasticcio, Conley ruba, si immola in contropiede ma perde la maniglia, rimessa Grizzlies con 3 decimi sul cronometro. Dalla rimessa nasce l’alley-oop dove solo le mani da clavicembalista di Marc Gasol poteva toccare e e segnare il Buzzer-Beater della vittoria (da centro aerea)

Portland Trail Blazers – Phoenix Suns 124-121
POR: Harkless 20, McCollum 33, Lillard 38
PHX: Warren 12, Booker 23, Bledsoe 31, Knight 11, Tucker 11, Barbosa 10, Bender 19

Damian Lillard e CJ McCollum combinano per 71 punti e i Portland Trail Blazers si vendicano di misura sui Phoenix Suns; primi 12’ scoppiettanti per i padroni di casa che scappano subito sul 42-25 con McCollum autore di 18 dei suoi 33 punti finali, Phoenix però non molla e a 11” dalla fine è sotto solo di 1 (119-118), McCollum va in lunetta, mette il primo, sbaglia il 2° ma ecco la giocata chiave firmata Dame Lillard che ruba il rimbalzo offensivo, subisce fallo e la chiuderà dalla lunetta.

Los Angeles Lakers – Dallas Mavericks 97-109
LAL: Randle 15, Young 20, Russell 12, Williams 15, Clarkson 22
DAL: Barnes 31, Barea 18, Powell 10, Curry 23, Anderson 22

Harrison Barnes dice 31, Seth Curry 23 uscendo dalla panchina e i Dallas Mavericks placano la furia dei giovani Lakers; giallo-viola che sono in partita avanti 91-89 ad inizio 4° periodo poi ecco i Mavericks, break di 12-0 (primi 7 punti tutti firmati Barnes) dove per 5’ abbondanti i Lakers non hanno trovato la via del canestro, dal -2 al +10 (91-101) con 4’02 da giocare, L.A realizzerà solo 6 punti negli ultimi 7’41” di partita.

Sacramento Kings – New Orleans Pelicans 102-94
SAC: Gay 21, Cousins 28, Afflalo 15
NOP: Davis 34, Moore 13, Hield 14

Neanche a Sacramento Anthony Davis riesce a strappare il primo referto rosa della stagione, i Kings vincono trascinati ancora da duo Gay-Cousins; Sacramento comanda dall’inizio alla fine ma solo ad inizio 4° quarto trovano il colpo di reni per chiudere l’incontro, un faticoso parziale di 8-0 per il +12 (86-74) a metà frazione, nel parziale 4 punti per Collison e 4 per DMC.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • lorenzo tonelli

    Sconfitta che sto giro non mi aspettavo…in casa stavamo andando bene e i mavs no…però essendo una squadra giovane si viaggia di alti e bassi …off topic..che delusione il popolo americano

  • mad-mel

    A parte Portland, se avessi fatto la famosa schedina avrei sbagliato tutte la partite di stanotte.

  • Se giochi “Small Ball” alla fine c’è il rischio di 6′ di buio offensivo, la chiave della stagione Lakers rimane Randle per me su ambedue i lati

  • Massu4

    Visti i due candidati…che tankasse era evidente anche prima delle elezioni…

  • Hanamichi Sakuragi

    anche io mi aspettavo la vittoria per cominciare a pensare che un minimo fossimo seri..
    ma mi aspettavo anche la vittoria della clinton…

  • Hanamichi Sakuragi

    vi prego date una squadra a davis

  • Warriors vanno bene visto che sono in carenza sotto i ferri. Trade secca Pachulia-Davis e siamo tutti felici per il “povero” Antonio che l’estate scorsa ha firmato un misero 5×135….

  • Michael Philips

    Sconfitta sacrosanta per i cavs. 11/42 da 3 è un dato inaccettabile. Questa sconfitta farà bene al gruppo dato che fino a qui hanno difeso poco. Lebron in ciabatte per 2 quarti poi si sveglia nel terzo ma non basta.
    Bazemore gioca la gara della vita.
    Va bene così.

  • Shady

    dopo la vittoria di striscio contro phila mi aspettavo o una vittoria schiacciante o la prima sconfitta. è arrivata la seconda, curiosa la statistica che è la prima volta che i cavs perdono quando i three kings vanno tutti sopra i 20p.
    spero che diventerà una sconfitta costruttiva dato che nelle ultime partite entravano i campo troppo scazzati.
    ATL comunque conferma che lotterà fino in fondo per la 2 piazza, per ora di howard si vedono solo i benefici che ha portato, vedremo quando calerà come reagiranno.

    BKN nonostante abbia una squadra di pecorari gioca ogni partita alla morte. caso unico nella storia della lega, una squadra oggettivamente scarsissima, ma dato il fatto che col tanking non otterrebbe scelte, che lotta sempre e mette in difficoltà squadre più attrezzate che magari ogni tanto si rilassano

    intanto Humpries twitta: “fa l’america ancora grande!”… comincerei a scommettere su un flagrant2 a partita su di lui

  • mad-mel

    Bazemore dall’anno scorso è migliorato un sacco. Nulla di straordinario ma tante buone cose.

  • ILTG6

    Dennis Schroder in 30′ viaggia a 17 3 6,5 con 3to, 46% 37% da 3.
    Ottima partenza per lui, voleva un posto in quintetto e aveva ragione, rispetto a Teague è più imprevedibile e può ancora crescere, Atlanta ha fatto benissimo a rinnovargli il contratto prima che diventasse UFA. Howard ha portato solidità sotto canestro, si accoppia molto bene con Millsap ed insieme a Splitter (se rientra), Muscala e Scott forma un ottimo reparto lunghi.
    Cavs partono deconcentrati così come James, sconfitta meritata.

  • michele

    Doppio ko per Lebron, prima gli Hawks poi Tyson,,,,,per i wolves inizia davvero a suonare il campanello d’allarme, ci vuole tempo per uno come Thibo pero’ perderne cosi tante nonostante il talento dei suoi giovani deve essere molto frustrante ( specialmente per una franchigia che non va ai playoff da 12 anni).

  • michele

    d’altronde a Phildelphia se ne intendono di tanking eheheheh

  • trizio81

    Bazemore contro Cleveland in regular season raramente sbaglia una partita…ai PO ritorna Bazemore

  • misterwolf

    per i wolves magari occorre piu tempo del previsto ,certo è che quest’anno e delicato visto che sulla carta non manca nulla per fare bene…

    i Mavs vincono senza williams e dirk , sara un caso?

    i nets giocano non avendo nessun tipo di pressione ,senza nulla da perdere cercano solo di dimostrare il loro valore , complimenti al coach che è riuscito a motivarli

    howard conferma di avere un ottima tradizione contro lebron , naturalmente i cavs ci mettono del loro cmq vdirei gli hawks piu forti rispetto alla passata stagione

  • Michael Philips

    Harrison Barnes zitto zitto sta ingranando. Un pò discontinuo nelle prime partite, ma i suoi due trentelli consecutivi hanno portato le prime due vittorie per i mavs.

    3 trentelli in 7 gare per uno abituato a fare il quarto violino da 10-11 pts.

    In estate avevo previsto una stagione da 20-21pts per lui, ma inizio a credere che possa fare anche meglio, andando vicino al rendimento che harden ebbe nel suo primo anno ai rockets.

  • gasp

    Quanto siamo 0-7 o roba del genere?

  • misterwolf

    scusate conoscete sitida cui scaricare partite di qualche anno fa? con i torrent

  • 8gld

    Bell’approccio da parte di Atlanta.
    Mettono la testa fuori nel secondo e terzo quarto giocati bene e tengono botta al rientro Cavs.
    Howard riprende ogni tiro errato e mette dentro due punti importanti su rimbalzo offensivo…partita di presenza, serve ancora il deserto sui liberi.
    Millsap mette dentro i giusti tiri con buona mano anche da tre. Si abbina bene a Howard. Benzamore tira fuori la giusta partita mettendo energia in difesa e prendendosi i giusti tiri dalla media e lunga.
    Schroder bene e sembra aver un buon tiro dalla media…non si perde dietro gli errori.
    Questa notte di nuovo in campo.

    Si prospetta una notte interessante.