Rivincita Spurs su Harden, i Clippers volano!

Alta Tripla-Doppia per James Harden contro gli Spurs ma stavolta sono i nero-argento a prendersi il referto rosa, DeMar DeRozan ancora 30ello e i Raptors in versione Huskies battono New York, l’attacco Lakers esce nella ripresa e batte i Pelicans, bene Chicago, Boston e Clippers alla 6^ consecutiva!

REGULAR-SEASON

New Orleans Pelicans – Los Angeles Lakers 99-126
NOP: Davis 34, Frazier 4 (10 ass), Hield 18, Galloway 12
LAL: Young 15, Randle 8 (11 rimb), Russell 22, Ingram 10, Clarkson 23, Williams 21

L’attacco dei Los Angeles Lakers esplode nella ripresa e piega i New Orleans Pelicans, 66 punti combinati per il trio Russell-Clarkson-Williams e quasi Tripla-Doppia per Julius Randle (8+8+11); New Orleans va al riposo lungo avanti 56-55 poi sarà solo sinfonia giallo-viola, i Lakers realizzeranno 71 punti nel 2° tempo tirando col 59% dal campo, D’Angelo Russell dirà 20 (su 22 punti finali), Clarkson 16 mentre per New Orleans solo 46 punti, L.A chiuderà con 16/30 da 3 e 36 assist!

Indiana Pacers – Boston Celtics 99-105
IND: Young 10, Turner 17, Ellis 15, Teague 20, Jefferson 10
BOS: Johnson 14, Olynyk 16, Bradley 13, Thomas 23

Malgrado l’assenza di Paul George gli Indiana Pacers lottano fino all’ultimo ma sono i Boston Celtics a portarsi a casa il referto rosa; match deciso dalle fiammate di Isaiah Thomas negli ultimi 81” di partita, Indiana sul -3 dopo l’1/2 ai liberi di Monta Ellis (94-97), Thomas si accende e piazza 4 punti consecutivi nell’arco di 22” per il +7 (94-101) con 60” sul cronometro, mini-break che condannerà Indiana.

Toronto Raptors – New York Knicks 118-107
TOR: Powell 19, Valanciunas 13, DeRozan 33, Lowry 16, Patterson 10, Nogueira 6 (10 rimb), Ross 11
NYK: Anthony 31, Porzingis 21, Noah 4 (18 rimb), Lee 10, Rose 21

I Toronto versione Huskies mettono sempre più nei guai i New York Knicks (uniforme anni 40) ai quali non sono bastati i 63 punti del trio Rose-Melo-Porzingis, per DeMar DeRozan 8^ partita (su 9) con 30+ punti a referto per un totale di 306 punti; NY è un partita sul -2 (107-105) con 2’ sul cronometro del 4° periodo ma come sempre va nel pallone in attacco, non segna più per 1’38” e Toronto piazza il break decisivo di 5-0 per il +7 (112-107), break chiuso con un gioco da 3 punti di DeRozan a 26”.

Atlanta Hawks – Philadelphia 76ers 117-96
ATL: Bazemore 17, Howard 10 (11 rimb), Korver 14, Schroder 16, Hardaway Jr. 20, Humphries
PHI: Covington 11, Saric 12, Okafor 18, Rodriguez 13, Stauskas 12

Nessun problema per gli Atlanta Hawks che chiudono presto il discorso Sixers (senza Embiid); match segnato dall’ottimo 2° quarto dei falchi, 36-21 col 57% dal campo, 15 rimbalzi e 12 assist per il +11 (59-48) al riposo lungo, vantaggio amminstrato nella seconda metà.

Chicago Bulls – Washington Wizards 106-95
CHI: Butler 37, Gibson 13, Lopez 10 (13 rimb), Wade 14, Mirotic 17 (11 rimb)
WAS: Morris 24 (15 rimb), Gortat 18 (14 rimb), McClellan 15, Satoransky 12

Jimmy Butler dice 37 a referto e Chicago batte Washington priva di tutta la “House Of Guards”; malgrado le due assenze pesanti i capitolini vano al riposo lungo avanti 53-56, nella ripresa ecco Jimmy Butler, 11 punti per lui su 28 di squadra con Washington che tirerà col 23% dal campo, 28-14 la frazione per il +11 Bulls (81-70) che poi non si gireranno più.

Houston Rockets – San Antonio Spurs 100-106
HOU: Ariza 15, Capela 12 (10 rimb), Harden 25 (11 rimb, 13 ass), Gordon 27
SAS: Aldridge 16 (10 rimb), Leonard 20, Gasol 15, Parker 16, Ginobili 12

Ancora una volta James Harden è una dolorosa spina nel fianco per la difesa Spurs, ancora Tripla-Doppia (25+11+12) ma Kawhi Leonard & Co. questa notte si prendono la loro rivincita espugnando il Toyota Center; San Antonio inizia bene l’ultimo periodo toccando subito la doppia-cifra di vantaggio sul +13 (79-92) ma Harden non molla e a 1’49” dalla fine segna il canestro del -4 (98-102), Houston però si mangerà per 4 volte consecutive la potenziale tripla del -1, due con Eric Gordon due con Harden di cui una stoppata da Danny Green, Tony Parker non tremerà dalla lunetta e il suo 2/2 varrà il +6 finale a 19”.

Minnesota Timberwolves – Los Angeles Clippers 105-119
MIN: Wiggins 22, Towns 24 (10 rimb), LaVine 15
LAC: Mbah a Moute 15, Griffin 20 (11 rimb), Jordan 18 (16 rimb), Paul 19, Redick 18, Crawford 10

Neanche i giovani T-Wolves riescono a fermare il treno Los Angeles Clippers alla loro 6^ vittoria consecutiva con tutto il quintetto in doppia-cifra; partenza di fuoco per gli ospiti che tirano 15/22 dal campo contro il 9/23 di Minnesota, 21-34 il punteggio alla prima sirena e match ben indirizzato che vedrà i Clippers toccare anche il +19.

Miami Heat – Utah Jazz 91-102
MIA: Winslow 11, Whiteside 15 (14 rimb), Richardson 12, J.Johnson 15, McGruder 14, Williams 11
UTA: Hayward 25, Gobert 12 (12 rimb), Jood 17, Exum 10, Johnson 10, Mack 12

Utah domina dall’inizio alla fine Miami col solito Gordon Hayward protagonista; alla sirena del 3° quarto Jazz già col referto rosa in mano avanti 59-76 con Hayward autore di 20 dei suoi 25 punti e con ottimo 50% dal campo di squadra.

Milwaukee Bucks – Memphis Grizzlies 106-96
MIL: Parker 19, Antetokounmpo 27, Beasley 19, Brogdon 12
MEM: Parsons 12, Gasol 18, COnley 15, Randolph 12, Carter 17

Rialzano la testa i Milwaukee Bucks trascinati dal suo duo Parker-Antetokounmpo contro i Memphis Grizzlies che hanno avuto una brutta serata da Mike Conley (3/10 dal campo con 3 assist); a cavallo tra il 3° e 4° periodo si innesca Mike Beasley, piazza 7 punti nel break di 13-2 Bucks per il +14 (86-72) dopo appena 2’ di gioco nel 4°, Memphis non si scoraggia, rimonta ed è ad un solo possesso di distanza a 2’56” dalla fine (99-96) con la tripla di Chandler Parsons ma sarà anche l’ultimo canestro degli ospiti, Milwaukee chiuderà la faida con un parziale di 7-0.

Denver Nuggets – Detroit Pistons 95-106
DEN: Gallinari 18, Mudiay 19, Harris 13, Nelson 11
DET: Morris 17, Harris 19, Drummond 14 (12 rimb), Smith 10, Caldwell-Pope 14, Leuer 14

Italian Job: Gallinari 18 pt (3/6, 2/4, 6/8), 4 rimb, 1 ass, 1 pesa in 36’

Detroit vince a casa dei Denver Nuggets in un match condizionato dal 1° periodo; pronti via e Detroit parte col piede sull’acceleratore con 36 punti, 64% dal campo tramortendo i Nuggets che si ritroveranno anche sotto di 17 ad inizio 2° quarto (25-42), i Pistons amministreranno il vantaggio resistendo all’assalto dei padroni di casa, da sottolineare la bella schiacciata in reverse di Danilo Gallinari su Aron Baynes.

Phoenix Suns – Brooklyn Nets 104-122
PHX: Chriss 16, Warren 18, Len 10, Booker 11, Dudley 17
BKN: Booker 19, Hollis-Jefferson 20 (13 rimb), Lopez 11, Kilpatrick 19, Scola 10, Harris 19

Buona vittoria esterna per i Brooklyn Nets che guidati dalla Doppia-Doppia di Rondae Hollis-Jefferson (20+13) vincono nel finale a Phoenix; finale in volata tra le due, Devin Booker porta sul -2 (100-102) i suoi a 4’16” dalla fine fine ma Brooklyn non si farà prendere dall’ansia e risponderà con un parziale di 17-0 per il 100-119 con i Suns lasciati senza canestro per 3’.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • lorenzo tonelli

    Sto iniziando ad essere felice di avere swaggy p in squadra…c’è qualcosa che non va

  • gasp

    Quando c’era Kobe l’anno scorso aveva fatto schifo come riserva dopo il suo miglior anno in carriera, ora di nuovo bene… che responsabilizzarlo sia la miglior cosa?

  • Michael Philips

    I knicks perdono ancora, eppure credo che in attacco stiano facendo bene. I tre big non si stanno calpestando i piedi e collaborano. Manca una difesa solida in grado di sostenere un buon attacco.
    Hanno tutto il tempo di trovare le giuste dinamiche e vincere più partite.

  • mad-mel

    Guarda i tiri liberi concessi agli avversari nelle ultime tre partite.
    Brividi.

  • misterwolf

    tutto secondo pronostico, bene i bucks
    memphis mi sembrano in flessione rispetto agli anni scorsi..
    i nets continuano a stupirmi…

    per il miglior sesto uomo quest’anno
    non sottovaluterei Gordon che non mi aspettavo con questi numeri..

  • Lorenzo Escriva

    mah…mah……..in realtà credo proprio che walton sia un grande allenatore e che per esempio con un bazemore qualsiasi farebbe uguale se non meglio….io se lo siluriamo son felice lo stesso…

  • Michael Philips

    tutti tranquilli vedendo i clippers con il miglior record nba (9-1)?
    E io che li davo come pronti a fare l’ultima stagione buona, seppur inferiore alle precedenti.

  • misterwolf

    francamente mi stanno convincendo parecchio anche se è ancora molto presto,possono sfruttare il tempo che ci metteranno i warriors e gli spurs per andare a pieno reggime cmq a me non stupirebbero se avessero il record di vittorie a ovest a fine regular sembra abbiano raggiunto la completa maturazione come gruppo ..

  • Michael Philips

    sì in effetti cp3, griffin, deandre e redick sono tipo 4 anni che giocano assieme e ci sta che a questo punto si conoscano davvero a memoria e si sia formato un equilibrio sia fuori che dentro il campo(anche se paul si dice abbia avuto problemi con deandre) quindi forse potrebbero davvero rendere oltre ogni aspettativa.

  • michele

    i clippers sono rimasti gli stessi, e in una western conference in cui sono cambiate un sacco di cose questo li aiuta. il loro valore è molto alto, sono una squadra da 55-60 W se sono al completo. Il banco di prova sarà il limes che non hanno mai superato, la fatidica semifinale di conference.

  • misterwolf

    io parlo per la r.s. ai p.o. credo che probabilmente molte cose cambieranno
    cmq su i clippers primi ad ovest e nella lega ci credo…