Harden-Show batte Portland, Bulls che difesa!

James Harden continua a regalare spettacolo e anche Potland deve arrendersi alla sua Tripla-Doppia (3^ stagionale), Washington domina New York che si sveglia tardi, Minnesota senza problemi su Phila, Chicago con la difesa batte i Jazz mentre torna Miami!

REGULAR-SEASON

Washington Wizards – New York Knicks 119-112
WAS: Porter 21, Gortat 16, Beal 18, Wall 23 (11 ass), Thornton 13
NYK: Anthony 19, Porzingis 16, Rose 27, Jennings 17 (10 ass)

I New York Knicks si svegliano troppo tardi e cadono nella capitale contro i Wizards di John Wall (23+11); fatale il 3° quarto ai Knicks, Washington va al riposo lungo sul +10 (52-42) , nella ripresa Wall realizza 13 dei suoi 23 punti con i suoi che tireranno col 61% dal campo per un 3° periodo da 35-23! Washington arriverà a toccare anche il +27, nell’ultima frazione vana la rimonta degli ospiti.

Miami Heat – Milwaukee Bucks 96-73
MIA: Richardson 18, Whiteside 12 (17 rimb), Waiters 23, Dragic 16, J.Johnson 9 (10 rimb)
MIL: Antetokounmpo 14, Parker 11, Henson 12, Snell 14, Beasley 13 (10 rimb)

Tornano a vincere i Miami Heat e lo fanno trascinati da Dion Waiters contro i Milwaukee Bucks, pessima serata per il duo Antetokounmpo-Parker (10/35 in due); match equilibrato per 3 quarti con le squadra che entrano nell’ultimo sul 67-62 Miami, i Bucks arriveranno fino al -2 (71-69) dopo 3’ di gioco ma da quel momento calerà il sipario. Miami piazza un parziale di 13-2 per il +13 (84-71) a 5’19” dalla fine.

Houston Rockets – Portland Trail Blazers 126-109
HOU: Ariza 16, Anderson 13, Capela 15, Beverley 11, Harden 26 (12 rimb, 14 ass), Gordon 16
POR: Harkless 19, McCollum 26, Lillard 18, Turner 12

Terza Tripla-Doppia stagionale per James Harden (26+12+14) e vittoria Rockets su Portland in un match ad elastico deciso nella 3^ frazione: pronti via e il “Barba” dice 16 punti, 6 rimbalzi e 6 assist nel solo 1° quarto con Houston che scappa sul 41-29, i Trail Blazers non stanno a guardare e reagiscono nel 2° fruttando il 32% dal campo dei padroni di casa, al riposo lungo siamo sul 62-62.
Si torna in campo e stavolta il GoTo-Guy dei Rockets è Trevor Ariza, realizza 11 dei suoi 16 punti nel 3°, Harden solo 8 con 5 assist il tutto col 65% dal campo contro il 37% degli ospiti, la frazione reciterà 38-21 Houston che non si girerà più.

Minnesota Timberwolves – Philadelphia 76ers 110-86
MIN: Wiggins 35 810 rimb), Dieng 12 (10 rimb), Towns 23 (10 rimb), LaVine 11
PHI: Ilyasova 11, Embiid 10 (10 rimb), Stauskas 13, Saric 16

La prima sfida tra Karl-Anthony Towns e Joel Embiid va al lungo dei T-Wolves anche se il mattatore del match è stato Andrew Wiggins (35+10); match già in ghiaccio nel primo tempo con i padroni di casa che volano sul 61-33 con Wiggins autore di 19 dei suoi 35 punti finali.

Utah Jazz -Chicago Bulls 77-85
UTA: Gobert 16 (13 rimb), Hayward 8 (12 rimb), Hood 12, Exum 14, Lyles 11
CHI: Butler 20 (12 rimb), Lopez 10 (12 rimb), Wade 18

Bella vittoria dei Chicago Bulls che strappano il 4° referto rosa consecutivo espugnano Salt Lake City grazie ad una super difesa; match deciso dal break di 11-0 con cui i Bulls hanno aperto l’ultima frazione portandosi dal +6 al +17 (75-58) ma la chiave del match sono stati i 51 punti concessi negli ultimi 3 quarti, infatti Utah ne piazza 26 nel 1° quarto e poi negli altri tre non andrà mai a quota 20!

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • OFF-TOPIC
    Pensavo ad una nuova rubrica settimanale ma sono a corto di idee, suggerimenti?

  • ReAlex

    Potresti pensare di portare la descrizione di un giocatore rivelazione della settimana, il tutto naturalmente condito da aneddoti e vicissitudini della sua vita, stile avvocato! Per esempio questa settimana mi ha stupito Porter dei Wizard. Spero di essere stato utile

  • Sai cosa, l’avevamo già fatta l’anno scorso ma la dovemmo interrompere perché chi si era offerto aveva mollato (…) ma anche perché spesso non si trovava nessuno o erano sempre gli stessi 2/3.
    Grazie comunque per il consiglio, voglio evitare robe sul passato, stare sul presente…mica facile!

  • misterwolf

    rubrica su giocatori intangibili quelli determinanti ma poco appariscenti nelle statistiche
    oppure giocatori determinanti in un singolo episodio o un record che pero poi sono tornati ad essere normalissimi , insomma un giorno da leoni di un mestierante

  • Not bad…ci sarebbe da discutere sui criteri di valutazione, se vuoi manda una mail a nbaevolution@gmail.com
    Me la segno

  • misterwolf

    sempre piu sorpreso da sti bulls
    dai bucks mi aspetto di piu quindo sono un po’ deluso

  • ILTG6

    Male i Bukcs, partono fortissimo e vanno in vantaggio 20-6 per poi darsi rimontare nel secondo quarto e sparire nella ripresa.
    Il problema di Antetokoumpo play è che sul p’n’roll la difesa lo battezza e l’area rimane intasata, fossi in Kidd quando la difesa è schierata lo utilizzerei meno con la palla in mano da fermo, giocatore che trovo fortissimo ma bisogna ancora trovargli la giusta dimensione

  • Michael Philips

    pare proprio che i dubbi riguardo Wiggins(io il primo tra gli scettici)si stiano sgretolando gara dopo gara.

  • misterwolf

    quindi i Cavs hanno fatto il piu grande errore della loro storia .. ahahahaha

    a me i wolves iniziano a piacere sul serio il talento sembra veramente tanto

  • Michael Philips

    No no, considerato che con Love hanno vinto l’anello!
    Wiggins+James+Irving non mi ha mai ispirato.

  • mad-mel

    Libri assolutamente da leggere che riguardano il mondo del basket americano e tutto il contorno…anche il playground.
    Le storie quasi mito-leggenda degli anni 60….
    Libri anche nn tradotti…

  • misterwolf

    scherzavo era la classica polemica troll

  • Quaqquo

    Qualcosa sugli allenatori ? se non sbaglio tra MVP + Rookie Race, aggiungendo i recap quotidiani ecc. i giocatori sono “coperti” per così dire. Immagino sia molto più difficile ma fare un articolo a settimana su ogni allenatore non sarebbe male secondo me. Così a spanne iniziando a dicembre e facendo un coach ogni settimana sui finirebbe giusti giusti per l’inizio dei PO

  • The Big Sleep

    Le due W contro Portland e Utah tra l’altro sono avvenute grazie/nonostante l’assenza di Rondo.

  • The Big Sleep

    Sicuramente Wiggins non era il fit ideale per i Cavs in quell’estate 2014 (più che altro perché avevano fretta di vincere), ma siamo sicuri che finora Love sia stato il miglior giocatore che avrebbero potuto ottenere?

  • misterwolf

    per bennet e wiggins cosa potevono prendere forse aldrige ?

  • Michael Philips

    il love che è arrivato ai cavs veniva da una stagione da 26+12+4 a sera. Ed è un tipo di giocatore ideale avendo lebron in squadra. Considerato che in due anni i cavs hanno fatto le finals 2 volte, una persa(giocando senza irving e love) e l’altra vinta, direi che va bene così.

    Il problema è che love il più delle volte nelle prime due stagioni non sembrava inserito nel modo giusto. Tutto qui. Il giocatore vale, ma vale quando gioca al suo livello.

  • The Big Sleep

    Non ho alcun dubbio sul valore di Love (in settimana era l’anniversario della sua prova da 30+30, tra l’altro).
    La domanda che ho posto in precedenza nasce dal fatto che fino alle scorse Finals sembrava un buon comprimario (con un apporto inferiore a Tristan Thompson, volendo provocare) più che un terzo violino. Già in quest’inizio di stagione (la prima con Lue Head Coach) sembra più inserito negli schemi.

  • Michael Philips

    questo è vero ma il punto è che fino a che funziona, è la soluzione giusta.
    Lo so, è sbrigativo! Ripeto, forse con meno sfiga questi qui avrebbero 2 anelli in due anni, partendo da zero a livello di chimica.

    Tornando indietro alle prime gare con i cavs io ricordo un love totalmente fuori da ogni schema offensivo con un varejao addirittura più servito in attacco rispetto a lui. I motivi si conoscono e sono due principalmente:
    1) blatt non voleva love e non ha fatto nulla per aiutarlo
    2) lo stesso love si è ritrovato ad avere il monopolio offensivo(con grandi risultati) all’essere la terza opzione offensiva, in un team allenato da un tizio che non lo voleva.

    Per ora la vittoria sembra aver sbloccato Love, ma molto sta facendo lue, molto sta facendo lebron rinunciando a molti possessi “costringendo” l’ala grande a riprendersi più responsabilità offensive, e chiaramente lo stesso Love fino a qui ha mostrato ben altra aggressività.

  • Jurassic_Park

    “Come giocano i…”
    Analisi a 360 gradi del gioco di una squadra (schemi, difesa, rotazioni, etc), partendo dai video delle partite della settimana.

  • Grazie a tutti per i suggerimenti,vi rispondo uno alla volta:
    @mad_mel:disqus: Sui libri farò sicuramente una Top 10, non sono un accanito lettore quindi fare recensioni “copiando” le impressioni di altri non mi va, ma sicuramente un post ci sarà.
    @disqus_QFMKR9G1Rz:disqus: Non male però non ho una conoscenza così approfondita di tutti i coach
    @disqus_dctru6K1Ke:disqus: la tua idea sarà uno dei temi che tratterà spesso Adrien nel suo video-podcast (in collaborazione con la 2K)

    Comunque ho trovato l’argomento, primo appuntamento mercoledì 7 dicembre h16:00!