Cuban e la ferita Nash: “Che errore perderlo!”

No, non è una notizia nuova perché già 2 anni fa il proprietario dei Dallas Mavericks Mark Cuban aveva raccontato del suo più grande rimpianto, l’aver fatto andare via quel Steve Nash che poi dominò per due anni consecutivi la Lega con i Phoenix Suns, stavolta ha aggiunto un dettaglio in più.

Cuban in quell’intervista del 2014 si incolpò della decisione dicendo che prendere i rischi per vincere è una cosa che ama ma in quella situazione ammise di aver sbagliato, oggi a Dwain Price del “Fort Worth Star-Telegram” racconta quello che successe in quella Free-Agency; Dallas aveva in programma un rinnovo da $9 milioni all’anno per 4 anni con il 5° opzionale, quando i Suns fecero la loro offerta Cuban non se la sentii di pareggiarla perché:

Non credevamo potesse avere due stagioni da MVP per i suo fisico e certamente è stato il mio più grande errore da quando sono proprietario dei Mavericks, dovevo rifirmarlo. Eravamo sicuri che il suo fisico avrebbe avuto un crollo, così non è stato, pessimi consigli su tutta la linea.

Nel 2004 i Phoenix Suns firmarono il giocoliere canadese con un contratto da 6 anni per $62 milioni, la compagine dell’Arizona raggiunge 5 volte in 6 anni i Playoffs staccando per 2 volte il biglietto per la finale di Conference, non arrivò mai alle NBA Finals ma Nash per due stagioni consecutive vinse il titolo di MVP.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Jurassic_Park

    Cuban lo avrebbe capito molto prima se avesse letto l’articolo di Guido Bagatta su American Superbasket in cui il “giornalista” dava per bollito Steve Nash ai playoff