Notte di colpi per Bucks, Magic e Nets! Davis 41!

Notte NBA ricca di sorprese come la vittoria di personalità dei Bucks contro Cleveland trascinati dal solito Giannis Antetokounmpo, Orlando che ferma gli Spurs a San Antonio e i Nets che infliggono la 3^ sconfitta consecutiva ai Clippers dopo 2 overtime con Sean Kilpatrick eroe. Anthony Davis unica certezza, 41+16!

REGULAR-SEASON

Charlotte Hornets – Detroit Pistons 89-112
CHA: Kidd-Gilchrist 10, Zeller 8 (10 rimb), Batum 8 (11 rimb), Walker 23, Belinelli 11
DET: Harris 24, Morris 18, Caldwell-Pope 18, Smith 13, Leuer 12

I Detroit Pistons si impongono a Charlotte in una partita che li ha visti comandare dall’inizio alla fine; gli Hornets provano a stare a contatto entrando nell’ultimo periodo sotto 74-84, Detroit stavolta deciderà di chiudere la pratica piazzando un parziale di 11-2 nei primi 4’ per il +19 (76-95).

Italian Job: Belinelli 11 pt (3/6, 1/4, 2/2), 2 rimb, 2 ass, 1 stop in 24’

Brooklyn Nets – Los Angeles Clippers 127-122 2OT
BKN: Bogdanovic 14, Booker 15 (11 rimb), Lopez 27, Kilpatrick 38 (14 rimb), Harris 15
LAC: Jordan 21 (23 rimb), Redick 18, Paul 26 (10 rimb, 13 ass), Crawford 11, Rivers 15

Terza sconfitta consecutiva per i Los Angeles Clippers (privi di Griffin)ai quali non sono bastati la doppia-doppia di DeAndre Jordan (21+13) e la Tripla-Doppia di Chris Paul (26+10+13) per vincere a Brooklyn, vincono i Nets dopo 2 overtime col career-high di Sean Kilpatrick; harakiri Clippers che nel 4° periodo si fanno rimontare dal +13 tanto che sarà a 1” dalla sirena finale Chris Paul a pareggiare i conti con la tripla del 107-107 dopo che Brook Lopez aveva realizzato quella del 107-104 a 1’11”.
Primo supplementare, a Kilpatrick trema l braccio dalla lunetta a 18” e il suo 1/2 vale il +3 (118-115) e i Clippers lo castigheranno, stavolta a segnare la tripla del pareggio ci penserà Jamal Crawford, Kilpatrick cercherà di redimersi ma niente Buzzer-Beater per lui. Da sottolineare l’espulsione di un furibondo Doc Rivers proprio a 18″ dalla fine, il coach non era d’accordo col fischio della Lauren Holtkamp e dopo qualche protesta è esploso!
Secondo supplementare e qui si decide il match a 54” dalla fine, 122-122 il punteggio dopo il canestro di CP3, Segna Whitehead, sbaglia Paul e Kilpatrick chiude la contesa col gioco da 3 punti a 13” per il +5 127-122!

Milwaukee Bucks – Cleveland Cavaliers 118-101
MIL: Antetokounmpo 34 (12 rimb), Parker 18, Brogdon 10, Beasley 17, Monroe 14
CLE: James 22, Love 13 (13 rimb), Irving 20

Giannis Antetkounmpo (34+12) si carica sulle spalle i Bucks e lo trascina ad una bella ed importante vittoria contro i campioni in carica dei Cavs; Milwaukee va al riposo sul 58-54 con il greco già autore di 17 dei sui 34 finali, nella ripresa i Cavaliers spaccheranno il ferro (7/22 nel 3°) e i Bucks ne approfitteranno, “Greak Freak” dice 12, Jabari Parker 13 (su 18 finali), 50% dal campo per un parziale di 34-20 Bucks, +18 (74-92) e titoli di coda!

New Orleans Pelicans – Los Angeles Lakers 105-88
NOP: Davis 41 (16 rimb), Asik 10 (11 rimb), Holiday 22
LAL: Randle 12 (10 rimb), Mozgov 10, Williams 16

I Los Angeles Lakers sono impotenti a New Orleans contro lo strapotere di Anthony Davis (41+16), match mai iniziato per gli ospiti che hanno pure perso Nick Young (tendine d’Achille); partita già bella che in ghiaccio dopo i primi 24’ sul 65-41 con Davis già in doppia-doppia a quota 20+10!

San Antonio Spurs – Orlando Magic 83-95
SAS: Leonard 21, Aldridge 16, Ginobili 13
ORL: Gordon 11, Ibaka 18, Fournier 13, Vucevic 12 (10 rimb), Payton 10

Terza sorpresa della notte firmata Orlando Magic che si prendono la briga di vincere a San Antonio fermano la striscia di 9 vittorie consecutive degli Spurs; incontro segnato ad inizio del 4° periodo, San Antonio rimonta dal -11 fino al -7 (70-77), i Magic però non si faranno prendere dall’ansia e piazzeranno un 6-0 per il +13 (70-83) con 7’27” ancora da giocare, vantaggio difeso fino alla fine!

Utah Jazz – Houston Rockets 120-101
UTA: Hayward 31, Gobert 16 (14 rimb), Hood 19, Lyles 13, Johnson 11
HOU: Anderson 11, Harden 26, Gordon 24 Dekker 10

Cade anche James Harden con i suoi Rockets in quel di Salt Lake City contro i Jazz di Gordon Hayward (31 punti); i Jazz giocano un solido primo tempo (62-50) e nella ripresa resisteranno ai timidi tentativi di rimonta de Rockets che però oltre al -9 non riusciranno ad andare.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B