Lakers colpo a Chicago, Melo eroe, Westbrook 9!

Privi do D’Angelo Russell e Nick Young i Lakers sbancano Chicago trascinati da un nuovo trio, Russell Westbrook sigla la 9^ Tripla-Doppia stagione e vittoria contro l’ex coach, Carmelo Anthony la vince a Minnesota malgrado un Towns pazzesco. Bene Spurs, Raptors, e Pistons a Boston.

REGULAR-SEASON

Philadelphia 76ers – Sacramento Kings (Posticipata)

Boston Celtics – Detroit Pistons 114-121
BOS: Crowder 14, Johnson 11, Bradley 14, Thomas 27, Olynyk 19, Smart 12
DET: Harris 21, Morris 20, Drummond 20 (17 rimb), Caldwell-Pope 25, Smith 19, Leuer 12

Il quintetto base dei Detroit Pistons fa da padrone in quel di Boston e porta a casa una bella vittoria; Celtics che rimontano dal -10 di inizio 4° periodo portandosi anche avanti sul 95-94 a 7’27” dalla fine dopo un 2+1 di Rozier, ma la reazione dei Pistons sarà decisiva. Parziale di 9-0 per il +8 (95-103) a 5’08”, Boston non riuscirà più a recuperare.

Toronto Raptors – Memphis Grizzlies 120-105
TOR: Carroll 17, DeRozan 24, Lowry 29, Joseph 16, Patterson 14 (13 rimb)
MEM: Allen 12, Green 16, Gasol 18, Williams 10, Harrison 21, Daniels 19

Toronto sfrutta le assenze pesante dei Grizzlies (Conley e Randolph) e vince uscendo nell’ultima frazione; protagonista della fuga finale Corey Joseph, le sue due triple consecutive hanno portato i Raptors dal +1 al +7 (97-90) a 7’06” dalla fine, a mettere la prola fine sarà un altro parziale di 6-0 per il +12 (107-95) a 4’10”.

Chicago Bulls – Los Angeles Lakers 90-96
CHI: Butler 22, Gibson 11 (10 rimb), Lopez 10, Wade 17, Rondo 14
LAL: Deng 10, Randle 13 (20 rimb), Clarkson 18, Nance Jr., 12 (11 rimb), Williams 18

Colpo esterno della notte firmato dai Los Angeles Lakers che espugnano con autorità lo United Center di Chicago trascinati dal nuovo trio Williams-Clarkson-Randle, quest’ultimo autore di una Doppia-Doppia da 13+20; i giallo-viola rimontano dal -11 del 1° quarto e vanno al riposo lungo sul 47-47, partita si fa combattuta con finale in volata!
Jimmy Butler spara la tripla del 90-90 a 90” dalla sirena finale, lo stesso Butler però sbaglierà 24” dopo il layup del possibile sorpasso, canestro sbagliato canestro subito da Julius Randle per il +2 Lakers a 45”. Butler sbaglia di nuovo, Lou Williams va in lunetta per chiudere ma fa 1/2 lasciando 20” sul cronometro, per Butler non è serata (0/4 negli ultimi 80”) e sbaglierà anche la tripla (airball!) del pareggio.

Oklahoma City Thunder – Washington Wizards 126-115 OT
OKC: Roberson 10, Sabonis 10, Adams 12, Oladipo 25, Westbrook 35 (14 rimb, 11 ass), Kanter 14
WAS: Morris 19, Porter 11, Gortat 12 (11 rimb), Beal 31, Wall 15 (15 ass), Thronton 11, Oubre 12

Scott Brooks torna per la prima volta ad Oklahoma City da avversario e Russell Westbrook lo accogli a modo suo, Tripla-Doppia n° 9 in stagione (46 in carriera) e vittoria all’overtime dei Thunder sui Wizards; Washington pregusta la vittoria ma a 8” dalla sirena dei regolamentari Westbrook dice no con la bomba del 105-105, ultimo tentativo per Otto Porter ma niente da fare.
L’overtime è un capolavoro del #0, realizza 14 dei suoi 35 punti finali nonché 14 su 20 di squadra in 5’, OKC piazza un break di 8-0 nei primi 2’ (113-105) e non si girerà più.
Russell inoltre è il primo giocatore negli ultimi 55 anni ad entrare nel mese di dicembre con una Tripla-Doppia di media.

Minnesota Timberwolves – New York Knicks 104-106
MIN: Wiggins 19, Towns 47 (18 rimb), LaVine 17
NYK: Anthony 19, Porzingis 29, Rose 11, Jennings 12, Kuzminskas 14

Karl-Anthony Towns domina lo contro diretto contro Kristaps Porzingis con 47+18 ma sono i New York Knicks che se ne vanno col referto rosa con Carmelo Anthony di nuovo protagonista; Towns pareggia a 24” dalla fine sul 104-104, ultimo possesso Knicks e Melo a 2” dalla sirena tira fuori il coniglio dal cilindro col suo classico tiro dal gomito dopo la solita finta di partenza! Minnesota avrebbe un’ultima chance ma LaVine perderà palla.

Dallas Mavericks – San Antonio Spurs 87-94
DAL: Barnes 17, Bogut 4 (12 rimb), Matthews 26, Powell 10, Curry 14,
SAS: Leonard 21, Dedmon 6 (10 rimb), Green 11, Mills 23

San Antonio torna subito a vincere e lo fa nel derby a Dallas grazie ad un ottimo 4° periodo; Dallas gioca bene ed è lei che entra avanti 96-91 negli ultimi 12’ ma non riuscirà a tenere il ritmo, gli Spurs tireranno 12/19 dal campo contro il 7/18 dei padroni di casa, 33-21 il parziale del 4°, decisiva la tripl a a 2’34” dalla conclusione di Paty Mills per il +4 (84-88), per l’australiano 15 punti nell’ultima frazione su 23 finali.

Denver Nuggets – Miami Heat 98-106
DEN: Gallinari 17, Faried 10, Nelson 17, Chandler 17, Jokic 17 (14 rimb)
MIA: Babbitt 11, Whiteside 25 (16 rimb), Dragic 16, J.Johnson 10, T.Johnson 18, Ellington 22

Italian Job: Gallinari 17 pt (5/11, 1/5, 4/6), 4 rimb, 4 ass, 2 perse, 1 stop in 36’

Torna Danilo Gallinari ma i suoi 17 punti non bastano ai Denver Nuggets, sconfitti in casa dai Miami Heat di Hassan Whiteside (25+16); Nuggets che entrano nel 4° quarto sull’80-75 ma poi dovranno arrendersi agli ospiti che tireranno 11/18 dal campo con 11 rimbalzi e 10 assist di squadra contro l’8/23 di Denver, 31-10 il parziale con break di 11-0 a meà periodo che ha portato gli Heat dal -3 al +8 (84-92).

Phoenix Suns – Atlanta Hawks 109-107
PHX: Tucker 17, Booker 13, Bledsoe 12, Knight 23, Dudley 17
ATL: Bazemore 22, Howard 17 (14 rimb), Schroder 31, Hardaway Jr. 21

Primo acuto stagionale per Brandon Knight e i Suns battono gli Hawks; partita con finale in volata decisa da un mini-break di 4-0 firmato Chandler-Booker per il +5 Suns (102-97) a 1’25” dalla fine, nel finale vano l’assalto degli Hawks che riusciranno ad arrivare sul -3 (107-104) ma con 1” da giocare.

Portland Trail Blazers – Indiana Pacers 131-109
POR: Harkless 23, Plumlee 16, McCollum 19, Lillard 28 (10 ass), Turner 13, Crabbe 15
IND: Robinson 15, Turner 19 (10 rimb), Teague 25, Jefferson 13, Brooks 16

Partita senza storia a MODA Center di Portland con i Trail Blazers che rifilano 131 punti agli Indiana Pacers; alla sirena del 3° quarto tutti già sotto le docce sul 109-83 Portland com 6 giocatori in doppia-cifra, il 57% dal campo (11/24 da 3!), 27 assist e solo 4 perse.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B