Madden Curse, colpito pure Rob Gronkowski!

Quello di ieri sera è stato un giovedì davvero amaro se non tragico per i tifosi dei New England Patriots, il loor mostro offensivo che risponde al nome di Rob Gronkowski (27 anni) dovrà operarsi alla schiena e i tempi di recupero sono stimati intorno alle 8 settimane, stagione finita quindi e  il Gronk è l’ennesima vittima della “Madden Curse” visto che sulla copertina di “Maddem 17” c’era proprio lui.

La “Madden Curse” è quella maledizione che vede il protagonista della copertina (dal 1999) del rinomato videogioco della EA Sports colpito da qualunque sfiga e quindi reo di una stagione da incubo, Gronkowski è solo l’ultimo di una tragica lista che quella di “Death Note” a confronto fa sorridere, per darvi l’idea qui sotto vi riporto i nomi illustri colpiti dalla Madden Curse tra cui il più grande bug della storia non solo di Madden ma della storia dei videogiochi.

MADDEN CURSE: LE VITTIME!

Garrison Hearst – San Francisco (1999) dopo pochi mesi dall’uscita del gioco si infortuna alla caviglia al 1° snap del match di Playoffs contro Atlanta, infortunio che lo terrà KO nelle successive 2 stagioni anche per via della Avascular Necrosis, una malattia che comporta la riduzione del flusso sanguigno alle ossa nelle articolazioni.

Dorsey Levens – Green Bay (2000): Reduce da una stagione da 1000 yds, finisce in copertina e giocherà a peggior stagione della carriera con 5 partite per sole 224 yds.

Daunte Culpepper – Minnesota (2002): Minnesota è reduce da una stagione da 11-5 con Culpepper che chiude con 4000 yds su lancio, l’anno dopo Minneosta chiuderà 5-11 con Culpepper che salterà le ultime 5 partite

Marshall Faulk – St.Louis (2003): Media di circa 1300 yds nelle 4 stagioni precedenti, finisce in copertina e chiuderà la stagione 2003 con 924 yds, non un dramma ma non tornerà più lo stesso.

Michael Vick – Atlanta (2004): Il BUG di tutti i BUG! I creatori di Madden ammetteranno 10 anni dopo che Vick era illegale e iper-potenziato (chi ci ha giocato lo può confermare), finisce in copertina e salterà 11 partite nella stagione successiva per la frattura della fibula.

Donovan McNabb – Philadelphia (2006): Philadelphia è reduce dal Superbowl (perso contro i Patriots), McNabb finisce in copertina e la stagione successiva salta 7 partite con Phila che partirà 4-5.

Shaun Alexander – Seattle (2007): Pazzesca stagione 2006 da 1,880 yds e 27 TD, finisce in copertina e la stagione successiva chiuderà con 10 partite e 896 yds.

Vince Young – Tennessee (2008): Qui la storia si fa diversa, perché non giocherà una stagione disastrosa…ma perderà il posto di QB titolare in favore di Kerry Collins che piazzerà un bel 12-3 come record.

Peyton Hillis (📸) – Cleveland (2012): Forse la peggior di tutte le Madden Curse di sempre, reduce da una stagione da 1,177 yds di corsa con 11 TD, finisce in copertina e la stagione successiva…SPARISCE! Si, sparisce, non lo si è più visto giocare, appena 9 partite per 587 yds. Giusto per farvi notare, giocava a Cleveland

Peyton Hillis - Cleveland Browns - Madden Curse

Quelli che l’hanno scampata
• Eddie George (Madden 2001)
• Calvin Johnson (Madden 13)
• Adrian Peterson (Madden 25)
• Richard Sherman (Madden 15)
• Odell Beckham Jr. (Madden 16)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B