NFL Tuesday 19: Recap della Week #13!


La Week #13 di NFL regala un record a Tom Brady, un posto playoff ai Dallas Cowboys e le piacevoli conferme di Ravens, Lions e Chiefs. Un brutto infortunio segna la vittoria dei Seahawks e per Carolina la corsa verso la post-season finisce qui.

NFL WEEK #13

NFL - Risultati - Week #13 - 2016Partiamo da giovedì scorso. Giovedì i Cowboys passano con qualche brivido anche in Minnesota (la mancata flag per il “face mask” subito dal qb Sam Bradford nell’azione del possibile pareggio Vikings a pochi secondi dalla fine grida ancora vendetta), si assicurano un posto ai playoff e possono ora concentrarsi sul mantenere la vetta della NFC. Avere il miglior record di conference consentirebbe a Dak Prescott & Co. di poter avere un first round bye e il vantaggio del fattore campo per tutti i playoff. Nella stessa NFC East perdono invece terreno sia i Giants (battuti dagli Steelers) che i Redskins (sorpresi dagli ondivaghi Cardinals).
A tallonare i ‘Boys rimangono i Seahawks che, smantellando definitivamente quello che rimane dei vice campioni in carica di Carolina (Cam Newton panchinato per la prima serie offensiva per violazione del Dress-Code, ndr), mantengono la seconda posizione in Conference. La nota stonata della giornata è l’infortunio alla fortissima safety Earl Thomas che si frattura un tibia in uno scontro con un compagno di squadra.
Nella NFC South è Atlanta Falcons a complicarsi la vita: i Chiefs passano in Georgia grazie al solito mix di giocate difensive (2 intercetti ritornati in endzone da Eric Berry) e special teams (il fake punt con cui Jameis Wilson beffa tutta la difesa è da Oscar per la migliore recitazione di squadra) e inguaiano i Falcons. Tampa Bay infatti passa in California contro i San Diego Chargers, agguanta la quarta vittoria consecutiva e aggancia Atlanta a livello di record generale.
Chi invece dovrà probabilmente dire addio ad ogni speranza playoff sono i Saints: per la prima volta dopo 60 (!!!) gare consecutive casalinghe Drew Brees non lancia un touchdown e New Orleans viene imbavagliata dai Detroit Lions.
La vittoria, che interrompe la tragica statistica di 0-22 in trasferte giocate dai Lions immediatamente dopo una partita di Thanksgiving, consente alla banda di Matthew Stafford di avvicinarsi all’obiettivo post season mantenendo a distanza i Packers: nella tormenta di neve di Green Bay, Aaron Rodgers mantiene la calma e guida i gialloverdi ad un fondamentale successo sugli Houston Texans
Se i Chiefs sbancano Atlanta non da meno sono i rivali divisionali della AFC West: i Raiders scendono in campo solo dal terzo quarto in poi e rimontano i Bills con un parziale da 29-0 che annichilisce il team di coach Rex Ryan e lancia i nero-argento in vetta alla Conference. Dal canto loro i Broncos, pur privi del quarterback titolare Siemian, riescono a passare in Florida contro i Jacksonville Jaguars e mantengono il passo delle migliori in AFC.

Facendo un rapido accenno all’allenamento che i Patriots sostengono con i Los Angeles, chiudiamo con la AFC North: nel big match contro i Giants, Ben Roethlisberger e Antonio Brown fanno pentole e coperchi risultando decisivi nella vittoria degli Steelers su New York. La vittoria è ancora più importante in ottica playoff visto che i sorprendenti Baltimore Ravens malmenano a domicilio i Miami Dolphins, ritrovano un buon attacco aereo e mantengono la vetta dalla Division (in attesa della sentitissima sfida del giorno di Natale)

PROTAGONISTI

Eric Berry, S, Kansas City Chiefs. Due intercetti da otto punti (uno dei due è il “riporto” in endzone di un tentativo di conversione da due punti) e una giornata da protagonisti per uno dei simboli di questi sorprendenti Chiefs
Joe Flacco, QB, Baltimore Ravens. Flacco ritrova il ritmo dei giorni migliori (36 su 47 per 381 yards e 4 td) e per una volta i Ravens non devono contare solo sulla loro poderosa difesa per poter portare a casa la partita
Jordan Howard, RB, Chicago Bears. Una delle poche note positive della tragica annata dei Chicago Bears sono le prestazioni del rookie da Indiana. Contro i 49ers si carica sulle spalle tutto l’attacco della franchigia dell’Illinois, inanella 130 yards e mette la firma su 3 td

MATCH OF THE WEEK

New England Patriots – Los Angeles Rams 26-10

La partita non ha niente di particolare da raccontare e l’approfondimento serve solo a celebrare, nel nostro piccolo, il record di Tom Brady che diventa il quarterback con il maggior numero di vittorie in carriera (201, superato il record di 200 che deteneva in co-abitazione con Peyton Manning). Nella settimana in cui l’infermeria rilascia il tragico dispaccio che sigilla l’addio alla stagione in corso del tight end Rob Gronkowski, Brady ha la fortuna di trovare sulla sua strada i disastrati Los Angeles Rams. Per il marito di Gisele Bundchen è un pomeriggio di estremo relax e la vittoria viene praticamente da sola. Dal lato losangelino desta impressione il rinnovo di contratto che coach Jeff Fisher riceve poco prima della partita da parte della dirigenza dei Rams. Lo stesso coach che in fase di conferenza stampa pre-partita non ricordava bene i nomi di alcuni giocatori di New England (…), non ha mai avuto un record positivo nelle quattro (oramai cinque) stagioni ai Rams e le ragioni che sono dietro a questo prolungamento del rapporto appaiono ai più misteriose. Eric Dickerson, il più forte giocatore nella storia della franchigia e detentore del record di rushing yard in singola stagione, ha fortemente criticato la mossa del management di Los Angeles chiedendosi, fra il serio e il faceto, se Fisher non sia in possesso di “foto scandalizzanti” riguardo i proprietari della sua ex squadra.

Next Week

Kansas City-Oakland (TNF)
Buffalo-Pittsburgh
Tennessee-Denver
Philadelphia-Washington
Miami-Arizona
Jacksonville-Minnesota
Indianapolis-Houston
Carolina-San Diego
Cleveland-Cincinnati
Detroit-Chicago
San Francisco-New York Jets
Tampa Bay-New Orleans
Los Angeles-Atlanta
Green Bay-Seattle
New York Giants-Dallas
New England-Baltimore (MNF)

Fabio G

Fabio G

Anconetano doc, seguo da anni gli Sport Americani e la NFL in particolare, con un occhio di riguardo per i Detroit Lions. Da poco collaboro con NBA-Evolution come redattore per la sezione NFL.

Nickname: Fabio G

  • Loco Dice

    Gli infortuni di Gronk, è soprattutto E.T. III (botta terrificante con Chancellor) per quanto tristi, sono un segno del destino: questo potrebbe davvero essere l’anno buono per i Cowboys.

    Superbowl Boyz – Raiders e allestisco personalmente maxischermo in piazza Duomo a Milano 😀

  • NFC Seattle credo che anche al completo avrebbe faticato molto, Dallas è troppo forte e la stagione scorsa si sta rivelando la più grande fortuna della storia della franchigia

    AFC è un rissone da bar e se c’è da fare a botte (senza penalità) Denver la porta a casa, a loro basta arrivare in Post-Season poi i loro crimina…cioè, la loro secondaria sa. Oakland favolosa ma non mi danno l’impressione di esser cinici nel momento della verità.