Motiejunas-Rockets c’è l’accordo, fine dell’epopea

Si è conclusa ieri dopo 5 mesi, una trade, un’offerta e 20 partite di Regular-Season 2016/17 la vicenda che ha visto coinvolti gli Houston Rockets e Donatas Motiejunas (26 anni), il lituano ha firmato l’estensione di contratto con i texani ieri mettendo fine ad una storia infinita.

Facciamo un salto indietro, siamo a febbraio e i Rockets riescono ad inserire Motiejunas in una trade a tre col lituano a Detroit in cambio di una futura prima scelta protetta nelle prime 8 del Draft 2016 il tutto fallì perché Motiejunas, reduce dall’operazione alla schiena 11 mesi prima, fallirà i test fisici e tornerà nel Texas chiudendo la stagione 2015/16 con 14 partite e 6.2 punti di media.

Arriva la Free-Agency e a luglio i Rockets offrono a Motiejunas un’offerta qualifica (Offer-Sheet) rendendolo un restricted free agent ma la situazione nei negoziati per il rinnovo contratto ha portato solo ad uno stallo, con le parti distanti distanti.

Arriviamo a venerdì scorso quando i Brooklyn Nets entrano in scena, offrono un contratto da 4 anni per $37 milioni lasciando le protocollari 72 ore ai Rockets per pareggiare l’offerta o lasciarlo andare, lunedì Houston risponde pareggiando l’offerta…ma il giocatore NON si presenta all visite mediche con l’agente, B.J. Armstrong, a fare la voce grossa negli interessi del suo assistito.

Ieri, venerdì 9 dicembre, è stato messo il punto finale di questa telenovela: i Rockets tolgono l’Offer-Sheet e arriva rinnovo da 5 anni per $35 milioni che potranno diventare 37 con i Bonus, nessuna Team Option, contratto però parzialmente garantito che partirà con $8,3 milioni in questa stagione.
Motiejunas è sbarco in NBA nella stagione 2012/13 alla corte degli Houston Rockets, per due volte ha lasciato i Rockets…senza lasciarli davvero!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B