Memphis umilia i Warriors, James nella storia

È la notte dei Memphis Grizzlies che annichiliscono per 48’ i Golden State Warriors lasciandoli a quota 89 punti, LeBron James firma Season-High e un altro Record All-Time, Pau George si scatena contro Portland, bene Bulls, Clippers con Chris Paul da 20+20 e Harden che sfiora la Tripla-Doppia.

REGULAR SEASON

Washington Wizards – Milwaukee Bucks 110-105
WAS: Porter 10, Morris 15, Gortat 9 (14 rimb), Beal 20, Wall 24 (11 ass), Oubre 19
MIL: Antetokounmpo 28 (13 rimb), Henson 14, Teletovic 25, Brogdon 11

Vittoria in rimonta e in volata per i Washington Wizards della “House Of Guards” contro i Milwaukee Bucks; a 4’28” dalla conclusione sono gli ospiti al comando sul 95-100, black-out Bucks con i capitlini che piazzeranno un break di 11-0 per il 106-100 a 20” dalla conclusione, Milwaukee tornerà a segnare solo a 8” dalla fine.

Orlando Magic – Denver Nuggets 113-121
ORL: Gordon 11, Ibaka 22, Biyombo 12, Fournier 24, Augustin 10, Green 17
DEN: Gallinari 21, Nurkic 17, Barton 16, Faried 19, Jokic 14, Hernangomez 14

Italian Job: Gallinari 21 pt (3/5, 2/3, 9/10), 6 rimb, 3 ass, 1 persa in 32’

Tornano a vincere i Denver Nuggets e lo fanno grazie ai 21 punti di Danilo Gallinari e ad un ottimo Barton nella seconda metà del 4° periodo ad Orlando; sotto 106-102 i Nuggets piazzano un break di 10-0 portandosi sul 106-112 a 3’32” dalla fine, Orlando accorcia ma qui entra in gioco Barton, realizzerà tutti gli ultimi 9 punti dei Nuggets difendendo il vantaggio.

Indiana Pacers – Portland Trail Blazers 118-111
IND: George 37, Young 24, Turner 14, Ellis 10, Jefferson 10
POR: McCollum 34, Lillard 33, Davis 6 (10 rimb)

Ad Indianapolis è la notte di Paul George, Season-High da 37 punti e vittoria in rimonta dei suoi Pacers con i 67 punti del dui McCollum-Lillard; Portland parte fortissimo con un 1° quarto da 31-44 (Lillard 19), Indiana non molla e alla sirena del 3° lo svantaggio è solo di 8 punti (90-98) ma che in 4’ diventerà un +1 grazie ad un parziale di 9-0 Pacers!
Finale in volata e qui entra in scena PG13, sul +1 Indiana (110-109) a 1’37” George prima segna il tiro del +3 e poi, dopo l’errore di Lillard, arriva il Tap-In in schiacciata sempre di PG per il +4 (114-109) a 31”.

Cleveland Cavaliers – Charlotte Hornets 116-105
CLE: James 44 (10 ass), Love 22, Thompson 13 (12 rimb), Irving 11, Shumpert 16
CHA: Williams 11, Zeller 17, Walker 24, Belinelli 15, Lamb 10

Italian Job: Belinelli 15 pt (3/7, 3/4 da 3), 1 rimb, 1 ass, 1 persa, 1 rec in 28’

Altra notte da favola per LeBron James, 44 punti (Season-High), quasi Tripla-Doppia (44+9+10), vittoria Cavs contro Charlotte e record perché diventa il 1° giocatore di sempre con 27 mila punti, 7 mila rimbalzi e 7 mila assist; la partita sta tutta nei primi 24’ con i Cavaliers che vanno negli spogliatoi su 67-62, LeBron a quota 18 punti e 8 assist, Love 13 punti e un super 68% dal campo contro il 45% degli ospiti, Cleveland arriverà a toccare anche il +19 tenendo a bada i tentativi di rimonta dei Charlotte.

Chicago Bulls – Miami Heat 105-100
CHI: Butler 31, Gibson 13, Lopez 4 (10 rimb), Wade 28
MIA: Whitesode 20, Dragic 21 (11 ass), T.Johnson 15, Richardson 11, Williams 10

Jimmy Butler dice 31, Dwyane Wade 28 e i Chicago Bulls battono i Miami Heat con qualche richio nel finale; infatti a 204” dalla sirena finale Miami è in partita sul -3 (101-98) e palla ma Dragic sbaglia il trio del potenziale -2 e poi, dopo un fallo di Gibson, McRoberts perderà palla…Chicago dal canto suo fa peggio, non riesce più a segnare, Whiteside riesce a portare i suoi sul -1 (101-100) ma troppo tardi, Butler fa 2/2 dalla lunetta a 10” e l’ultima chance di Miami sarà un’altra palla persa scippata da Butler.

Memphis Grizzlies – Golden State Warriors 110-89
MEM: Allen 19, Green 14 (10 rimb), Gasol 19, Williams 11, Harrison 11, Martin 13, Randolph 14
GSW: Durant 21, Curry 17, Clark 10

Colpo della notte firmato dai Memphis Grizzlies che battono i Golden State Warriors ma soprattutto li lasciano a quota 89 punti col 44% dal campo; Warriors mai scesi in campo, nel primo tempo Memphis domina in lungo e in largo chiudendo i primi 24’ sul 61-38 col 40% contro un desolante 34% (14/41 dal campo) degli avversari che nella ripresa non riusciranno mai a ritornare in partita. Solita prestazione superba di Marc Gasol (19+8+6) ma Memphis ha mandato in doppia-cifra ben 7 giocatori.

Houston Rockets – Dallas Mavericks 109-87
HOU: Ariza 17, Capela 13 (10 rimb), Beverley 15, Harden 18 (16 ass), Gordon 18, Harrell 12
DAL: Barnes 20, Finney-Smith 11, Matthews 26

Tutto facile per gli Houston Rockets nel derby contro i Mavs con James Harden che sfiora un’altra Tripla-Doppia con 18 punti, 9 rimbalzi e 16 assist; match mai in discussione, alla sirena del 3° quarto Houston già in ciabatte sull’86-69 con Harden già a quota 16 assist.

San Antonio Spurs – Brooklyn Nets 130-101
SAS: Leonard 30, Aldridge 12, Gasol 15, Parker 12, Mills 16, Simmons 14
BKN: Bogdanovic 20, Lopez 14, Harris 10, Scola 15 (11 rimb)

Ancora più facile e sbrigativa la pratica Nets per i San Antonio Spurs ai quali è bastato il 1° quarto; pronti via e 41-26 Spurs col 60% dal campo e 12 punti per Kawhi Leonard, partita poi sotterrata dopo il 3° periodo (36-18) che ha portato i padroni di casa sul +33 (103-70).

Utah Jazz – Sacramento Kings 104-84
UTA: Hayward 26, Gobert 17 (14 rimb), Ingles 11, Lyles 14
SAC: Gay 20, Cousins 16 (10 rimb), Collison 17, Casspi 12

A Salt Lake City Jazz spazzano via i Kings grazie ad un pazzesco 4° periodo; la partita è equilibrata tanto che le du squadre entrano sul 78-76 Jazz…peccato che Sacramento smetta di giocare! Il parziale degli ultimi 12’ recita 26-8 Jazz con i Kings che tireranno 3/22 dal campo contro il 10/20 dei padroni di casa.

Los Angeles Clippers – New Orleans Pelicans 133-105
LAC: Rivers 18, Jordan 19, Redick 16, Paul 20 (20 ass), Crawford 22, Speights 17 (12 rimb), Johnson 10
NOP: Hill 13, Jones 18, Hield 15, Frazier 20 (11 rimb), Galloway 12, Diallo 19

Altra Blow-Out Win della notte firmata dai Los Angeles Clippers di un ispiratissimo Chris Paul d 20 punti e 20 assist contro i Pelicans (privi di Anthony Davis) diventando il 1° giocatore di sempre a chiudere con 20 punti, 20 assist e 0 perse; primo tempo comunque equilibrato con i Clippers avanti 61-55, nel 2° non ci sarà storia, L.A rifilerà 22 punti di scarto ai Pelicans.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B