Porzingis conquista Los Angeles, Warriors di forza!

Si ferma la striscia di Triple-Doppie di Russell Westbrook ma non lui che trascina OKC al successo su Boston, Porzingis spettacolare a L.A contro i Lakers, Philadelphia domina i Pistons a Detroit, Warriors di prepotenza a Minnesota.

REGULAR SEASON

Detroit Pistons – Philadelphia 76ers 79-97
DET: Morris 28, Drummond 14 (14 rimb), Jackson 10
PHI: Covington 16, Ilyasova 15, Okafor 14, McConnell 12 (10 rimb), Stauskas 10

Super vittoria dei Philadelphia 76ers al Palace di Detroit, privi di Embiid i Sixers dominano i Pistons nel giorno del ritorno di Nerlens Noel (8 punti ed infortunio alla caviglia) e con un TJ McConnel quasi da Tripla-Doppia (12+10+9); il match dura giusto i primi 12’, 12-32 il parziale con Phila che tira col 72% dal campo, arriverà anche a toccare il +25 con Detroit mai in partita.

Oklahoma City Thunder – Boston Celtics 99-96
OKC: Adams 16, Westbrook 37 (12 rimb), Kanter 14
BOS: Crowder 18, Horford 19, Bradley 18, Smart 11

Si ferma a 7 la striscia di Triple-Doppie consecutive per Russell Westbrook ma non il suo dominio, 37+12 nella notte e altra vittoria stavolta di misura (con brivido) contro Boston; a 3’05” sono i Celtics avanti (89-92), break di 9-2 OKC con i primi 7 punti tutti firmati Westbrook per il 98-94, Smart accorcia sul -2, Westbrook va in lunetta a 5” ma fa 1/2 lasciando l’ultima speranza agli ospiti che però non la frutteranno con Marcus Smart. Per Westbrook 14 dei suoi 37 nell’ultimo quarto, Tripla-Doppia mancata per 4 assist.

Minnesota Timberwolves – Golden State Warriors 108-116
MIN: Wiggins 25, Dieng 11, Towns 25 (18 rimb), LaVine 25
GSW: Durant 22, Green 18, Thompson 30, Curry 22

Tornano a vincere i Golden State Warriors e lo fanno con 74 punti del trio Durant-Thompson-Curry e dominando l’ultimo quarto a casa dei T-Wolves; Minnesota c’è e grazie ad un 3° quarto da 30-18 entra negli ultimi 12’ sopra di 10 (88-78)…ma la reazione Warriors è dietro l’angolo.
Thompson realizzerà 14 dei suoi 30 punti, Golden State tirerà col 57% dal campo con ben 11 assist per un totale di 38 punti contro i 20 dei Timberwolves (7/19 dal campo e 1 assist).

Phoenix Suns – New Orleans Pelicans 119-120 OT
PHX: Chandler 14 (21 rimb), Tucker 9 (10 rimb), Booker 16, Bledsoe 32, Dudley 12, Barbosa 18
NOP: Davis 14 (12 rimb), Holiday 23, Galloway 12, Frazier 14 (11 rimb, 11 ass)

Torna Anthony Davis (14+12) e New Orleans sbanca all’Overtime Phoenix grazie anche alla Tripla-Doppia di Tim Frazier (14+11+11); a salvare la partita sono i Suns con Eric Bledsoe che pareggia a 35” dalla fine per il 110-110 e sarà lo stesso Bledsoe ad avere l’ultimo possesso die regolamentari ma stavolta la tripla non andrà a segno.
Nell’Extra-Time è Jrue Holiday che fa la differenza, realizza 7 punti consecutivi che portano i Pelicans sul +3 (116-119) a 7” dalla conclusione, Booker sbaglia la tripla del pareggio (semi stoppata di Davis) e Frazier con un libero gelerà il match.

Los Angeles Lakers – New York Knicks 112-117
LAL: Deng 22, andle 17 (10 rimb), Young 15, Clarkson 14, Williams 24
NYK: Anthony 13, Porzingis 26 (12 rimb), Lee 16, Rose 25, Hernangomez 6 (12 rimb)

Non bastano i ritorni di D’Angelo Russell e Nick Young ai Lakers per evitare il KO casalingo contro i Knicks di uno spaventoso Kristaps Porzingis da 26+12+7 stoppate; partita combattuta con NY che trova un break di 13-2 verso la metà del 4° periodo scappando sul +10 (89-99), i giallo-viola però non mollano e tornano sul -4 (98-102) a 4’04” dalla fine con le fiammate di Deng, Anthony prima e Jennings poi spegneranno dalla lunetta la rimonta dei Lakers, per NY 8^ vittoria nelle ultime 11.

TOP 5

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B