Una Notte Da Leoni: Gary Neal!

Secondo appuntamento con “Una Notte Da Leoni” e oggi alziamo l’asticella perché il giocatore di cui vi parlerò non solo ebbe una notte da leone in campo alle Finals…ma pure fuori tanto che gli costò il licenziamento quando ancora non giocava in NBA, signori oggi tocca a Gary Neal!

Gary Neal

Dal 2007 al 2010 è un gira mondo, Spagna, Turchia, Italia con l’allora Benetton Treviso, di nuovo Spagna a Malaga e poi la tanto agognata chiamata nei PRO, il 22 luglio 2010 i San Antonio Spurs mettono sotto contratto Gary Neal con contratto triennale e il prodotto di La Salle subito si amalgama col sistema Popovich, 9.8 punti di media in 80 partite giocate.
La stagione 2012/13 è la sua stagione, firma il suo career-high (29 punti con 7 triple) contro Houston ma soprattutto lascia la firma alle Finals 2013 contro Miami; è l’11 giungo, la serie si sposta nel Texas dopo che le prime due a Miami hanno visto una vittoria per parte, ci si aspetta Kawhi Leonard contro LeBron James ma sarà Gary Neal il mattatore della partita con la sua più grande prestazione!
L’ex Benetton bombarda letteralmente la difesa di Miami da ogni posizione m soprattutto da qualunque distanza chiudendo a referto con 24 punti, 9/17 dal campo con la bellezza di 6/10 da 3, San Antonio dominerà Gara3 portandosi a casa il successo per 113-77 e il 2-1 nella serie…che poi sappiamo tutti come finirà.

La carriera di Neal finirà proprio quella notte, dopo le Finals giocate nel 2013 con gli Spurs il buon Gary finirà nell’ordine a Milwaukee (2013/14), Charlotte e Minnesota (2014/15) , Washington (2015/16) con taglio il 22 marzo 2016, il tutto senza lasciare più il segno. Attualmente è Free-Agent, 32 anni sulla carta d’identità e nulla all’orizzonte.

Gary Neal - Benetton Treviso - 2009Lo so voi volete sapere dell’altra notte da leoni, quella che ai tempi di Treviso gli costò il licenziamento, e va bene: la stagione è 2009/10, quella dove Neal allo scadere realizzò un pazzesco Buzzer-Beater a Bologna contro la Virtus Bologna, quella dove era il capocannoniere del campionato e quella della notte brava milanese col patatrac di marzo.
Neal bigia l’allenamento del venerdì per problemi al ginocchio, prende la macchina da Treviso e si reca a Milano per una notte di baldoria, va tutto a gonfie vele tanto che finisce ad intrattenere una giovane donzella, tutto molto bello se non fosse che Neal PERDE le chiavi della macchina!!! Scena, lui a Milano, notte fonda, fuori dalla macchina, senza chiavi al telefono con il Team Manager della Benetton al motto “Non è che mi verresti a prendere?”…lo a va prendere e il giorno dopo, 3 marzo 2010, la Benetton comunica la sospensione e poi il taglio con direzione Malaga.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B