Atlanta colpo a Toronto, Houston record triple!

A Houston James Harden firma la 6^ Tripla-Doppia della notte con i Rockets che realizzano 24 triple su 61 tentativi (Record All-Time NBA), Dwight Howard trascina Atlanta a Toronto, tornano a vincere i Lakers, Utah vince sulla sirena contro Dallas, Milwaukee incubo nero di Chicago, Washington sta tornando!

REGULAR SEASON

Washington Wizards – Detroit Pistons 122-108
WAS: Porter 15, Morris 11, Gortat 12 (14 rimb), Beal 25, Wall 29 (11 ass), Thornton 11
DET: Harris 14, Drummond 13 (12 rimb), Caldwell-Pope 24, Jackson 14, Leuer 17

Continua l’ottimo momento dei Washington Wizards che battono in casa Detroit con l’ormai ritrovata “House Of Guards”; dopo il 1° quarto chiuso sul 27-27 Washington si prende il match realizzando 68 punti nei periodi centrali lasciandone solo 50 agli ospiti ed entrando nell’ultima frazione sul +18 (95-77).

Orlando Magic – Brooklyn Nets 118-111
ORL: Gordon 11, Ibaka 18 (10 rimb), Fournier 21, Augustin 17, Payton 10, Vucevic 21
BKN: Bogdanovic 15, Lopez 22, Kilpatrick 13, Lin 17, Scola 11

Buona vittoria degli Orlando Magic che superano i Nets con Evan Fournier scatenato negli ultimi 2’ di partiota; partita decisa in volata, a 2’39” dalla conclusione il tabellone luminoso recita 106-106, Fournier si mette in proprio e realizza 11 punti consecutivi (su 13 di squadra) compresa la tripla del 113-108 a 1’36” dalla conclusione.

Boston Celtics – Charlotte Hornets 96-88
BOS: Crowder 12, Horford 18, Bradley 12, Thomas 26
CHA: Williams 12, Zeller 2 (10 rimb), Batum 22 (10 rimb), Sessions 13, Belinelli 11, Lamb 10

Italian Job; Belinelli 11 pt (3/7, 1/6, 2/3), 2 rimb, 4 ass in 26’

Isaiah Thomas trascina Boston contro Charlotte (priva di Kemba Walker); malgrado l’assenza pesante gli Hornets se la giocano fino a metà del 4° periodo avanti 77-79, Boston reagirà e la sua reazione sarà decisiva, break di 15-0 in 3’ per il +13 (92-79).

Toronto Raptors – Atlanta Hawks 121-125
TOR: Valanciunas 11, DeRozan 34, Lowry 27, Patterson 10, Joseph 17, Ross 10
ATL: Millsap 14, Howard 27 (15 rimb), Hardaway Jr. 14, Schroder 24, Korver 19, Delany 10

Colpo esterno della notte firmato dagli Atlanta Hawks che sbancano l’Air Canada Centre di Toronto con la doppia-doppia di Dwight Howard (27+15) e col ritrovato Kyle Korver (6/10 da 3); Atlanta costruisce il suo successo nel primo tempo andando negli spogliatoi sul 52-69 con Howard immarcabile (18+) e Toronto nelle mani di Lowry e DeRozan col 45% dal campo, nella ripresa i Raptors non riusciranno mai ad andare sotto la doppia-cifra di scarto.

Chicago Bulls – Milwaukee Bucks 60-95
CHI: Wade 12, Portis 10
MIL: Antetokounmpo 22 (11 ass), Parker 12, Henson 10, Snell 10, Teletovic 13, Monroe 14 (12 rimb)

I Milwaukee Bucks si confermano l’incubo dei Chicago Bulls, Back-To-Back vincente anche allo United Center in un match già deciso dopo i primi 12’; pronti via e i Bucks sono già sul +19 (15-34) con Antetokounmpo autore di 10 dei suoi 22 punti e un superbo 66% dal campo per i suoi contro il disastroso 22% dei padroni di casa (6/27) che poi non rientreranno più in partita.

Memphis Grizzlies – Sacramento Kings 92-96
MEM: Allen 16, Gasol 20, Harrison 11, Randolph 10, Daniels 13
SAC: Cousins 22, Koufos 16 (13 rimb), Temple 17, Collison 11, Barnes 7 (10 rimb)

Vittoria esterna di rilievo firmata dai Sacramento Kings di DeMarcus Cousins in quel di Memphis con tanto di brivido finale; Sacramento che entra negli 91” sul +8 (87-95) ma Memphis non molla e arriverà fino al -3 (92-95) e palla in mano a 8” dopo l’errore da 3 di Matt Barnes! Il tiro del pareggio lo prender il rientrante Mike Conley ma la sua tripla non andrà a segno.

Houston Rockets – New Orleans Pelicans 122-100
HOU: Ariza 20, Beverley 13, Harden 29 (11 rimb, 13 ass), Gordon 29
NOP: Davis 19, Hield 11, Holiday 11, Jones 16, Diallo 10

Notte storica a Houston con i Rockets che battono i Pelican realizzando 24 triple…su 61 tentate con James Harden autore della 6^ Tripla-Doppia della stagione; match già finito al 1° tempo con i texani avanti 72-50, Harden già in Tripla-Doppia con 16+9+9 ma soprattutto 14 triple a segno su 31 tentate!

Philadelphia 76ers – Los Angeles Lakers 89-100
PHI: Covington 14, Embiid 15, Okafor 14, Ilyasova 13 (10 rimb), Stauskas 12
LAL: Randle 25, Young 15, Russell 15, nance Jr, 4 (11 rimb), Clarkson 10, Williams 18

Dopo 8 KO consecutivi tornano a vincere i Los Angeles Lakers e lo fanno sul campo dei 76ers con Julius Randle trascinatore; partita sempre nelle mani dei giallo-viola grazie anche al 1° quarto da 30-18, Phila prova la rimonta ad inizio 4° arrivando sul -8 (75-83), Saric sbaglia la tripla del potenziale -5 e LA risponderà con un 6-0 per il nuovo +14 (75-89) a metà frazione.

Miami Heat – Los Angeles Clippers 98-102
MIA: McRoberts 11, Whitesie 11 (17 rimb), Ellington 13, Dragic 21 (11 ass), J.Johnson 12, Winslow 15
LAC: Griffin 20, Jordan 12 (19 rimb), Redick 17, Paul 17

Ok i Clippers a Miami malgrado la rimonta finale dei padroni di casa; a 102” dalla fine Clippers avanti 87-95, Miami rimonta e arriva sul -1 (98-99) a 10” dalla fine grazie ad un break di 7-0 in 15”, Paul va in lunetta, mette il primo, sbaglia il secondo ma a salvare la partita ci penserà DeAndre Jordan col rimbalzo e canestro del +4 finale.

Utah Jazz – Dallas Mavericks 103-100
UTA: Hayward 13, Gobert 16 (10 rim), Hood 15, Exum 11, Mack 11, Lyles 13
DAL: Barnes 21, Matthews 13, Williams 18, Curry 13, Powell 10, Anderson 10

Finale all’ultimo respiro a Salt Lake City con i Jazz che battono i Mavericks grazie ad una prodezza di Rodney Hood; a 45” dalla fine Harrison Barnes chiude un break di 9-0 Mavs per il pareggio sul 100-100, Utah sbaglia a 23” e Dallas ha l’ultimo possesso! Palla a Deron Williams che tira troppo presto, sbaglia e lascia 7” (senza Time-Out) ai padroni di casa, Hood prende il rimbalzo, si immola verso il canestro avversario e spara sulla sirena la tripla della vittoria!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B